Johan Ludvig Heiberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il poeta, vedi Johan Ludvig Heiberg (poeta).
J. L. Heiberg
J. L. Heiberg nel 1918

Johan Ludvig Heiberg (Aalborg, 27 novembre 1854Copenaghen, 4 gennaio 1928) è stato un filologo e storico danese.

Heiberg era danese, figlio di Johanne Henriette Jacoba (nata Schmidt) and Emil Theodor Heiberg.[1] Heiberg fu professore di Filologia classica all'Università di Copenaghen dal 1896 fino al 1924. Fra i suoi lavori scientifici (più di 200) si stagliano le edizioni critiche di Archimede (1880-81 e 1910-15), Euclide (insieme a Heinrich Menge, 1883–1916), Apollonio di Perga (1891–93), Sereno di Antinoe (1896), Tolomeo (1898-1903), e Erone di Alessandria (1899).

Questi suoi lavori ne hanno fatto il padre della geometria greca così come è oggi conosciuta.

Heiberg è noto principalmente per la sua scoperta di testi precedentemente sconosciuti nel Palinsesto di Archimede. Egli studiò la pergamena manoscritta a Costantinopoli nel 1906 e scoprì che conteneva un lavoro matematico di Archimede allora sconosciuto agli studiosi, dal titolo Metodo di Archimede sui teoremi meccanici, ad Eratostene. L'importanza di quest'opera risiede nel fatto che Archimede spiega ad Eratostene il procedimento (tropos, nel testo greco) da lui seguito per le sue scoperte.Heiberg esaminò il manoscritto solo ad occhio nudo, in seguito sono state effettuate moderne analisi del documento utilizzando raggi X e radiazione ultravioletta.

Il Palinsesto di Archimede è attualmente conservato al Walters Art Museum a Baltimora, Maryland.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://genealogy.munthe.net/database/g0004629.html#I3348

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 36965878 LCCN: n84802854

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie