Jim Abbott

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jim Abbott
JimAbbott.jpg
Dati biografici
Nome James Anthony Abbott
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Baseball Baseball pictogram.svg
Dati agonistici
Record
Batteva mancino
Lanciava mancino
Debutto in MLB 8 aprile 1989 con i California Angels
Ultima partita 21 luglio 1999 con i Milwaukee Brewers
Vinte-perse 87-108
Media PGL (ERA) 4,25
Strikeout 888
Ruolo Lanciatore partente
Ritirato 1999
Carriera
Squadre di club
1989-1992 Stemma California Angels California Angels
1993-1994 New York Yankees New York Yankees
1995 Stemma California Angels California Angels
1995 600px Nero Bianco e Grigio.svg Chicago White Sox
1996 Stemma California Angels California Angels
1998 600px Nero Bianco e Grigio.svg Chicago White Sox
1999 Stemma Milwaukee Brewers Milwaukee Brewers
Palmarès
Giochi olimpici Olympic rings with white rims.svg 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 26 gennaio 2008

James Anthony "Jim" Abbott (Flint, 19 settembre 1967) è un giocatore di baseball statunitense. Abbott è conosciuto per aver giocato in Major League Baseball nonostante sia nato senza la mano destra.

Si diplomò alla Flint Central High School (Scuola superiore centro di Flint) e crebbe nella zona di East Village. Alla University of Michigan, nel 1993, Abbott vinse il James E. Sullivan Award (famoso premio per atleti dilettanti) come miglior atleta dilettante dello Stato. Vinse anche una medaglia d'oro alle Olimpiadi estive del 1988. È stato scelto al primo round del Draft MLB del 1988 ed arrivò in Major l'anno successivo. Lanciò un no-hitter contro i Cleveland Indians nel 1993[1]. Abbott si è ritirato con un record di carriera di 87 partite vinte e di 108 perse, con una Media P.G.L. (E.R.A. in inglese) di 4,25.

Attualmente lavora come cronista e vive ad Harbor Springs, in Michigan con la sua moglie Dana e due figli.

Carriera da giocatore[modifica | modifica sorgente]

Amatore[modifica | modifica sorgente]

Abbott nacque a Flint, Michigan.[2] Nacque senza la mano destra. Giocò per i Ypsilanti, una squadra del Michigan nella American Legion e vinse il campionato. Si laureò alla Flint Central High School in Michigan dove era un abile stand-out picher e come quarterback nel football americano portò la sua squadra ai campionati dello Stato.[3] Giocò per il Grossi Baseball Club durante le estati nelle leghe Connie Mack del Michigan. Egli era stato scelto per i Toronto Blue Jays nell'anno 1985, per quanto riguarda la "Draft" della Major League, ma non firmò, spostandosi all'Università del Michigan.

Giocò tre anni per il Michigan sotto l'allenatore Bud Middaugh, dal 1985 al 1989, portandolo a due campionati Big Ten. Nel 1987, vinse il Premio James E. Sullivan come miglior atleta dilettante negli Stati Uniti, diventando il primo baseball pitcher a vincere quel premio.[1][2] Abbott fu the flag-bearer per gli Stati Uniti ai Giochi Panamericani del 1987 a Indianapolis.[4][2] Nella olimpiade estiva del 1988 vinse una medaglia d'oro per gli Stati Uniti.[2] Nell'anno nel 1988 ha ricevuto il premio Jesse Owens.

Nel 2007, Abbott entrò nell'Hall of fame del College Baseball per la sua carriera nel Michigan.

Giocare con una mano sola[modifica | modifica sorgente]

Durante le partite Abbott indossava un guantone destro sul braccio destro spostandolo sulla mano sinistra per prendere le palline di ritorno dal ricevitore. Quando giocava in difesa spesso lasciava il guantone sul braccio destro e lasciava che la palla che gli veniva tirata indietro dal ricevitore cadesse a terra per poi raccoglierla con la mano sinistra; così facendo diminuiva la perdita di tempo tra un lancio ed un altro. Nonostante la sua limitazione fisica era considerato un giocatore al di sopra della media quando era in difesa. Va notato anche che Abbott era un buon giocatore di racquetball alle scuole superiori ed era quarterback con i Flint Central Indians.

La battuta non fu un problema per Abbott per gran parte della sua carriera, dato che in American League si può ricorrere al battitore designato. Batteva egli stesso durante le partite di allenamento primaverili, il cosiddetto spring training. Quando Abbott si unì ai Brewers in National League, nel 1999, fece due valide in 21 "presenze alla battuta". Vale la pena di notare che Abbott una volta fece una "tripla" (una valida da tre basi), nel 1991 contro il veterano Rick Reuschel, quando era in American League e si ritiene che non abbia mai avuto maggiori difficoltà rispetto a qualunque altro lanciatore che si presenti alla battuta. In pratica, quando si allenava con la squadra Abbott non poteva battere con forza usando una sola mano.[5]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Anno Squadra     Età  W   L   PCT    G   GS  CG  SV  GF    IP     H    R    ER   BB   SO    ERA RSAA
1989 Angels       21  12  12  .500   29  29   4   0   0  181.1   190   95   79   74  115   3.92   -3
1990 Angels       22  10  14  .417   33  33   4   0   0  211.2   246  116  106   72  105   4.51  -12
1991 Angels       23  18  11  .621   34  34   5   0   0  243.0   222   85   78   73  158   2.89   24
1992 Angels       24   7  15  .318   29  29   7   0   0  211.0   208   73   65   68  130   2.77   32
1993 Yankees      25  11  14  .440   32  32   4   0   0  214.0   221  115  104   73   95   4.37   -8
1994 Yankees      26   9   8  .529   24  24   2   0   0  160.1   167   88   81   64   90   4.55   -3
1995 White Sox    27   6   4  .600   17  17   3   0   0  112.1   116   50   42   35   45   3.36   14
     Angels       27   5   4  .556   13  13   1   0   0   84.2    93   43   39   29   41   4.15    5
     TOTALE           11   8  .579   30  30   4   0   0  197.0   209   93   81   64   86   3.70   19
1996 Angels       28   2  18  .100   27  23   1   0   2  142.0   171  128  118   78   58   7.48  -41
1998 White Sox    30   5   0 1.000    5   5   0   0   0   31.2    35   16   16   12   14   4.55    0
1999 Brewers      31   2   8  .200   20  15   0   0   3   82.0   110   71   63   42   37   6.91  -22
     TOTALE           87 108  .446  263 254  31   0   5 1674.0  1779  880  791  620  888   4.25  -14
     Media            94  94  .500           23   1     1674.0  1703  880  803  659 1085   4.32    0
Anno Squadra       HR   H/9  BR/9  SO/9  BB/9 SO/BB SHO  WP IBB HBP   BFP BK  NW  NL
1989 Angels        13  9.43 13.30  5.71  3.67  1.55   2   8   3   4   788  2  12  12
1990 Angels        16 10.46 13.73  4.46  3.06  1.46   1   4   6   5   925  3  11  13
1991 Angels        14  8.22 11.11  5.85  2.70  2.16   1   1   6   5  1002  4  18  11
1992 Angels        12  8.87 11.94  5.55  2.90  1.91   0   2   3   4   874  0  15   7
1993 Yankees       22  9.29 12.49  4.00  3.07  1.30   1   9   4   3   906  0  12  13
1994 Yankees       24  9.37 13.08  5.05  3.59  1.41   0   8   1   2   692  1   8   9
1995 White Sox     10  9.29 12.18  3.61  2.80  1.29   0   0   1   1   474  0   6   4
     Angels         4  9.89 13.07  4.36  3.08  1.41   1   1   0   1   368  0   5   4
     TOTALE        14  9.55 12.56  3.93  2.92  1.34   1   1   1   2   842  0  11   8
1996 Angels        23 10.84 16.04  3.68  4.94  0.74   0  13   3   4   654  1   6  14
1998 White Sox      2  9.95 13.64  3.98  3.41  1.17   0   0   0   1   134  0   3   2
1999 Brewers       14 12.07 16.90  4.06  4.61  0.88   0   7   3   2   394  0   3   7
     TOTALE       154  9.56 13.07  4.77  3.33  1.43   6  53  30  32  7211 11  99  96
     LG MEDIA     175  9.16 12.96  5.83  3.54  1.65   5  63  51  49  7245  8

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Jim Abbott Hickoksports Biography HickokSports.com Segnalato in data 2006-07-28.
  2. ^ a b c d Chuck Berg in Dawn P. Dawson (a cura di), Great Athletes, vol. 1, Revised, Salem Press [1992], 2002, pp. 4-6, ISBN 1-58765-008-8.
  3. ^ Biografia di Jim Abbott Retrieved on 2006-07-24.
  4. ^ The Games of August: Official Commemorative Book, Indianapolis, Showmasters, 1987, ISBN 978-0-9619676-0-4.
  5. ^ Talkin Baseball With the Yankees New York Times

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Bernotas, Bob. Nothing to prove: The Jim Abbott Story. Kodansha International, Tokyo. 1995

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Jim Abbott in MLB.com, MLB Advanced Media.
  • (EN) Jim Abbott in baseball-reference.com, Sports Reference LLC.
  • (EN) Jim Abbott in fangraphs.com, Fangraphs Inc.
  • (EN) Jim Abbott in The Baseball Cube, Gary Cohen.
  • (EN) Jim Abbott in baseball-reference.com (Minors), Sports Reference LLC.

Controllo di autorità VIAF: 63175383