Johnny Marr

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Johnny Marr
Fotografia di Johnny Marr
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Genere Alternative rock
Periodo di attività 1982 – in attività
Strumento Chitarra, Tastiera, Armonica a bocca
Etichetta Varie
Gruppo attuale Modest Mouse
Gruppi precedenti The Smiths
Electronic
Johnny Marr and The Healers
The The
Sito web

Johnny Marr, nome d'arte di John Martin Maher (Ardwick, 31 ottobre 1963), è un cantante e musicista britannico.

È divenuto famoso negli anni ottanta come chitarrista degli Smiths, gruppo nell'ambito del quale ha creato insieme al cantante Morrissey uno stile musicale in grado di fare scuola. Attualmente risiede a Portland, in Oregon.

The Smiths[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The Smiths.

Fu Billy Duffy, chitarrista dei Cult, ad insegnare a Marr a suonare la chitarra. Nel 1982, dopo la costituzione degli Smiths, Marr iniziò a scrivere brani con Morrissey. Per completare la formazione del gruppo, i due reclutarono Mike Joyce alla batteria e Dale Hibbert al basso. Dopo il debutto dal vivo al Ritz di Manchester, Hibbert fu sostituito da Andy Rourke, un amico di Marr. Da allora, Morrissey ha iniziato ad utilizzare solo il cognome e Maher ha mutato il proprio in Marr, per evitare di essere confuso con il batterista dei Buzzcocks.

Dopo aver raggiunto il successo commerciale e di critica con pietre miliari come l'album The Queen Is Dead, gli Smiths divennero ben presto celebri nel Regno Unito e in Irlanda, ma non ebbero lo stesso seguito altrove. Nonostante fossero una presenza fissa sulle radio dei college americani, l'affermazione commerciale a livello mondiale ci fu solo dopo lo scioglimento del gruppo. Infatti, Marr alla fine abbandonò gli Smiths a causa delle incomprensioni con Morrissey e del disaccordo sulle scelte musicali.

Dalla nascita degli Smiths alla loro separazione, avvenuta cinque anni dopo, nel 1987, Marr e Morrissey hanno scritto insieme quattro album, oltre a numerose B-side e altri brani inizialmente inediti che sono poi apparsi su raccolte. Ancora oggi, il duo Morrissey-Marr viene lodato dai critici e citato da molti musicisti come uno dei più influenti del periodo in questione.

Da quando Marr ha abbandonato il gruppo, non sono noti tentativi di riunione degli Smiths. In mezzo ad infondate voci di stampa sulla ricostituzione del gruppo, Marr ha eseguito dal vivo How Soon Is Now? con il vecchio compagno di gruppo Andy Rourke durante il concerto di beneficenza Manchester v Cancer, tenutosi alla MEN Arena di Manchester il 28 gennaio del 2006.

Il dopo-Smiths[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la fine degli Smiths nel 1987, Marr ha registrato e suonato dal vivo con i The The, ed ha costituito gli Electronic con Bernard Sumner dei New Order e la partecipazione occasionale di Neil Tennant dei Pet Shop Boys. È inoltre divenuto un richiesto sessionman: ha scritto, suonato dal vivo e registrato, tra gli altri, con Bryan Ferry, The Pretenders, Kirsty MacColl, Karl Bartos dei Kraftwerk, Talking Heads, Black Grape, Billy Bragg, Pet Shop Boys, Beck e Oasis. Inoltre ha fatto da co-produttore per alcuni degli artisti sopra menzionati, oltre ad aver co-prodotto presso i suoi Clear Studios la band degli Haven, di Manchester.

Nel 2000 Marr ha reclutato il batterista Zak Starkey (figlio di Ringo Starr), il chitarrista dei Cavewaves Lee Spencer e l'ex bassista dei Kula Shaker Alonza Bevan per il suo nuovo progetto, Johnny Marr and the Healers. Il gruppo ha impiegato due anni per costituirsi, in quanto Marr voleva che i membri si scegliessero "in base alla chimica". Il loro album di debutto, Boomslang, è stato pubblicato nel 2003, con Marr autore dei testi e voce principale. L'uscita del secondo album era inizialmente prevista per l'aprile del 2005, e poco dopo era programmata una breve tournée, ma Marr ha poi affermato (MEN, maggio 2007) che al momento il gruppo passava in secondo piano. Il batterista Starkey ha lavorato per un periodo con gli Oasis e gli Who, mentre Bevan è di nuovo con i Kula Shaker.

Nel 2006 Marr è divenuto membro ufficiale del gruppo americano dei Modest Mouse. Pare che i Modest Mouse avessero detto in giro di cercare "un chitarrista alla Johnny Marr" e che sorprendentemente si sia presentato anche lo stesso Johnny Marr, che avrebbe in questo modo ottenuto il ruolo. Per l'album del gruppo We Were Dead Before The Ship Even Sank del 2007, oltre a suonare la chitarra Marr figura come autore di alcune canzoni insieme al cantante principale Isaac Brock. Ha inoltre partecipato al tour del disco con il gruppo.

L'album ha raggiunto la posizione numero uno delle classifiche statunitensi della rivista Billboard alla fine di marzo 2007. Per Marr è il primo disco che raggiunge la vetta delle classifiche negli Stati Uniti. In precedenza il miglior piazzamento lo aveva ottenuto con gli Electronic, che entrarono nella top 40 negli USA dei singoli con Getting Away With It.

Nel 2007 Marr è stato scelto per tenere una serie di incontri e lezioni agli studenti del corso di musica popolare e registrazione del Bachelor of Arts (Hons) all'università di Salford.

Nel 2008 è entrato a far parte dei Cribs, gruppo indie-rock inglese. Nel 2009 collabora con John Frusciante per due canzoni contenute nel suo undicesimo album solista, The Empyrean.

Nel 2013 pubblica The Messenger, primo disco solista. Nel 2014 è la volta del secondo album solista, Playland.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album (come solista)[modifica | modifica wikitesto]

Album (come membro di gruppi)[modifica | modifica wikitesto]

The Smiths[modifica | modifica wikitesto]

The The[modifica | modifica wikitesto]

Kirsty MacColl[modifica | modifica wikitesto]

Electronic[modifica | modifica wikitesto]

Johnny Marr and The Healers[modifica | modifica wikitesto]

Modest Mouse[modifica | modifica wikitesto]

Album (collaborazioni)[modifica | modifica wikitesto]

Billy Bragg[modifica | modifica wikitesto]

Bryan Ferry[modifica | modifica wikitesto]

Talking Heads[modifica | modifica wikitesto]

Pet Shop Boys[modifica | modifica wikitesto]

Banderas[modifica | modifica wikitesto]

Kirsty MacColl[modifica | modifica wikitesto]

Moodswings[modifica | modifica wikitesto]

K-Klass[modifica | modifica wikitesto]

Electrafixion[modifica | modifica wikitesto]

M People[modifica | modifica wikitesto]

Beck[modifica | modifica wikitesto]

Tom Jones[modifica | modifica wikitesto]

Bert Jansch[modifica | modifica wikitesto]

Neil Finn[modifica | modifica wikitesto]

Oasis[modifica | modifica wikitesto]

Beth Orton[modifica | modifica wikitesto]

The Charlatans[modifica | modifica wikitesto]

Quando Quango[modifica | modifica wikitesto]

Karl Bartos[modifica | modifica wikitesto]

Lisa Germano[modifica | modifica wikitesto]

Jane Birkin[modifica | modifica wikitesto]

Transit Kings[modifica | modifica wikitesto]

Crowded House[modifica | modifica wikitesto]

John Frusciante[modifica | modifica wikitesto]

Noel Gallagher's High Flying Birds[modifica | modifica wikitesto]

Album (come produttore)[modifica | modifica wikitesto]

Marion[modifica | modifica wikitesto]

Haven[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ad una vasta discografia di singoli con gli artisti elencati sopra, Marr è apparso su singoli di Sandie Shaw, Everything but the Girl, The Pretenders, Andrew Berry, A Certain Ratio, The Cult, Denise Johnson, Stex, e Black Grape.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 24798124 LCCN: n93028393

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock