Jobey Thomas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jobey Thomas
Jobey Thomas.jpg
Thomas con la maglia della Pallacanestro Varese
Dati biografici
Nome Jobey Wayne Thomas
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 194 cm
Peso 90 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Guardia
Squadra Benfica Benfica
Carriera
Giovanili

1998-2002
Independence High School
Charlotte 49ers Charlotte 49ers
Squadre di club
2002-2003 Queluz Queluz 18
2003-2004 Andrea Costa Imola Basket A. Costa Imola 31 (626)
2004-2006 B.C. Ferrara B.C. Ferrara 71 (1381)
2006-2008 Sutor Montegranaro Sutor Montegranaro 72 (1004)
2008-2009 Olimpia Milano Olimpia Milano 33 (359)
2009-2011 Pall. Varese Pall. Varese 42 (522)
2011-2012 Pall. Treviso Pall. Treviso 17 (179)
2012-2013 Pall. Trieste Pall. Trieste 15 (256)
2013 Basket Barcellona Basket Barcellona 13 (175)
2013- Benfica Benfica
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 agosto 2013

Jobey Wayne Thomas (Charlotte, 24 marzo 1980) è un cestista statunitense, professionista in Italia.

Nella Lega Basket Serie A ha vestito la maglia di Montegranaro, dell'Olimpia Milano, di Varese e di Treviso.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nella stagione 2006-07 con la Sutor Montegranaro ha realizzato 11,7 punti per partita con il 44,7% da tre punti contribuendo alla salvezza della squadra guidata da Stefano Pillastrini.

Stagione 2007-08 sempre in maglia Montegranaro realizza 16 punti a partita con il 45,6% dall'arco dei tre punti giocando un ruolo importante nella conquista del 4º posto della squadra guidata da coach Alessandro Finelli. Ai play-off la Sutor Montegranaro verrà sconfitta nei quarti di finale per 3-2 dall'Olimpia Milano.

Dopo la buona annata disputata nelle Marche viene ingaggiato da Milano dove viaggia a 10,9 punti per incontro con il 39,6% da tre punti. L'annata trascorsa sotto la guida di Piero Bucchi non è stata entusiasmante così che si trasferisce a Varese dove ritrova Stefano Pillastrini.

Nella stagione 2009-10 in maglia Varese realizza 12,1 punti per incontro tirando con il 41,7% dalla linea dei tre punti concorrendo alla salvezza della sua squadra. La stagione successiva disputa 14 gare chiudendo con 13.1 punti di media per partita.

Nella stagione 2011-12 gioca con la Benetton Treviso allenata da Aleksandar Đorđević.

Il 7 agosto 2012 si trasferisce in Legadue firmando per la neopromossa AcegasAps Trieste. Dopo che l'AcegasAps Trieste lo lascia libero per motivazioni economiche; il 5 febbraio 2013 firma con il Basket Barcellona sempre in Legadue[1].

Statistiche nel Campionato Italiano[modifica | modifica sorgente]

Dati aggiornati al 30 giugno 2013

Stagione Squadra Campion. Partite Statistiche tiro Altre statistiche
Pres. Titol. Minuti Tiri da 2 Tiri da 3 Liberi Rimb. Assist Rubate Stopp. Punti
2003-2004 Italia Andrea Costa Imola Legadue 32 31 1139 110/220 110/259 76/86 98 35 51 3 626
2004-2005 Italia Carife Ferrara Legadue 35 34 1124 110/221 105/230 95/105 99 45 45 1 630
2005-2006 Italia Carife Ferrara Legadue 37 37 1302 135/263 115/261 136/148 110 54 71 0 751
Totale Basket Club Ferrara 72 71 1381
2006-2007 Italia Premiata Montegranaro Serie A 34 34 885 62/111 76/170 45/54 85 14 31 1 397
2007-2008 Italia Premiata Montegranaro Serie A 39 38 1211 115/217 100/218 77/91 115 39 55 1 607
Totale Società Sportiva Sutor 73 72 1004
2008-2009 Italia Armani Jeans Milano Serie A 33 33 813 68/144 65/164 28/32 58 24 26 0 359
2009-2010 Italia Cimberio Varese Serie A 28 28 804 65/135 55/132 43/45 80 38 35 1 338
2010-2011 Italia Cimberio Varese Serie A 14 14 441 39/84 29/73 19/25 38 35 23 0 184
Totale Pallacanestro Varese 42 42 522
2011-2012 Italia Benetton Treviso Serie A 24 24 725 49/110 39/112 31/34 75 36 19 0 246
'12-feb. '13 Italia AcegasAps Trieste Legadue 15 15 489 58/129 33/82 41/45 68 29 22 0 256
feb. '13-'13 Italia Sigma Barcellona Legadue 13 12 397 29/63 31/65 24/32 39 18 10 1 175
Totale carriera                      

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Legadue - Barcellona fa sul serio, firmato Jobey Thomas in realbasketsicilia.it, 5 febbraio 2013. URL consultato il 1º giugno 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]