John Ridley Stroop

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'ufficiale tedesco nazionalsocialista, vedi Jürgen Stroop.

John Ridley Stroop (Contea di Rutherford, 21 marzo 1897Parkersburg, 1 settembre 1973) è stato uno psicologo statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

John Ridley Stroop è nato 21 marzo 1897 in una piccola comunità agricola denominata Hall's Hill, nella Contea di Rutherford, a sette miglia da Murfreesboro nel Tennessee. Era il più giovane di sei figli, aveva due sorelle e tre fratelli.

Il 23 dicembre 1921, durante il suo secondo anno di college, si è sposato con Zelma Dunn, da cui ha avuto tre figli. Per sostenere la sua famiglia, Stroop ha anche lavorato come custode e bibliotecario, continuando ad insegnare al David Lipscomb College mentre proseguiva i suoi studi universitari.

Dopo aver conseguito il dottorato presso il George Peabody College a Baltimora, tornò a Nashville, nel Tennessee, con l'incarico di docente di studi biblici al David Lipscomb College (ora conosciuto come Lipscomb University)[1] fino alla sua morte, avvenuta il 1 settembre 1973 all'età di 76 anni.

Test di Stroop[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Effetto Stroop.

Stroop ha sviluppato un test basato su un gioco di parole indicanti dei colori, ma stampate con un colore diverso da quello proposto dal testo scritto. Il risultato dimostrato da questo esperimento ha preso il nome di effetto Stroop, che indica le conseguenze prodotte sull'attenzione da alcune interferenze indotte dalla differenza fra il significato della parola e il colore con cui è stampata.[2] Gli effetti del test sono messi in maggiore evidenza nel caso di una lesione circoscritta alla corteccia cingolata anteriore.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Stroop J.R., (1932) Is the judgment of the group better than that of the average member of the group? Journal of Experimental Psychology, 15, 550-562.
  • Stroop J.R., (1935) Studies of interference in serial verbal reactions. Journal of Experimental Psychology, 18, 643-662.
  • Stroop J.R., (1935) The basis of Ligon's theory. American Journal of Psychology, 47, 499-504.
  • Stroop J.R., (1938) Factors affecting speed in serial verbal reactions. Psychological Monographs, 50, 38-48.
  • Cattell J.M., (1886) The time it takes to see and name objects. Mind, 11, 63-65.
  • Jensen A.R., Rohwer W.O., (1966) The Stroop color-word test: A review. Acta Psychologica, 24, 398-408.
  • De Ruiter C., Brosschot J.F., (1994) The emotional stroop interference effect in anxiety: attentional bias or cognitive avoidance? Behaviour Research and Therapy, 32, 3, pp. 315-319. doi 10.1016/0005-7967(94)90128-7

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Day of events at Vanderbilt honors LU psychology pioneer J. Ridley Stroop Psychology pioneer, Lipscomb University, Nashville, Tennessee.
  2. ^ Stroop J.R., Studies of interference in serial verbal reactions. J. Exp. Psychol. 18, 643-662, 1935.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Protagonisti del pensiero psicologico (ordine alfabetico)
float Alfred Adler · Mary Ainsworth · Gordon Allport · Albert Bandura · Gregory Bateson · Eric Berne · Wilfred Bion · John Bowlby · Raymond Cattell · Milton Erickson · Erik Erikson · Silvio Fanti · Anna Freud · Sigmund Freud · Howard Gardner · Daniel Goleman · Clark Hull · William James · Carl Gustav Jung · Melanie Klein · Jacques Lacan · Kurt Lewin · Mary Main · Abraham Maslow · George Miller · Ulric Neisser · Ivan Pavlov · Jean Piaget · Carl Rogers · Francine Shapiro · Burrhus Skinner · Wilhelm Stekel · John Watson · Paul Watzlawick · Donald Winnicott

Controllo di autorità VIAF: 39019563 LCCN: no2001008991