Joe Torre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joe Torre
JoeTorre1982.jpg
Dati biografici
Nome Joseph Paul Torre
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Baseball Baseball pictogram.svg
Dati agonistici
Record
Batte destro
Lancia destro
Debutto in MLB 25 settembre 1960 con i Milwaukee Braves
AVG .297
HR 252
RBI 1185
Valide 2342
Ruolo Ricevitore / prima base / terza base
Carriera
Squadre di club
1960-1965 Milwaukee Braves
1966-1968 600px Blu Rosso e Bianco.png Atlanta Braves
1969-1974 Rosso e Bianco.svg St. Louis Cardinals
1975-1977 Stemma New York Mets New York Mets
Carriera da allenatore
1977-1981 Stemma New York Mets New York Mets
1982-1984 600px Blu Rosso e Bianco.png Atlanta Braves
1990-1995 Rosso e Bianco.svg St. Louis Cardinals
1996-2007 New York Yankees New York Yankees
2008-2010 Los Angeles Dodgers L.A. Dodgers
 

Joseph Paul Torre, più noto semplicemente come Joe (Brooklyn, 18 luglio 1940), è un ex giocatore di baseball e allenatore di baseball statunitense.

Carriera da giocatore[modifica | modifica sorgente]

Seguendo le orme del fratello Frank iniziò la sua carriera da professionista nei Milwaukee Braves dove ebbe la possibilità di giocare al fianco di una leggenda come Hank Aaron. Inizialmente giocò sia come prima base che come ricevitore, ma fu in questo secondo ruolo che ottenne i risultati migliori tanto che nel 1965 vinse il guanto d'oro come ricevitore.

Nel 1969 passò ai St. Louis Cardinals nell'ambito di uno scambio di giocatori tra le due franchigie. Nelle prime due stagioni con la squadra del Missouri continuò a giocare come ricevitore ma a partire dal 1971 venne spostato nel ruolo di terza base. Questo cambiamento gli fu di grande giovamento, in quella stagione chiuse con una media battuta di .363 e vinse premio di MVP della National League.

Nel 1975 passò ai New York Mets, squadra di cui divenne prima giocatore-allenatore e poi manager dopo il ritiro dall'attività agonistica.

Carriera da allenatore[modifica | modifica sorgente]

Nel maggio 1977 il manager dei Mets, Joe Frazier, venne licenziato e i vertici della squadra scelsero Torre, che all'epoca giocava ancora come terza base, per rimpiazzarlo. Torre accettò l'offerta ma, consapevole di non poter conciliare l'attività di giocatore con quella di allenatore, decise di dare l'addio al baseball giocato; tuttavia per 18 giorni ricoprì il doppio ruolo di giocatore e allenatore.

Nel 1982 divenne il manager degli Atlanta Braves guidandoli immediatamente al record di 13 vittorie consecutive in apertura di stagione. Alla fine dell'annata i Braves vinsero il titolo della National League Western Division approdando ai play-off dopo un digiuno di 12 anni.

Tra il 1985 e il 1990 lavorò come analista televisivo per i California Angels e come commentatore televisivo per la ESPN durante le World Series del 1988.

Nel 1990 fu scelto come manager dai St. Louis Cardinals per rimpiazzare Whitey Herzog. Durante la sua permanenza a St. Louis la squadra non riuscì mai a raggiungere la post-season e nel 1995 fu licenziato dai proprietari della squadra che si preparavano a vendere la franchigia.

Nel 1996 passò ai New York Yankees e, nonostante il proprietario della squadra fosse famoso per aver licenziato molti manager in passato, vi restò per ben 12 anni, portando la squadra ai play-off in tutte le stagioni in cui fu in carica. Con gli Yankees vinse per 6 volte l'American League e per 4 volte le World Series (1996, 1998, 1999, 2000). Torre fu il secondo manager più longevo dell'intera storia degli Yankees[1].

Nella stagione 2008 passa alla guida dei Los Angeles Dodgers firmando un contratto della durata di 3 anni per un valore totale di circa 13 milioni di dollari[2] fino al termine del 2010.

È stato il manager della Nazionale di baseball degli Stati Uniti d'America al World Baseball Classic 2013.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ New York Yankees Managers Register, Baseball-reference.com. URL consultato il 29 ottobre 2011.
  2. ^ Torre succeeds Little as Dodgers manager, ESPN.com, 2 novembre 2007. URL consultato il 29 ottobre 2011.
  3. ^ World Baseball Classic 2013 Teams - United States. URL consultato il 2-03-2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 66072622