John Lyon-Bowes, X conte di Strathmore e Kinghorne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Lyon-Bowes, X Conte di Strathmore e Kinghorne

John Lyon-Bowes, X Conte di Strathmore e Kinghorne (14 aprile 17693 luglio 1820) è stato un nobile inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

John Bowes era il figlio maggiore di John Lyon-Bowes, IX conte di Strathmore e Kinghorne e della contessa Mary. Sua madre fu l'autrice del dramma in versi "L'Assedio di Gerusalemme" (1769).

Egli succedette al padre come conte di Strathmore e Kinghorne alla morte di questi il 7 marzo 1776.

Dal 30 giugno 1796 al 24 ottobre 1806 e nuovamente dal 9 giugno 1807 aòl 29 settembre 1812 fu rappresentante della parìa scozzese presso la Camera dei Lords.

Egli ebbe anche una lunga relazione amorosa con Mary Milner, la bellissima figlia del suo giardiniere; secondo alcune versioni (la più nota riportataci da Augustus Hare) egli organizzò una finta cerimonia di nozze con lei dal momento che un effettivo matrimonio avrebbe portato alla perdita di tutti i titoli e dei diritti di successione. I due, ad ogni modo, ebbero un solo figlio:

Il conte venne creato Barone Bowes nel 1815 e mantenne questo titolo come sussidiario per se sino alla propria morte.

John Lyon-Bowes sposò infine il 2 luglio 1820 (il giorno prima di morire) la giovane Mary con una cerimonia effettiva. Egli tentò di legittimare suo figlio con questo matrimonio e secondo il suo testamento tutti i suoi averi sarebbero passati al suo unicogenito ad eccezione di 1.000 sterline di pensione passate a Mary a vita.

Questo matrimonio ad ogni modo non riuscì a preservare per il figlio la titolatura nobiliare che passò al fratello minore Thomas Lyon-Bowes, XI Conte di Strathmore e Kinghorne. Sulla questione intervenne il tribunale scozzese che decretò che dal momento che la vedova e il bambino risiedevano in Inghilterra, ivi doveva valere la legge inglese e come tale per accedere ad un titolo scozzese era necessario essere domiciliati in patria.

Il contenzioso si protrasse anche negli anni successivi, ed infine venne decretato che il figlio del conte, John, ottenesse il patrimonio immobiliare inglese del padre, che includeva Gibside il, Castello di Streatlam e la St Paul's Walden Bury, mentre lo zio ottenne tutta l'eredità scozzese. Con la contesa venne meno il titolo di Barone Bowes.

Mary sposò nel 1831 il tutore del proprio figlio, William Hutt, e morì nel 1860.

Predecessore Conte di Strathmore e Kinghorne Successore
John Lyon-Bowes, IX conte di Strathmore e Kinghorne 1776-1820 Thomas Lyon-Bowes, XI conte di Strathmore e Kinghorne