Jia Zhangke

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jia Zhangke alla Mostra del Cinema di Venezia del 2008

Jia Zhangke (Fenyang, 1970) è un regista, scrittore, sceneggiatore e produttore cinese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Jia Zhangke nasce nel paesino di Fenyang (Shanxi) e a 21 anni già pubblica il suo primo romanzo nel 1991. Due anni dopo entra in una accademia cinematografica, successivamente fonda un gruppo di cinema sperimentale con il quale lavora a due film che vengono premiati. Nel 1997 riceve il diploma dell'accademia e lavora sul suo primo lungometraggio "Xiaowu", premiato al Festival di Berlino. Questo film verrà censurato dal governo cinese perché rappresenta in modo duro la realtà cinese di quei tempi. Comunque questo film fu un grande successo commerciale (50 mila dollari c.a.), e da qui iniziò un sodalizio artistico con Takeshi Kitano che gli permise di realizzare il suo secondo lungometraggio: Zhantai, premiato al Festival di Venezia.[1] Nel 2002 vince il Festival internazionale di Marsiglia con il film In Public.

L'approvazione del governo cinese e la fine del periodo di produzione indipendente[modifica | modifica sorgente]

Nel 2004 il governo cinese decide di produrre i film di Jia Zhangke, poiché vengono approvati i temi da lui trattati. Quindi, non essendo più costretto a prodursi i propri film, riesce a realizzare uno dei suoi migliori lavori:Shijie. Il film è ben accolto da critica e pubblico. Nel 2006 torna alla sperimentazione digitale con il film Still Life con il quale vince il Leone d'oro al Festival di Venezia.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Sceneggiatore[modifica | modifica sorgente]

Produttore[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jia Zhang-Ke, mymovies.it. URL consultato l'8 febbraio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 50379824 LCCN: no2005004365