John Edward Williams

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

John Edward Williams (Clarksville, 22 agosto 1922Fayetteville, 3 marzo 1994) è stato un romanziere, poeta e accademico statunitense, vincitore di un National Book Award per la narrativa nel 1973.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato in una famiglia di modeste condizioni economiche, si iscrisse all'Università di Denver solo dopo la fine della seconda guerra mondiale alla quale prese parte in qualità di sergente delle United States Army Air Forces in India e in Birmania dal 1942 al 1945. Si dedicò agli studi e a Denver ricevette il Bachelor of Arts nel 1949 e il Master of Arts nel 1950. Durante la sua permanenza all'Università di Denver pubblicò i suoi primi due libri: il romanzo Nothing But the Night (1948) e la raccolta di poesie The Broken Landscape (1949). Nel 1950 Williams si iscrisse all'Università del Missouri dove nel 1954 ottenne un dottorato di ricerca in letteratura inglese.

Nell'autunno del 1955 Williams tornò all'Università di Denver come assistant professor di scrittura creativa. Nel 1960 pubblicò il suo secondo romanzo Butcher's Crossing, nel quale descrisse la vita di frontiera nel Kansas attorno al 1870[1]; ha curato l'antologia English Renaissance Poetry in lingua inglese nel 1963; due anni dopo pubblicò la sua seconda raccolta poetica (The Necessary Lie). Fu inoltre il fondatore della rivista University of Denver Quarterly (più tardi Denver Quarterly), di cui fu direttore fino al 1970[2]. Il terzo romanzo di Williams, Stoner, la storia romanzata di un professore universitario di inglese, fu pubblicato dalla Viking Press nel 1965 e il suo quarto romanzo, Augustus (Viking, 1972), una rappresentazione dei tempi violenti di Augusto, pubblicato nel 1972, vinse il National Book Award nel 1973 ex aequo con Chimera di John Barth. Un quinto romanzo, The Sleep of Reason (Il sonno della ragione) rimase incompiuto a causa della sua morte.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Romanzi
Versi
  • The Broken Landscape: Poems (1949)
  • The Necessary Lie (1965)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Michelle Latiolais, Introduction to Butcher’s Crossing, New York Review Books
  2. ^ University of Denver, Denver Quarterly, Home Page
  3. ^ *Butcher's Crossing Edizione in lingua italiana; traduzione di Stefano Tummolini, Roma: Fazi, 8 marzo 2013
  4. ^ *Stoner Edizione in lingua italiana con postfazione all'edizione italiana di Peter Cameron; traduzione di Stefano Tummolini, Roma: Fazi, 2012, ISBN 978-88-641-1236-7
  5. ^ *Augustus è stato stampato in Italia in 4 successive edizioni (tutte con la stessa traduzione di Bruno Oddera): nel 1974 da Sperling & Kupfer (Milano); nel 1984 da Frassinelli (Milano); nel 2010 (ISBN 9788876154065) e 2013 (ISBN 9788868260187) da Castelvecchi (Roma), con traduzione rivista da Antonella Lattanzi.
  6. ^ "National Book Awards – 1973". Con un saggio di Harold Augenbraum, National Book Foundation. Retrieved 2012-08-02.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 67710786 LCCN: n79045254

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie