John Langdon Down

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Langdon Down

John Langdon Down (Torpoint, 18 novembre 1828Teddington, 7 ottobre 1896) è stato un medico britannico, conosciuto per la descrizione di ciò che è ora chiamata sindrome di Down.

Down, sesto figlio nato da due religiosissimi genitori, nacque a Torpoint, Cornovaglia, dove il padre faceva il farmacista; Dopo aver conseguito gli studi nelle scuole locali lavorò come apprendista con il padre. Essendoci all'epoca poche prospettive di una carriera nel settore della chimica, all'età di 18 anni si recò a Londra per studiare medicina e appena ottenuta la laurea venne nominato sovrintendente medico della Royal Earlswood Asilo per Idioti in Surrey. Ebbe una carriera caratterizzata da onori e medaglie d'oro. Qui i suoi sforzi erano volti a classificare ciò che lui chiamava malattia degli "idioti Mongoli". I suoi risultati sono stati basati su misurazioni del diametro della testa e del palato di questi individui nonché con altre osservazioni a volte anche con l'uso delle fotografie. Egli fu un pioniere delle fotografie cliniche nella storia della medicina. Il termine "idiozia mongoloide" fu usato per un lungo lasso di tempo ma successivamente nel 1961 un gruppo di genetisti scrisse al The Lancet proponendo quattro termini alternativi per la descrizione della suddetta malattia. L'editore scelse il nome "Sindrome di Down". L'OMS più tardi l'approvò. Fondò una casa di cura in Normansfield che oggi ha una fama internazionale e solo recentemente l'importanza di questo gentilissimo medico è stata riconosciuta a livello mondiale. Ciò che lo spinse a studiare queste persone all'apparenza ritardate fu un episodio vissuto da giovane che lui descrive così:

« Incontrai una ragazza con una debole mentalità, rimasi così colpito da lei che per lungo tempo mi perseguitò una domanda: nulla si può fare per lei? Così decisi di diventare studente di medicina. Il ricordo di quella ragazza mi si è ripresentato ed io ho voluto fare qualcosa per la sua natura! »

Egli ha anche incontrato Michael Faraday. Più di una volta è stato richiamato a Torpoint per aiutare suo padre fino a quando morì nel 1853.

Nel 1858 fu nominato Sovrintendente Medico del Royal Earlswood Hospital nel Surrey. La gente era stupita che egli volesse perseguire una carriera lavorando nel trascurato e disprezzato campo del ritardo mentale. Era stato uno degli studenti più bravi del suo tempo, con buone possibilità di elezione per il personale del London Hospital. Ma era preoccupato per il fatto alcuni bambini erano stati colpiti da alienazione mentale o incapacità di qualsiasi tipo, e successivamente inserite nella categoria dei ritardati e considerati al di là di aiuto.

Nel 1868 Down istituì la propria casa privata per la "mente subnormale" al Normansfield Hospital, tra Hampton Wick e Teddington. Morì nel 1896 lasciando la casa di cura in eredità ai figli.

Il figlio Reginal Down compì anch'egli importanti scoperte e osservazioni seguendo le orme paterne.

Morì il 7 ottobre 1896 a causa di una polmonite, fu cremato e le ceneri disperse in Normansfield.

Il caso volle che successivamente un suo nipote nacque proprio con la malattia che lui stesso aveva precedentemente scoperto.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • JLH Down (1866). Observations on an ethnic classification of idiots. Clinical Lecture Reports, London Hospital 3: 259–262.
  • J Langdon Down (1887). On some of the mental affections of childhood and youth. J & A Churchill. OCLC 14771059.

Controllo di autorità VIAF: 47572091 LCCN: n97065232