Jim Jefferies

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il comico australiano, vedi Jim Jefferies (comico).
Jim Jefferies
JJefrisKillie.jpg
Dati biografici
Nome James Jefferies
Nazionalità Scozia Scozia
Altezza 183 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex difensore, terzino)
Squadra Dunfermline Dunfermline
Ritirato 1983 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1967-1981 Hearts Hearts 227 (5)
1967–1968 → Haddington Athletic  ? (?)
1968–1969 → Gala Fairydean  ? (?)
1981–1983 Berwick Rangers (60) (0)
Carriera da allenatore
1983–1988 Gala Fairydean
1988–1990 Berwick Rangers
1990–1995 Falkirk Falkirk
1995–2000 Hearts Hearts
2000–2001 Bradford City Bradford City
2002–2010 Kilmarnock Kilmarnock
2010–2011 Hearts Hearts
2012- Dunfermline Dunfermline
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al giugno 2010

James Jefferies (Musselbrough, 22 novembre 1950) è un allenatore di calcio ed ex calciatore scozzese, allenatore del Dunfermline Athletic.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Jefferies ha giocato più di 300 partite ufficiali per l'Hearts[1]. Giocò anche la finale di Coppa di Scozia del 1976, persa 3-1 con i Rangers[2]. Lasciò gli Hearts nel 1981, e chiuse la carriera ai Berwick Rangers.

Nel 1983, al termine della carriera da giocatore, divenne allenatore. La sua prima squadra fu il Gala Fairydean, club scozzese. Nel 1998 vinse la Coppa di Scozia con l'Hearts come allenatore. Dal 2002 al 2010 ha poi allenato il Kilmarnock. Nel gennaio 2010 è tornato ad essere l'allenatore degli Hearts per sostituire Cszàbla Laszlo, ed ha concluso il campionato al 7º posto. L'anno dopo, gli Hearts si sono piazzati invece al 3º posto. Al termine della medesima stagione, è stato esonerato.

Il 20 marzo 2012 è diventato il nuovo allenatore del Dunfermline Athletic.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jim Jefferies, London Hearts Supporters' Club.
  2. ^ A turbulent end to otherwise tranquil and successful eight years for Jim Jefferies, The Scotsman, 12 January 2010.