John Mott

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Mott
Medaglia del Premio Nobel Nobel per la pace 1946

John Raleigh Mott (New York, 25 maggio 186531 gennaio 1955) è stato un pacifista statunitense, a lungo il leader dello YMCA e della World Student Christian Federation (WSCF). Ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace nel 1946.[1]

Mott nacque a Livingston Manor il 25 maggio 1865. Nel settembre dello stesso anno la sua famiglia si trasferì a Postville, Iowa. Frequentò l’Upper Iowa University dove studiò storia. Si trasferì poi alla Cornell University dove si laureò nel 1888. Nel 1891 sposò Leila Ada con cui ebbe due figli e due figlie.

Mott, un metodista, è stato segretario generale del WSCF dal 1895 al 1920. Nel 1910 partecipò alla Conferenza missionaria mondiale che segnò l’inizio del moderno ecumenismo. Nel 1948 divenne presidente onorario a vita del Consiglio Ecumenico delle Chiese che aveva contribuito a creare.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ nobelprize.org

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Cracknell, Kenneth and Susan J. White. An Introduction to World Methodism. Cambridge: Cambridge University Press, 2005.
  • Fisher, Galen Merriam. John R. Mott: Architect of Cooperation and Unity. New York: Association Press, 1953.
  • Hopkins, Charles Howard. John R. Mott, 1865-1955. Eerdmans, 1979.
  • Mackie, Robert C. Layman Extraordinary: John R. Mott, 1865-1955. London, Hodder & Stoughton, 1965.
  • Matthews, Basil Joseph. John R. Mott: World Citizen. New York, Harper, 1934.
  • Mott, John Raleigh. The Evangelization of the World in This Generation. Arno, 1972.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 74648323 LCCN: n79055261