John Forsythe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Forsythe ne La congiura degli innocenti (1955)

John Forsythe (Penns Grove, 29 gennaio 1918Santa Ynez, 1º aprile 2010) è stato un attore statunitense.

Vincitore di due Golden Globe (1983-1984) è noto in tutto il mondo per essere stato il misterioso Charlie in Charlie's Angels (1976-1981) e Blake Carrington in Dynasty (1981-1989). Nella sua lunga carriera è stato diretto due volte da Alfred Hitchcock in La congiura degli innocenti (1955) e in Topaz (1969).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di un importante uomo d'affari, Forsythe volle intraprendere la carriera di attore, nonostante l'opposizione del padre. Nel 1929 la famiglia si trasferì a Brooklyn.

Si diplomò all'Abraham Lincoln High School e frequentò l'università della Carolina del Nord. Attorno al 1938 iniziò a lavorare in radio e a Broadway, come comparsa in spettacoli di medio livello. Si arruolò nell'esercito americano durante la Seconda guerra mondiale e apparve in uno show organizzato sul fronte, chiamato Winged Victory.

Una volta terminata la guerra, e ritornato in patria, si recò a New York per studiare recitazione all'Actors Studio di Lee Strasberg.

Attorno al 1941 firmò un contratto con la Warner Bros., apparendo in film di secondo piano, prima di incontrare, a Broadway, la collega Julie Warren, che diventerà sua seconda moglie.

Venne attratto dal teatro e comparve in celebri spettacoli come Mister Robert e La casa da tè alla luna d'agosto. La svolta avvenne nel 1955, quando incontrò il maestro del brivido Alfred Hitchcock, che lo scelse per essere il protagonista per il suo nuovo film, La congiura degli innocenti, film insolitamente lontano dai canoni dello stile di Hitchcock, che fu quasi un flop negli Stati Uniti d'America, ma che ebbe un grande successo in Europa.

Nel 1957 incominciò quella che sarebbe stata una delle carriere televisive più durature. Forsythe infatti debuttò in Bachelor Father, in onda sulla CBS, una delle prime situation comedy, nel quale recitò accanto a Mary Tyler Moore, Barbara Eden, (futura star di Strega per amore) e Linda Evans, che avrebbe ritrovato anni più tardi. La serie chiuse i battenti nel 1961.

Successivamente fu interprete di un paio di film di alto livello, Kitten with a Whip, del 1964, accanto a Ann-Margret e, nel 1967, A sangue freddo, tratto da un libro di Truman Capote. Tra il 1965 e il 1966 ebbe, come molte star dell'epoca, un proprio spettacolo televisivo, il John Forsythe Show. Nella prima metà degli anni settanta, grazie alla sua voce profonda, fu voce narrante di diversi documentari sulla natura.

Charlie's Angels[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1976, Aaron Spelling, suo amico e grande produttore Tv, gli offrì il ruolo di Charlie nella serie Charlie's Angels, sulla ABC. Il format della serie, che ebbe uno strepitoso successo, venne esportato in oltre 90 paesi in tutto il mondo, rendendo Forsythe famosissimo e ricchissimo (divenendo la star tv più pagata)[senza fonte]. Nel 1979 venne colpito da infarto, ma ritornò sul set poche settimane dopo un quadruplo by-pass. Nel 1980 la serie ebbe una crisi di ascolti, ma Forsythe venne confermato grazie al sostegno di Spelling.

Dynasty[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1981, sul set di Charlie's Angels nell'ultimo periodo di lavorazione, venne contattato dall'attore George Peppard, che gli offrì il ruolo, da lui rifiutato in precedenza, di Blake Carrington nella serie Dynasty, che la ABC stava producendo per contrastare il successo di Dallas, in onda sul canale concorrente CBS; Forsythe accettò il ruolo, che lo avrebbe fatto diventare una delle star più conosciute degli anni ottanta, elevandolo a sex-symbol (nonostante avesse superato abbondantemente i 60 anni) per il suo fascino e l'impeccabile eleganza. Lo stesso Forsythe venne nominato tre volte agli Emmy Awards, tra il 1982 e il 1984 e ben sei volte ai Golden Globes dei quali ne vincerà due.

Negli anni novanta l'attore rallentò l'attività, limitandosi a qualche film per la televisione e al ruolo del senatore Franklin Powers in The Powers That Be, tra il 1992 e il 1993.

Intensificò l'attività di doppiaggio e, nel 2000 e nel 2003, prestò di nuovo la voce a Charlie nei nuovi film Charlie's Angels e Charlie's Angels - Più che mai, con Cameron Diaz, Drew Barrymore e Lucy Liu, alla cifra record (per un doppiatore) di cinque milioni di dollari.

Una stella sulla Walk of Fame di Hollywood, nella categoria televisiva, lo ricorda.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Fu sposato tre volte: nel 1938 con Parker McCormick, dalla quale divorziò nel 1940, che gli diede un figlio; nel 1943 con Julie Warren, un lungo matrimonio durato fino alla morte di lei nel 1994. Dal matrimonio nacquero due figli; infine nel 2002, a 84 anni, aveva sposato Nicole Carter. Nell'ottobre 2006 gli venne diagnosticato un tumore all'intestino. Subito operato, l'attore fu dimesso poche settimane dopo. Guarito dal tumore, l'attore morì il 1º aprile 2010 all'età di 92 anni per le complicazioni di una polmonite.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Walk of Fame[modifica | modifica wikitesto]

  • Stella per il suo contributo all'industra televisiva, (1982)

Golden Globe[modifica | modifica wikitesto]

Vinti:

  • Miglior attore protagonista in una serie drammatica, per Dynasty (1983)
  • Miglior attore protagonista in una serie drammatica, per Dynasty (1984)

Nomination:

  • Miglior attore protagonista in una serie drammatica, per Dynasty (1982)
  • Miglior attore protagonista in una serie drammatica, per Dynasty (1985)
  • Miglior attore protagonista in una serie drammatica, per Dynasty (1986)
  • Miglior attore protagonista in una serie drammatica, per Dynasty (1987)

Emmy Awards[modifica | modifica wikitesto]

Nomination:

  • Miglior attore, (1953)
  • Miglior attore protagonista in una serie drammatica, per Dynasty (1982)
  • Miglior attore protagonista in una serie drammatica, per Dynasty (1983)
  • Miglior attore protagonista in una serie drammatica, per Dynasty (1984)

TV Land Awards[modifica | modifica wikitesto]

Vinti:

Nomination:

Soap Opera Digest Awards[modifica | modifica wikitesto]

Vinti:

  • Miglior attore in una soap-opera, per Dynasty (1984)
  • Miglior attore protagonista in una soap-opera, per Dynasty (1984)

Nomination:

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, John Forsythe è stato doppiato da:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 118356969 LCCN: n81093837