John Windsor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo cestista, vedi John Windsor (cestista).
John
Il principe John nel 1913.
Il principe John nel 1913.
Principe del Regno Unito
Nome completo John Charles Francis
Nascita York Cottage, Sandringham, 12 luglio 1905
Morte Wood Farm, Sandringham, 18 gennaio 1919
Sepoltura 21 gennaio 1919
Luogo di sepoltura St Mary Magdalene Church, Sandringham
Dinastia Sassonia-Coburgo-Gotha
Windsor
Padre Giorgio V del Regno Unito
Madre Mary di Teck
Religione Anglicanesimo
Windsor
Casa reale del Regno Unito

Badge of the House of Windsor.svg

Giorgio V (1917-1936)
Figli
Giorgio VI (1936-1952)
Figli
Elisabetta II (1952-...)
Figli

Principe John, nome completo John Charles Francis (York Cottage, Sandringham, 12 luglio 1905Wood Farm, Sandringham, 18 gennaio 1919), è stato un principe inglese. Fu membro della famiglia reale britannica, il figlio più giovane di re Giorgio V e di Mary di Teck. Era affetto da epilessia e di conseguenza è stato in gran parte nascosto agli occhi del pubblico.

Primi anni[modifica | modifica sorgente]

Nacque in Sandringham House, Norfolk, Inghilterra. Al momento della sua nascita era sesto sulla linea di successione al trono.

Il principe fu battezzato il 3 agosto 1905 a Sandringham nella chiesa di Santa Maria Maddalena, i suoi padrini erano re Carlo I di Portogallo, Costantino di Grecia e Sofia di Prussia (duca e duchessa di Sparta, suoi cugini), Haakon VII di Norvegia (suo cugino), Alice Maria di Sassonia-Coburgo-Gotha (sua cugina), principe Johann di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg (suo prozio) ed Alessandro Duff, primo duca di Fife (suo zio). Quattro dei cinque padrini (escluso il duca di Sparta) furono rappresentati dal padre, il principe del Galles, mentre la principessa Vittoria sua zia presenziò in vece delle due madrine.[1]

Il principe John ebbe la sua prima convulsione all'età di 4 anni. Non partecipò all'incoronazione di suo padre come sovrano il 22 giugno 1911.

Vita a Wood Farm[modifica | modifica sorgente]

All'età di 12 anni, poiché le sue condizioni di salute peggiorarono, fu portato in una tenuta della famiglia a Wood Farm assistito da un cuoco, una cameriera e la balia Charlotte Bill (chiamata in famiglia "Lalla"). Thomas Haverly, un cocchiere scelto per la sua affidabilità, lo accompagnava in gite in campagna o al mare, ed alla "grande casa" a Sandringham quando la sua famiglia era là. Il suo tutore fu Henry Peter Hansell (1863–1935).

I giocattoli di John includevano un'automobile a pedali ed un treno cavalcabile. Le foto lo mostrano in sella ad una bicicletta ed ad un cavallo senza assistenza. Una parte del terreno fu usato come "giardino del Principe John", con i giardinieri che lo aiutavano a curarlo. Ebbe anche la compagnia di Winifred Thomas, una ragazza dello Yorkshire che aveva all'incirca l'età del principe ed affetta dall'asma, che l'aveva costretta ad essere portata da suo zio che viveva in quelle campagne a Sandringham. La delicatezza della ragazza probabilmente fece sì che la madre e la balia la vedessero come una buona compagna di John, per questo la incoraggiarono a fargli visita quasi tutti i giorni. John e Winifred andavano a passeggio e curavano il giardino assieme. Quando John si ammalò, Winifred stette accanto al suo letto come Charlotte Bill per leggere loro qualcosa.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Dopo il suo tredicesimo compleanno, gli attacchi epilettici crebbero in frequenza e gravità, tuttavia la sua morte improvvisa fu inaspettata.

Nelle prime ore del 18 gennaio 1919 (la Regina cita il suo diario):

«Lalla Bill telefonò da Wood Farm, Wolferton, (dicendo) che il nostro povero caro Johnnie è morto improvvisamente dopo uno dei suoi attacchi. La notizia mi diede un grande shock, anche se per l'anima agitata del bambino, la morte è stata una grande liberazione. Ho recato la notizia a Giorgio e siamo andati in automobile a Wood Farm. Trovai la povera Lalla molto rassegnata ma affranta. Il piccolo Johnnie giaceva con aria molto pacifica... per lui questa è una grande liberazione, la sua malattia stava peggiorando a pari passo con la sua crescita e quindi si è risparmiato molte sofferenze. Non posso dire quanto siamo grati a Dio per averlo preso in un modo così pacifico, ha solo dormito tranquillamente ... nessun dolore, nessuna lotta, solo pace per il povero piccolo spirito inquieto che era stato motivo di una grande preoccupazione per noi per molti anni fin dal suo quarto anno d'età.»

Dopo la sua sepoltura, avvenuta il 21 gennaio 1919 nella chiesa di Santa Maria Maddalena a Sandringham. la Regina scrisse:
«Martedì, 21 gennaio 1919. Canon Dalton e Dr Brownhill condussero la cerimonia, che fu terribilmente triste e toccante. Molti della nostra gente e gli abitanti del villaggio erano presenti. Abbiamo ringraziato tutti coloro che servirono John, che si sono dimostrati così buoni e fedeli a lui.» Alcuni giorni dopo aggiunse «Mi manca veramente molto il caro figlio».

La Regina diede a Winifred un certo numero di libri di John, con la scritta "In memoria del nostro caro piccolo Principe".

La vita di John è stata oggetto di un dramma televisivo strutturato in due parti e chiamato "The Lost Prince", così come del documentario andato in onda su Channel 4 chiamato "Prince John: The Windsors' Tragic Secret".[2]

Titoli[modifica | modifica sorgente]

  • 12 luglio 1905 - 6 maggio 1910 : Sua Altezza Reale il Principe John del Galles
  • 6 maggio 1910 - 18 gennaio 1919 : Sua Altezza Reale il Principe John

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Yvonne's Royalty Home Page — Royal Christenings.
  2. ^ (EN) Prince John: The Windsors' Tragic Secret from Channel4.com.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]