Jim Courier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jim Courier
Jim Courier Champions Shootout.jpg
Dati biografici
Nome James Spencer Courier
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 83 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Dati agonistici
Ritirato 2000
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 506 - 237
Titoli vinti 23
Miglior ranking 1° (10 febbraio 1992)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open V (1992, 1993)
Francia Roland Garros V (1991, 1992)
Regno Unito Wimbledon F (1993)
Stati Uniti US Open F (1991)
Altri tornei
Tour Finals F (1991, 1992)
Olympic flag.svg Giochi olimpici 3T (1992)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 124 - 97
Titoli vinti 6
Miglior ranking 20° (9 ottobre 1999)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (1990)
Francia Roland Garros 2T (1989)
Regno Unito Wimbledon 3T (1989, 1991)
Stati Uniti US Open 1T (1989, 1990)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 2T (1992)
Palmarès
1992 1995 Coppa Davis Stati Uniti Stati Uniti
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

James Spencer Courier (Sanford, 17 agosto 1970) è un ex tennista e allenatore di tennis statunitense, due volte vincitore degli Australian Open e del Roland Garros. È stato numero 1 del ranking del tennis mondiale maschile.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Da junior la sua carriera si dimostrò già promettente, con la vittoria del torneo juniores di doppio al Roland Garros.

Courier diventò un professionista nel 1988. Il suo primo titolo del Grande Slam lo vinse a Parigi nel 1991 in una memorabile finale terminata in 5 set contro l'amico e rivale Andre Agassi, con il quale aveva frequentato l'accademia fondata da Nick Bollettieri. Nello stesso anno raggiunse anche la finale degli US Open, perdendo però contro Stefan Edberg e al Master di Francoforte, perdendo contro l'altro rivale di sempre Pete Sampras in 4 set.

Il 1992 vide Courier vincere l'Australian Open (in finale su Edberg), il Roland Garros (battuto in finale il ceco Korda) e gli Internazionali d'Italia sullo spagnolo Carlos Costa mantenendo una striscia di 25 successi consecutivi. In febbraio divenne il decimo giocatore a diventare numero 1 della classifica ATP.[1] Il mese dopo il tennista che lo aveva preceduto, Stefan Edberg, lo risuperò nella classifica; alla fine dell'anno fu però Courier a concludere in testa.[1] Courier nel 1992 fece anche parte della squadra statunitense che vinse la Coppa Davis. Sempre nel 1992 arriva in finale ancora al Master di Francoforte ma perde nettamente in 3 set contro l'idolo di casa Boris Becker.

Il 1993 vide Courier vincere di nuovo l'Australian Open (ancora su Edberg) e disputare la terza finale consecutiva al Roland Garros, dove però perse contro Sergi Bruguera in una tiratissima finale in 5 set. Dopo aver rivinto a Roma nettamente in 3 set su Goran Ivanišević, Courier ottenne anche ottimi risultati sull'erba, arrivando a disputare la finale al Torneo di Wimbledon, dove però perse contro Pete Sampras. Courier fece poi parte nel 1995 del team statunitense che vinse la Coppa Davis.

Courier vinse in carriera un totale di 23 tornei da singolo e di sei in doppio. Restò per un totale di 58 settimane in testa alla classifica ATP, fra il 1992 e il 1993. Il suo massimo ranking raggiunto invece nella classifica di doppisti fu la ventesima posizione. È stato un giocatore versatile su tutte le superfici, come dimostrano i suoi risultati nei vari tornei dello Slam, anche se lui era prettamente un eccellente giocatore da fondo e le due vittorie a Parigi e Roma lo dimostrano. Era dotato di un efficacissimo colpo da fondo campo, ovvero il dritto e di un buon rovescio bimane. Probabilmente può essere considerato il miglior giocatore del mondo nel periodo 1991-1993. Si è ritirato dal tennis professionistico nel 2000. Attualmente è il capitano non giocatore della nazionale Usa di Coppa Davis.[2]

Nel 2005 è stato inserito nell'International Tennis Hall of Fame.

Finali nel Grande Slam[modifica | modifica sorgente]

Vinte (4)[modifica | modifica sorgente]

Anno Torneo Avversario in finale Punteggio
1991 Open di Francia Stati Uniti Andre Agassi 3–6, 6–4, 2–6, 6–1, 6–4
1992 Australian Open Svezia Stefan Edberg 6–3, 3–6, 6–4, 6–2
1992 Open di Francia (2) Cecoslovacchia Petr Korda 7–5, 6–2, 6–1
1993 Australian Open (2) Svezia Stefan Edberg 6–2, 6–1, 2–6, 7–5

Perse (3)[modifica | modifica sorgente]

Anno Torneo Avversario in finale Punteggio
1991 U.S. Open Svezia Stefan Edberg 6–2, 6–4, 6–0
1993 Open di Francia Spagna Sergi Bruguera 6–4, 2–6, 6–2, 3–6, 6–3
1993 Wimbledon Stati Uniti Pete Sampras 7–6, 7–6, 3–6, 6–3

Titoli (23)[modifica | modifica sorgente]

Data Torneo Superficie Avversario della finale Risultato
1. 9 ottobre 1989 Svizzera Davidoff Swiss Indoors, Basilea Cemento Svezia Stefan Edberg 7-6 3-6 2-6 6-0 7-5
2. 10 marzo 1991 Stati Uniti BNP Paribas Open, Indian Wells Cemento Francia Guy Forget 4-6 6-3 4-6 6-3 7-6(4)
3. 31 marzo 1991 Stati Uniti Miami Masters, Miami Cemento Stati Uniti David Wheaton 4-6 6-3 6-4
4. 9 giugno 1991 Francia Roland Garros, Parigi Terra battuta Stati Uniti Andre Agassi 3-6 6-4 2-6 6-1 6-4
5. 26 gennaio 1992 Australia Australian Open, Melbourne Cemento Svezia Stefan Edberg 6-3 3-6 6-4 6-2
6. 12 aprile 1992 Giappone Japan Open Tennis Championships, Tokyo Cemento Paesi Bassi Richard Krajicek 6-4 6-4 7-6(3)
7. 19 aprile 1992 Hong Kong Hong Kong Open, Hong Kong Cemento Stati Uniti Michael Chang 7-5 6-3
8. 17 maggio 1992 Italia Internazionali d'Italia, Roma Terra battuta Spagna Carlos Costa 7-6(3) 6-0 6-4
9. 7 giugno 1992 Francia Roland Garros, Parigi Terra battuta Rep. Ceca Petr Korda 7-5 6-2 6-1
10. 31 gennaio 1993 Australia Australian Open, Melbourne Cemento Svezia Stefan Edberg 6-2 6-1 2-6 7-5
11. 14 febbraio 1993 Stati Uniti RMK Championships, Memphis Cemento Stati Uniti Todd Martin 5-7 7-6(4) 7-6(4)
12. 7 marzo 1993 Stati Uniti Indian Wells Masters, Indian Wells Cemento Sudafrica Wayne Ferreira 6-3 6-3 6-1
13. 16 maggio 1993 Italia Internazionali d'Italia, Roma Terra battuta Croazia Goran Ivanišević 6-1 6-2 6-2
14. 22 agosto 1993 Stati Uniti Atlanta Tennis Championships, Indianapolis Cemento Germania Boris Becker 7-5 6-3
15. 8 gennaio 1995 Australia Australian Men's Hardcourt Championships, Adelaide Cemento Francia Arnaud Boetsch 6-2 7-5
16. 5 marzo 1995 Stati Uniti Tennis Channel Open, Scottsdale Cemento Australia Mark Philippoussis 7-6(2) 6-4
17. 16 aprile 1995 Giappone Japan Open Tennis Championships, Tokyo Cemento Stati Uniti Andre Agassi 6-4 6-3
18. 1 ottobre 1995 Svizzera Swiss Indoors, Basilea Cemento Paesi Bassi Jan Siemerink 6-7(2) 7-6(5) 5-7 6-2 7-5
19. 4 marzo 1996 Stati Uniti U.S. Pro Indoor, Filadelfia Cemento Stati Uniti Chris Woodruff 6-4 6-3
20. 6 gennaio 1997 Qatar Qatar ExxonMobil Open, Doha Cemento Regno Unito Tim Henman 7-5 6-7(5) 6-2
21. 27 luglio 1997 Stati Uniti Farmers Classic, Los Angeles Cemento Svezia Thomas Enqvist 6-4 6-4
22. 5 ottobre 1997 Cina China Open, Pechino Cemento Svezia Magnus Gustafsson 7-6(10) 3-6 6-3
23. 26 aprile 1998 Stati Uniti U.S. Men's Clay Court Championships, Orlando Cemento Stati Uniti Michael Chang 7-5 3-6 7-5

Finali perse (13)[modifica | modifica sorgente]

No. Data Torneo Città Superficie Avversario Punteggio
1. 9 settembre 1991 Stati Uniti US Open New York City Cemento Svezia Stefan Edberg 6–2, 6–4, 6–0
2. 18 novembre 1991 Germania ATP Tour World Championship Francoforte sul Meno Sintetico Stati Uniti Pete Sampras 3–6, 7–6, 6–3, 6–4
3. 10 febbraio 1992 Stati Uniti SAP Open San Francisco Cemento (i) Stati Uniti Michael Chang 6–3, 6–3
4. 17 febbraio 1992 Belgio Brussels Indoor Bruxelles Sintetico Germania Boris Becker 6–7(5), 2–6, 7–6(10), 7–6(5), 7–5
5. 24 agosto 1992 Francia RCA Championships Indianapolis Cemento Stati Uniti Pete Sampras 6–4, 6–4
6. 23 novembre 1992 Germania ATP World Championship Francoforte Sintetico Germania Boris Becker 6–4, 6–3, 7–5
7. 19 aprile 1993 Hong Kong Hong Kong Open Hong Kong Cemento Stati Uniti Pete Sampras 6–3, 6–7(1), 7–6(2)
8. 7 giugno 1993 Francia Open di Francia Parigi Terra battuta Spagna Sergi Bruguera 6–4, 2–6, 6–2, 3–6, 6–3
9. 5 luglio 1993 Regno Unito Wimbledon Londra Erba Stati Uniti Pete Sampras 7–6(3), 7–6(6), 3–6, 6–3
10. 18 aprile 1994 Francia Open di Nizza Nizza Terra battuta Spagna Alberto Berasategui 6–4, 6–2
11. 24 ottobre 1994 Francia Grand Prix de Tennis de Lyon Lione Sintetico Svizzera Marc Rosset 6–4, 7–6(2)
12. 9 ottobre 1995 Francia Grand Prix de Tennis de Toulouse Tolosa Cemento (i) Francia Arnaud Boetsch 6–4, 6–7(5), 6–0
13. 26 febbraio 1999 Stati Uniti RMK Championships Memphis, Tennessee Cemento (i) Germania Tommy Haas 6–4, 6–1

Doppio[modifica | modifica sorgente]

Vittorie (6)[modifica | modifica sorgente]

Finali perse (5)[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Rankings History
  2. ^ Courier nuovo coach Usa di Davis ubitennis.com

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]