John Podesta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Podesta

John Podesta (Chicago, 8 gennaio 1949) è un giurista e politico statunitense, che ha ricoperto la carica di Capo di gabinetto della Casa Bianca del Presidente degli Stati Uniti d'America Bill Clinton dal 1998 al 2001.

Attualmente è presidente del Center for American Progress, un think-tank liberal con sede in Washington D.C. ed è visiting professor al Georgetown University Law Center. Podesta è stato co-presidente della fase di transizione iniziale dell'amministrazione Obama.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Podesta ha passato molti anni della sua giovinezza a Chicago, dove è cresciuto nella zona di Jefferson Park, nel Northwest Side della città[1] con suo padre, di origini italiane, con sua madre, di origine greca, e con suo fratello Tony[2]. Nel 1967 si è diplomato alla Lane Technical High School di Chicago. Nel 1971, Podesta si è laureato al Knox College di Galesburg, Illinois. Ha frequentato poi il Georgetown University Law Center dove si è laureato nel 1976.

Podesta ha lavorato dal 1976 al 1977 come avvocato per l'Honors Program in the Land and Natural Resources Division del il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, e dal 1978 al 1979 come Special Assistant del direttore della ACTION, l'agenzia governativa di volontariato.

Il 6 giugno 1998, durante il discorso pronunciato alla cerimonia di consegna dei diplomi del Knox College, la sua alma mater, John Podesta ha parlato dei primi anni della sua famiglia:

« Concedetemi di concludere con un paio di riflessioni. Permettetemi quello che i miei figli definirebbero un momento etnico. Un mese fa mi trovavo sul prato della Casa Bianca, mentre il Presidente Clinton, l'uomo per il quale ho l'orgoglio di lavorare, accoglieva il Primo ministro italiano Romano Prodi. Questo mi ha fatto ripensare ai miei nonni, che vennero dall'Italia in America al volgere del secolo, e lottarono con tutte le loro forze, senza poter mai frequentare la scuola, vivendo in una palazzo senza ascensore del centro di Chicago, mio nonno lavorando come scaricatore di porto. E ho ripensato a mio padre, che dovette lasciare la scuola superiore dopo un anno per aiutare il sostentamento della famiglia, lavorando in fabbrica per tutta la vita, ma che insisté a spingere me e mio fratello a raggiungere una buona educazione scolastica. Ho capito che non avrei potuto essere su quel prato senza il sostegno - non solo supporto scientifico e finanziario, ma, ancor più importante, educativo ed emotivo - che il Knox College mi ha dato."[3] »

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Lynn Sweet, All-business Obama begins transition to White House in Chicago Sun-Times, 6 novembre 2008.
  2. ^ Podesta: Progressive Politics Will Cure U.S. Ills : NPR
  3. ^ (EN) Discorso pronunciato alla consegna dei diplomi di laurea del Knox College (6 giugno 1998)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 56944415 LCCN: no93030669