Johannes Mario Simmel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Johannes Mario Simmel (Vienna, 7 aprile 1924Zugo, 1º gennaio 2009) è stato uno scrittore, sceneggiatore e giornalista austriaco.

Il suo romanzo più celebre, Non è sempre caviale ha venduto 30 milioni di copie.

Nato a Vienna nel 1924 da Walter, un chimico ebreo tedesco e da Lisa Simmel, lettrice per gli studi cinematografici Wien-Film, crebbe in Austria ed in Inghilterra.

Iniziò a lavorare nella ricerca nel campo come ingegnere chimico dal 1943 sino al termine del secondo conflitto mondiale, per poi passare all'attività di traduttore per il governo militare americano con la pubblicazione di riviste e racconti. Dal 1950 lavorò come reporter per un giornale illustrato di Monaco di Baviera

Scrisse numerose novelle e sceneggiature da cui furono tratti alcuni film sino agli anni '70.

In letteratura esordì nel 1948 con Mi meraviglio di essere tanto felice, conseguendo nel 1960 un enorme successo con Non è sempre festa (titolo originale Es muss nicht immer Kaviar sein), romanzo che ha venduto 30 milioni di copie.

Vinse numerosi premi letterari per i suoi libri alcuni dei quelli divennero best seller mondiali.[1]

Si è spento a Zugo, città della Svizzera dove risiedeva, il 1º gennaio 2009, all'età di 84 anni.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ swissinfo - Piattaforma svizzera di attualità e informazione - Brevi, economia, sport, meteo, turismo

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 68903614 LCCN: n50027347