Jimmy Hill

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jimmy Hill
MauriceCookJimmyHill.jpg
Hill (sinistra) e Maurice Cook
Dati biografici
Nome James William Thomas Hill
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex calciatore)
Carriera
Squadre di club1
1949-1952 Brentford Brentford 83 (10)
1952-1961 Fulham Fulham 276 (41)
Carriera da allenatore
1961-1967 Coventry City Coventry City
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Jimmy Hill (Londra, 22 luglio 1928) è un ex calciatore britannico.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Da calciatore giocò nel Brentford e nel Fulham per cui giocò oltre 300 partite.

Nel 1957 divenne il presidente della Professional Footballers' Association e fu tra i favorevoli all'abolizione dello stipendio massimo dei calciatori della Football League (all'epoca 20 sterline settimanali), abolizione poi regolarmente avvenuta. Lasciò l'incarico nel 1961[1], per intraprendere la carriera di allenatore.

Nel 1961 venne ingaggiato come allenatore dal Coventry City. Nella stagione 1966-1967 Hill guidò gli Sky Blues alla prima promozione in First Division della loro storia ma poi lasciò l'incarico dedicandosi alla carriera televisiva.[2] In totale Hill guidò il Coventry in 281 partite vincendone 125, perdendone 75 e pareggiandone 81.[3]

Nel 1975 tornò a Coventry nelle vesti di direttore generale, e, per un breve periodo, di presidente, senza però raggiungere lo splendore del periodo di allenatore.[2]

Nel 1987 divenne presidente del Fulham ed evitò la fusione dei Cottagers con il Queens Park Rangers.[1]

Nel 1967 intraprese una lunga carriera da commentatore sportivo, in particolare per la BBC, con cui lavorò negli anni settanta, ottanta e novanta. Nel 1999 lasciò la BBC per legarsi a Sky Sports.[1]

Nel 2005, quando il Coventry City giocò la sua ultima partita al Highfield Road poi demolito, Hill ricevette una calda accoglienza.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico
— Londra, 2001

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Jimmy Hill Biography, TheBiographyChannel.co.uk.
  2. ^ a b (EN) Club History, CCFC.co.uk.
  3. ^ (EN) Jimmy Hill's managerial career, Soccerbase.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]