Joanna Newsom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joanna Newsom
Joanna Newsom in concerto a Washington, 2005
Joanna Newsom in concerto a Washington, 2005
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Folk
Folk psichedelico
New Weird America
Periodo di attività 2002 – in attività
Album pubblicati 3
Sito web

Joanna Newsom (Nevada City, 18 gennaio 1982) è una cantautrice e arpista statunitense.

Proveniente da Nevada City in California, si è imposta nel panorama musicale indie grazie ad un album, Ys, che è stato tra i più discussi del 2006. Viene spesso accostata a Björk, altre volte a Tori Amos o a Kate Bush; altri la paragonano a Joni Mitchell. Ha uno stile che unisce tradizione e modernità.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

La Newsom è stata istruita a suonare l’arpa celtica da un insegnante locale di Nevada City. Successivamente è passata all’arpa a pedali ed ha cominciato a comporre in proprio. Ha studiato composizione e scrittura creative al Mills College in California. Dopo il tour con Will Oldham e la pubblicazione di due EP autoprodotti (Walnut Whales nel 2002 e Yarn and Glue nel 2003), è stata presto segnalata all'etichetta Drag City.

Il suo album di debutto The Milk-Eyed Mender esce nel marzo 2004. Una canzone dell’album Bridges and Balloons è stata utilizzata come cover dai Decemberists nel loro EP Picaresqueties. Un’altra canzone, Sprout and the Bean, è stata usata come cover dai Moscow Coup Attempt e da Sholi. In seguito la Newsom ha accompagnato nei tour Devendra Banhart e i Vetiver.

La sua notorietà è accresciuta anche grazie ad alcuni spettacoli dal vivo e ad alcune apparizioni al Jimmy Kimmel Show alla ABC. Il suo secondo album, Ys, è uscito nel novembre del 2006. L’album si avvale di molte collaborazioni come quella di Van Dyke Parks, che ha realizzato le orchestrazioni, di Steve Albini che ha prodotto e registrato la base, la parte per voce e arpa, e di Jim O’Rourke, compagno di etichetta alla drag City, che ha realizzato il missaggio. La Newsom ha raccontato di aver avuto l’idea di avere Van Dyke Parks come arrangiatore di Ys subito dopo l’ascolto dell’album di Parks Song Cycle. L’album Ys si è collocato al terzo posto nella classifica dei migliori album del 2006 della rivista Pitchfork, ed Emily, la prima traccia dell’album, si è piazzata al nono nella lista dei migliori brani del 2006 sui siti web[quali?].

Nel 2007 è uscito l’EP Joanna Newsom and the Ys Street Band, contenente l'inedita Colleen e la riproposizione, di Clam, Crab, Cockle, Cowrie (da The Milk-Eyed Mender) e di Cosmia (da Ys).

Stile[modifica | modifica sorgente]

JoannaNewsomAtGreensboroCollege2006.jpg

Anche se il suo modo di suonare l’arpa non si è distaccato del tutto dalla tecnica arpistica convenzionale, Joanna Newsom considera il proprio stile come distinto da quello degli arpisti classici. È stata fortemente influenzata dallo stile polimetrico utilizzato dai suonatori di kora dell’Africa Occidentale. La sua insegnante di arpa, Diana Stork, le ha insegnato lo schema di base della battuta 4 contro 3, che crea un modello amalgamante e multiforme che può essere ascoltato in Ys, particolarmente nella sezione centrale di “Sawdust and Diamonds”.

I media l’hanno etichettata come uno dei più importanti elementi del moderno movimento psych folk, anche se lei non accetta di essere collegata a nessun movimento musicale in particolare. Il suo stile compositivo incorpora elementi della musica appalachiana, dell’avanguardia moderna e dei ritmi della kora africana. Lo stile vocale di Joanna Newsom è non convenzionale. Nel novembre del 2006 una pubblicazione della rivista The Wire ha descritto la sua voce come “inaddomesticabile”, con ombreggiature di folk e timbri di nota basati sulla musica appalachiana. La Newsom ha comunque espresso disappunto per i commenti che descrivono la sua voce come infantile.

Testi[modifica | modifica sorgente]

Altra peculiarità della Newsom è la straordinaria ricchezza dei testi e la centralità che questi assumono nella sua arte. In effetti alcune delle sue composizioni più lunghe (soprattutto in "Ys") sono dei densi racconti messi in musica col linguaggio retorico della poesia: sul versante del significante si nota l'uso massiccio di figure del suono come l'allitterazione e la rima interna; sul versante del significato la Newsom usa continuamente la metafora e di tanto in tanto l'allegoria, combinandole con immagini poetiche di inusuale raffinatezza e con riferimenti letterari colti.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album studio[modifica | modifica sorgente]

EP[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

  • 2004 - Sprout and the Bean (Drag City)
  • 2011 - What We Have Known (Drag City)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 44025282 LCCN: no2005017320