John Shaft

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Shaft
Shaft nel film del 1971
Shaft nel film del 1971
Lingua orig. Inglese
Autore Ernest Tidyman
1ª app. 1970
1ª app. in Shaft (libro del 1970)
Ultima app. in Shaft
Interpretato da
Voci italiane
Specie afro-americano
Sesso Maschio
Professione Detective
Abilità
  • determinazione
  • arguzia
  • forza

John Shaft è un personaggio letterario creato nel 1970 dallo scrittore bianco Ernest Tidyman come risposta afro-americana al James Bond di Ian Fleming.

Divenne subito dopo un personaggio cinematografico di grande successo. Detective privato dai modi rudi e sbrigativi, fu interpretato da Richard Roundtree in Shaft il detective (1971) e nei due sequel degli anni settanta, mentre Samuel L. Jackson ha interpretato suo nipote (anch'esso chiamato John Shaft) in Shaft, remake del film che uscì nelle sale nel 2000. Quando venne pubblicato il primo libro il personaggio di Shaft venne definito: "Più caldo di Bond, più cool di Bullitt".

Libri[modifica | modifica sorgente]

  • Shaft (1970)
  • Shaft Among the Jews (1972)
  • Shaft colpisce ancora (1972)
  • Shaft Has a Ball (1973)
  • Goodbye, Mr. Shaft (1973)
  • Shaft's Carnival of Killers (1974)
  • The Last Shaft (1975)

Films basati sul personaggio[modifica | modifica sorgente]

Anno Titolo Interprete
1971 Shaft il detective Richard Roundtree
1972 Shaft colpisce ancora
1973 Shaft e i mercanti di schiavi
2000 Shaft Samuel L. Jackson

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Negli stati Uniti tra il 1973 e il 1974, Richard Roundtree riprese il ruolo di John Shaft in una serie televisiva omonima in 7 episodi di 90 minuti.
  • Burger King utilizzò il personaggio di Shaft come testimonial, qualche volta parodiandolo utilizzando Shaquille O'Neal.
  • Geena Davis parodiò il remake di Shaft del 2000 nei promo della serie tv, The Geena Davis Show.
  • In Lost, Sawyer compare col soprannome di Mr. Eko "Shaft"
  • Nell'ultimo libro di Ernest Tidyman The Last Shaft (1975) alla fine John Shaft muore. Ciononostante, lo stesso John Shaft, interpretato da Roundtree, ricomparve in un cameo nel remake del 2000.

Note[modifica | modifica sorgente]