Jon-Erik Hexum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jon-Erik Hexum

Jon-Erik Hexum (Englewood, 5 novembre 1957Beverly Hills, 18 ottobre 1984) è stato un attore e modello statunitense di origine norvegese e islandese[1][2][3], che raggiunse la notorietà nei primi anni ottanta.

È ricordato – oltre che per le sue interpretazioni – anche per la tragica scomparsa, avvenuta a soli 26 anni il 18 ottobre 1984 in seguito ad in incidente sul set di Cover Up (il telefilm che lo vedeva protagonista), incidente occorsogli in circostanze più o meno analoghe (in entrambi i casi, c'entra sempre l'uso di armi da fuoco) a quelle che portarono alla morte dell’attore Brandon Lee sul set de Il corvo nel 1993.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia e adolescenza[modifica | modifica wikitesto]

Jon-Erik (all’anagrafe: Jon Eric[4]),) Hexum era nato a Englewood (New Jersey)[1][4][5] (o Tenafly[6][7]), nel New Jersey, secondogenito degli immigrati norvegesi Thorleif e Gretha Hexum.[1][3][4][6][6]

Dopo il divorzio dei genitori, quando Jon Eric aveva appena 4 – 5 anni, lui e il suo fratello maggiore Gunnar vennero cresciuti dalla madre[1][6], (che si dovette “reinventare” vari lavori per poter mantenere la famiglia[1]) e lui in seguito non avrebbe più rivisto suo padre per 16 anni[3].

Fu allievo del Case Western Riserve di Cleveland e della Michigan State University di East Lansing (Michigan), dove studiò ingegneria biomedica.[1][7] Durante quegli anni, aveva svariate vocazioni: atleta, campione di pattinaggio, giocatore di football, attore.[1]

La carriera di attore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la laurea, scelse quale doveva essere la sua strada e si trasferì a New York per intraprendere la carriera di attore.[1].
Lì – tra un’audizione e l’altra e qualche piccola parte in film e soap opera[1] –, si manteneva attraverso alcuni lavoretti: fu bagnino in una piscina, cameriere in una gelateria nel Paramus Park, ecc.[1]

Durante una delle audizioni, venne notato da Bob LeMond (che fu "pigmalione" anche di John Travolta[1]), che gli propose di trasferirsi a Los Angeles, città in cui Hexum giunse nel settembre 1981.[1][7]

Dopo un provino non andato a buon fine per il film Summer Lovers[1], nel 1982 venne scelto per interpretare il ruolo di Phineas Bogg nel film "Voyagers from the Unknown" e nel telefilm ad esso ispirato Voyagers! - Viaggiatori del tempo (Voyagers!)[1][6][7]

La serie Voyagers! durò soltanto una stagione[6], ma Jon-Erik attirò l’attenzione dell’attrice Joan Collins[6], che lo volle per il ruolo principale di Making of a Male Model, dove Hexum doveva interpretare il ruolo di un giovane che sogna di entrare nello show business[1].

Nel 1984 venne ingaggiato per il ruolo dell’agente della CIA Marc Harper[1], nel telefilm Cover Up, ma su quel set l’avrebbe atteso un tragico destino dopo poche registrazioni.

La tragica morte[modifica | modifica wikitesto]

Venerdì 12 ottobre 1984, in un momento di pausa delle riprese del telefilm Cover Up a Century City a Beverly Hills, Los Angeles, dopo aver caricato a salve una .44 Magnum per una scena che doveva girare, si puntò l'arma alla tempia e – per un tragico "gioco"[1][6] – premette il grilletto, ignaro evidentemente del rischio a cui poteva andar incontro: lo sparo a salve, anche se privo di pallottola, creò una pressione tale sul cranio, per la quale dei frammenti ossei si conficcarono nel cervello.[1][2][6][7][8]

L’attore venne subito trasportato al Beverly Hills Medical Center, dove fu sottoposto ad un delicato intervento chirurgico, durato 5 ore[9], al termine del quale venne trasferito in sala di rianimazione in stato di coma.[1][6][8]

Il 18 ottobre, dopo sei giorni di agonia, Jon-Erik Hexum venne dichiarato clinicamente morto[1][6] dal dottor David Ditsworth e la madre acconsentì al prelievo degli organi.[1].

Il fatto, in particolare la donazione del cuore ad un afro-americano di Las Vegas di nome Michael Washington[1][6], ispirò James Parriot, il creatore di Voyagers! - Viaggiatori del tempo per il film "Heart Condition".[1][10]

Dopo il prelievo d'organi, Jon-Erik Hexum fu cremato e le sue ceneri vennero sparse dalla madre nell'oceano Pacifico, vicino ad una spiaggia dove il figlio amava fare jogging.[5]

Per quanto riguarda, invece, il telefilm Cover Up, le registrazioni ripresero dopo quattro settimane dalla morte di Hexum con un episodio che conteneva un omaggio all’attore scomparso, il cui personaggio venne “fatto morire” in azione e sostituito da un nuovo protagonista, interpretato dall’attore britannico Antony Hamilton.[1][6] La serie venne però cancellata dopo una sola stagione.[1][6]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Jon-Erik Hexum ebbe delle relazioni con le attrici Heather Thomas e Emma Samms e con la cantante Elizabeth Daily (sua partner all’epoca della morte).[2][11]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y The Jon-Erik Hexum Fan Club and Archive: Biography (URL consultato il 12-10-2009
  2. ^ a b c Internet Movie Database: Jon-Erik Hexum - Biography (URL consultato il 18-10-2009)
  3. ^ a b c People.com: "On and Off Camera, Joan Collins Helps in the Making of Male Model Jon-Erik Hexum", by David Wallace, October 13, 1983 (URL consultato il 14-10-2009)
  4. ^ a b c TV.com: Jon-Erik Hexum – Biography (URL consultato il 26-09-2009)
  5. ^ a b Find A Grave Memorial: Jon-Erik Hexum (1957 - 1984) (URL consultato il 18-10-2009)
  6. ^ a b c d e f g h i j k l m n Weekly.com: "Jon-Erik Hexum’s Fatal Joke" (URL consultato il 14-10-2009)
  7. ^ a b c d e After Elton: Remembering Jon-Erik Hexum (URL consultato il 18-10-2009)
  8. ^ a b New York Times: "Wounding of actor on coast is laid to Russian roulette", October 18, 1984 (URL consultato il 14-10-2009
  9. ^ New York Times: "AROUND THE NATION ; Actor Wounds Himself On Set of TV Series", October 14, 1984 (URL consultato il 14-10-2009
  10. ^ New York Times: "TELEVISION; When a Series Loses One of Its Own", by Andy Meisler, November 11, 1992
  11. ^ CBS.com: Celebrity Suicides
  12. ^ Antonio Genna - Il mondo dei doppiatori: Voyagers! Viaggiatori del tempo
  13. ^ Antonio Genna - Il mondo dei doppiatori: Cover Up

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]