John Sandford

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

John Sandford, pseudonimo di John Roswell Camp (Cedar Rapids, 23 febbraio 1944), è un giornalista e scrittore statunitense.

Dal 1971 al 1978 scrive per il giornale Miami Herald. In seguito, trasferitosi a Twin Cities, scrive per il St. Paul Pioneer Press.

Nel 1980 vince il Premio Pulitzer per una serie di storie sulla cultura dei nativi americani. Lo vince di nuovo nel 1986 per una serie di storie su una famiglia di contadini americani. Dal 1989 decide di interrompere la sua carriera giornalistica per dedicarsi a romanzi thriller.

Durante la sua carriera giornalistica usa il nome di John Camp, adottando quello di John Sandford una volta dedicatosi alla letteratura.

Nel 1993 scrive un romanzo di fantasmi che non vedrà mai la luce: il suo editore, infatti, gli sconsiglia di allontanarsi dal genere thriller a lui più congeniale.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Serie di Lucas Davenport[modifica | modifica wikitesto]

Serie di Kidd e LuEllen[modifica | modifica wikitesto]

Scritti con il nome di John Camp

Altri romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Saggistica[modifica | modifica wikitesto]

  • 1988 - The Eye and the Heart [scritto col nome di John Camp]
  • 1989 - Plastic Surgery: The Kindest Cut [scritto col nome di John Camp]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 112432108 LCCN: n00025506