John George Bartholomew

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John George Bartholomew

John George Bartholomew (Edimburgo, 22 marzo 1860Sintra, 14 aprile 1920) è stato un cartografo e geografo scozzese.

Proveniva da una famosa famiglia di cartografi. Il nonno, John Bartholomew Senior (1895-1861) fondò nel 1826 la ditta di cartografia "John Batholomew and Son Ltd", che esiste tuttora. Nel 1888 assunse la direzione della ditta, succedendo al padre John Bartholomew Junior.

Sotto la sua guida la ditta diventò una delle più importanti produttrici di atlanti e carte geografiche a livello mondiale. Introdusse l'uso delle carte a rilievo colorate e anticipò le necessità del XX secolo pubblicando carte stradali delle maggiori città, mappe con tracciati e orari ferroviari e carte automobilistiche.

Collaborò strettamente con molti scienziati ed esploratori del suo tempo realizzando carte appositamente studiate per le loro necessità. Due opere di grande impegno, il Bartholomew Atlas of Meteorology e l'Atlas of Zoogeography, erano previste con cinque volumi ciascuna, ma l'intero progetto non venne mai portato a termine. Poco prima della morte riuscì a stendere il progetto della prima edizione del The Times Survey Atlas of the World. Con le successive edizioni quest'opera divenne l'atlante di maggiore diffusione del XX secolo.

Gli viene attribuito il primo uso, negli anni 1890, del termine Antartide riferito ad un nuovo continente.

Nel 1905 ricevette la Victoria Research Gold Medal dalla Royal Geographical Society. Nel 1810 fu nominato Cartografo Reale dal re d'Inghilterra Giorgio V. Per questo era a volte chiamato "il Principe dei Cartografi".

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 34756119

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie