Joaquín Balaguer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joaquín Balaguer Ricardo
Joaquin Balaguer 1977.jpg

Presidente della Repubblica Dominicana
Durata mandato 3 agosto 1960 –
16 gennaio 1962
Predecessore Rafael Leónidas Trujillo
Successore Consiglio militare

Durata mandato 1º luglio 1966 –
16 agosto 1978
Predecessore Héctor García Godoy
Successore Antonio Guzmán Fernández

Durata mandato 16 agosto 1986 –
16 agosto 1996

Dati generali
Partito politico Dominicano (1957-1961)
Indipendente (1961-1966)
Riformista Social Cristiano

Joaquín Antonio Balaguer Ricardo (Villa Bisono, 1º settembre 190614 luglio 2002) è stato un avvocato, scrittore e politico dominicano.

Presidente della Repubblica Dominicana nei periodi 1960-1962, 1966-1978 e 1986-1996. Personalità enigmatica, ossessionata dalla segretezza, ereditata dall' Era di Trujillo. Il suo desiderio di rimanere al potere, attraverso controverse elezioni, gli valsero il soprannome di Capo.

Nonostante abbia assunto un potere dispotico, ha contribuito allo sviluppo delle infrastrutture urbane del suo paese, la Republica Dominica. Il Faro di Colombo è uno dei più importanti monumenti costruiti dal suo governo.

Balaguer venne accusato di aver ordinato diversi omicidi di stato, tra i quali : Amin Abel Hasbun, Orlando Martinez, Narciso Gonzalez, Maximiliano Horacio Gómez, figure importanti nel contesto politico e sociale del tempo e della nazione Dominicana. Ha condiviso nel 1990, con il suo rivale politico e scrittore Juan Bosh, il National Book Award.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque a Villa Bisono (noto anche come Navarrete), nella provincia di Santiago. Figlio del portoricano Joaquin Balaguer Lespier, e di Celia Carmen Ricardo Heureaux figlia di Manuel de Jesus Ricardo e Rosa Amelia Heureaux. Era l'unico figlio di una famiglia composta da molte donne, ma con la presenza di un fratellastro del padre.

Fin da piccolo fu attratto dalla letteratura e dalla composizione di versi, pubblicati su riviste locali. L'occupazione militare statunitense avvenuta tra il 1916 ed il 1924 fu la spinta che lo fecero intraprendere la carriera politica.

Dopo il diploma di scuola superiore in scienze sociali nel 1916, si laurea in legge presso l'Università di Santo Domingo; contemporaneamente agli studi inizia la carriera di giornalista, prima come editor, e, dal 1924 al 1928, come editorialista presso il quotidiano informazioni in Santiago de los Caballeros. Per un breve periodo, studia in Francia nella prestigiosa università della Sorbona.

Il giovane Balaguer provava ammirazione per Pedro Albizu, un politico portoricano. Nonostante le profonde differenze rispetto all'etica e alle visioni del mondo, la retorica infuocata e il carisma di Albizu catturarono l'immaginazione di Balaguer al punto da influnzarne profondamente la sua passione per la politica e il dibattito intellettuale.

Controllo di autorità VIAF: 29556203 LCCN: n82165628