John Hilton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

John Hilton (Cambridge, 1599 circa – 1657) è stato un compositore inglese del primo Barocco[1][2]. Egli è conosciuto per i suoi libri Ayres or Fa-Las for Three Voices e Catch That Catch Can.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Suo padre era molto probabilmente il compositore John Hilton il vecchio, che morì a Cambridge nel 1609.[2] Egli divenne organista a St. Margaret's Church a Westminster nel 1628, dopo aver pubblicato il suo libro Ayres or Fa-Las for Three Voices l'anno precedente. Nel 1635 divenne liutista di Carlo I. In un anno non precisato degli anni 1630, compose The Judgement of Solomon, The Judgement of Paris e The Temptation of Job. Queste opere sono simili a un oratorio in piccola scala o ad un'opera. Uno dei suoi pezzi figura nella collezione di madrigali The Triumphs of Oriana pubblicata a Londra nel 1601. La sua collezione Catch That Catch Can venne pubblicata nel 1652 e fu l'ultima prima della sua morte avvenuta nel 1657. Venne tumulato il 21 marzo 1657 a Westminster.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Catch That Catch Can[modifica | modifica wikitesto]

Catch That Catch Can venne pubblicata da John Playford nel 1652. Venne poi ristampata nel 1658 "con notevoli aggiunte." Fu ripubblicata nel 1667 con il titolo "The Musical Companion" e poi ancora nel 1672–73.

Ayres or Fa-Las for Three Voices[modifica | modifica wikitesto]

Questo libro di musica è ampiamente trascurato dagli studiosi. Molti pensano che i pezzi siano di qualità bassa, mentre altri sono sorpresi che non ottengano più attenzione. Non è noto chi compose i testi per Ayres o Fa-Las. La maggior parte delle canzoni parlano d'amore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Breve biografia di John Hilton
  2. ^ a b Peter Le Huray; Ian Spink: Hilton, John (ii), New Grove Dictionary of Music and Musicians, 1980

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 65168437 LCCN: n85029653