Johann Georg Wille

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Johann Georg Wille

Johann Georg Wille (Gießen, 5 novembre 1715Parigi, 5 aprile 1808) è stato un incisore tedesco.

Dopo un primo periodo di apprendistato, studiò l’arte dell’incisione a Strasburgo con Georg Friedrich Schmidt . Seguendo il suo maestro a Parigi vi colse un primo successo con il ritratto del Maresciallo Fouquet.
Ben presto importanti pittori contemporanei gli affidarono la riproduzione a stampa delle proprie opere. Si dedicò poi anche alla riproduzione dei capolavori degli antichi maestri.

Divenuto famoso in tutta Europa per la sua maniera brillante e leggera di ottenere vivaci effetti nelle sue stampe, divenne incisore di corte del re di Francia Luigi XV, di Federico II di Prussia e di Federico V di Danimarca. Nel 1746 tornò in Germania, per stabilirsi nuovamente a Parigi l’anno successivo.
Napoleone gli conferì la Legion d’onore e fu nominato membro dell'Istituto di Francia.

Nonostante il successo raggiunto nell’Ancien Regime, dopo la Rivoluzione si ridusse in povertà. Morì a Parigi nel 1808.

Scrisse le proprie Memorie, pubblicate nel 1857, in cui, per la prima volta, è menzionato Diderot.

Alcune opere[modifica | modifica sorgente]

  • Les Musiciens ambulants
  • Le Concert de famille
  • Le Maréchal de Saxe

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Johann Georg Wille (1715-1808) et son milieu. Un réseau européen de l’art au XVIIIe siècle. Sous la dir. d'Élisabeth Décultot, Michel Espagne et François-René Martin. Paris, École du Louvre, 2009. ISBN 978-2-904187-25-4.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 24773049 LCCN: n87896083