Jimmy Dean, Jimmy Dean

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jimmy Dean, Jimmy Dean
Jimmy Dean, Jimmy Dеan.png
una scena del film
Titolo originale Come Back to the Five and Dime, Jimmy Dean, Jimmy Dean
Paese di produzione USA
Anno 1982
Durata 109 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Robert Altman
Soggetto Ed Graczyk
Sceneggiatura Ed Graczyk
Fotografia Pierre Mignot
Montaggio Jason Rosenfield
Musiche Allan F. Nicholls
Scenografia David Gropman e Stephen Altman
Interpreti e personaggi

Jimmy Dean, Jimmy Dean (Come Back to the Five and Dime, Jimmy Dean, Jimmy Dean) è un film del 1982 diretto da Robert Altman: è tratto da una commedia di Ed Graczyk.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Tre amiche, fervide fan di James Dean, si ritrovano nell'emporio di una di loro per commemorare i vent'anni della scomparsa della star di Hollywood. Joanna (che prima di cambiare sesso era il garzone di bottega Joe) sarà l'elemento che smantella le confessioni delle donne.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Lo stesso anno il regista aveva diretto l'allestimento teatrale del dramma, presso il Martin Beck Theatre di Broadway. A dispetto della stroncatura di Frank Rich, influentissimo critico del New York Times, che aveva condizionato l'atteggiamento negativo di tutta la stampa[1], il lavoro ebbe un buon successo di pubblico, con 65 affollate repliche. Un elemento di richiamo fu il debutto a teatro della pop star Cher[1]. Altman che, benché nutrisse alcune perplessità sul valore del testo,[1] era stato convinto soprattutto dalle insistenze degli attori, aveva, curiosamente, già realizzato un documentario sulla figura di James Dean: La vera storia di James Dean del 1957. Successivamente in The Company avrebbe lavorato con James Franco, che aveva interpretato il ruolo del giovane divo hollywoodiano in un film del 2001 (James Dean - La storia vera di Mark Rydell).

Altman affittò uno studio di New York per 800 000 dollari: si chiuse dentro con le attrici (che l'avevano già portato a teatro) e il cast per 19 giorni e fece questo film che venne a costare 1 miliardo e 200 milioni di lire[2] Girato in Super 16, il film fu poi trasferito su pellicola da 35 mm.[1]

Critica[modifica | modifica sorgente]

  • "Bisognava farne un film, soprattutto per fissare la bravura delle attrici, che avevano trascinato questa storia di ricordi, di solitudine, di infelicità femminile, dall'ironico alla tragedia: è una soap opera di oggi, l'unico modo possibile per raccontare una tragedia greca in questi anni" (Robert Altman[3])
  • "(...) Jimmy Dean, il cui luogo si confonde con la sua assenza di eroi, è un'opera implosa, claustrofobica, autoriflettente, in cui il cast è un miraggio e un'invasione (...)"[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d David Thompson, "Altman racconta Altman", Kowalski editore, Milano, 2007
  2. ^ Natalia Aspesi, La Repubblica, 2 settembre 1982
  3. ^ Robert Altman. Monografia: prefazione di Gianni Canova. A cura di G. Bochicchio e S. Spezia. Dino Audino Editore. Pag. 39
  4. ^ Robert Banayoun, Positif, n° 269, 1983

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema