Jeunesse Sportive de Kabylie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Jeunesse Sportive de Kabylie
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali giallo e verde
Dati societari
Città Tizi Ouzou
Paese Algeria
Confederazione CAF
Federazione Flag of Algeria.svg
Fondazione 1946
Presidente Moh Cherrif Hannachi
Stadio 1er novembre (per le partite internazionali lo Stadio 5 Juillet)
(15.000 posti)
Sito web www.jskabylie.org/
Palmarès
Titoli nazionali 19
Trofei internazionali 6
Si invita a seguire il modello di voce

La Jeunesse Sportive de Kabylie ("Gioventù Sportiva della Cabilia", in cabilo: Ilmeẓyen n addal leqbayel), nota anche con la sigla JSK (pronuncia: ji-es-ka), è una società di calcio di Tizi-Ouzou, capoluogo della Cabilia, in Algeria.

Il colore delle maglie della JSK è giallo e verde (i suoi giocatori sono chiamati anche "i Canarini").

Storia[modifica | modifica sorgente]

Prima dell’indipendenza[modifica | modifica sorgente]

Il club nasce nel 1928 come RC Kabylie e fu la prima associazione calcistica sportiva cabila di Tizi-Ouzou,il governo coloniale francese ostacolò il processo di formazione del club che si completò nel 1946 quando cambiò il nome in JS Kabylie. Il club iniziò a giocare nel settimo livello del campionato algerino venendo subito promosso nella divisione superiore,nel 1950 arriva a giocare nel quinto livello nazionale per poi arrivare fino al quarto livello;lo scoppio della rivoluzione porta il club a cessare l’attività.

Dopo l'indipendenza[modifica | modifica sorgente]

L’attività del club riprende nel 1962 e guadagna subito l’accesso alla terza serie fino al 1968 quando raggiunge la seconda divisione,la stagione successiva fu un successo e il club raggiunse per la prima vota la massima serie. Nel 1973 guidato dal rumeno Popescu vinse il suo primo campionato algerino concluso con 69 punti,bissando il titolo nel 1974,1977,1980. Nel 1981 il club salì sul trono d’Africa:dopo aver eliminato ai quarti di finale la Dynamos Harare si qualificò direttamente in finale perché l’Al Ahly si ritirò dopo l’assassinio del loro presidente,in finale il JS Kabylie ebbe la meglio sull’AS Vita Club con un 5-0 complessivo. Dopo questo successo il JSK si confermò campione d’Algeria nel 1982,1983,1985,1986 e nel 1989.

1990-2003 La conquista d’Africa[modifica | modifica sorgente]

Nel 1990 il club fu incoronato per la seconda volta campione d’Africa battendo ai rigori gli zambiani del Nkana Red Devils. Nel 1993 giocherà per la prima volta la coppa delle coppe d’Africa venendo eliminato dall’Africa Sports con un 4-1 complessivo. Il 1995 fu uno dei migliori anni del club,guidato da Djamel Menad(vincitore nel 1990 della coppa d’Africa con l’Algeria) vinse l’11 titolo nazionale e la coppa delle coppe d’Africa contro il Julius Berger di Lagos con un 3-2 complessivo. Dopo alcune stagioni deludenti il club vincera per 3 anni consecutivi la CAF Cup contro l’Ismaily SC(1-1),Etoile du Sahel(2-2) e Tonerre Yaounde(4-1).

Il rinnovamento nazionale[modifica | modifica sorgente]

Nel 2004 il JSK ritorna a trionfare in campionato festeggiano quel 12 titolo che mancava da 9 anni,rivincerà il campionato anche nel 2006 anno in cui raggiungerà anche i quarti di finale di Champions League e lo stesso farà l’anno successivo. Nel 2009 vincerà il suo 14 titolo e soprattutto la semifinale della CAF Champions League nel 2010.

L’ingresso nel professionismo[modifica | modifica sorgente]

Dal 2010 il JS Kabylie diventa un club professionistico.

La JSK e la rivendicazione identitaria berbera[modifica | modifica sorgente]

Per molto tempo, negli anni settanta, quando in Algeria imperversava una dura politica di arabizzazione ed ogni manifestazione di cultura berbera era aspramente repressa, il tifo organizzato per la JSK ha rappresentato l'unica espressione possibile delle aspirazioni dei Cabili (la sigla veniva anche "riletta" come Je Suis Kabyle "io sono Cabilo"). In particolare, quando, il 19 giugno 1977, alla presenza di Boumediène (arabo Bū Midyan), la Jeunesse Sportive de Kabylie vinse la coppa di Algeria contro il Nahd, il tifo dei sostenitori cabili allo stadio di Algeri fu la prima grande denuncia pubblica della repressione culturale dei Berberi in un'epoca in cui ogni manifestazione di dissenso era vietata con la massima severità.

Il potere ricorse ad ogni mezzo per contrastare questo movimento non solo sportivo, arrivando a cambiare il nome alla squadra prima in Jeunesse Sportive Kawkabi (1977-1978) per far sparire il nome della Cabilia, e poi in J.E.T., Jeunesse Éléctronique de Tizi-Ouzou (1978-1990), ma anche quest'ultima sigla venne "reinterpretata" dai Berberi come Jugurtha Existe Toujours "Giugurta esiste sempre").

Oggi che le aperture politiche sono maggiori i Berberi esprimono in altre sedi le loro rivendicazioni, ma l'affetto per questa squadra tra tutti i Cabili è rimasto immutato.

A conferma di questa forte identificazione della squadra con la lotta per l'affermazione della cultura berbera, un po' tutti i cantautori cabili più "impegnati" hanno nel loro repertorio almeno una canzone intitolata alla JSK o comunque ne parlano nelle loro canzoni (Lounis Ait Menguellet, Boudjema Agraw, Lounès Matoub, Massa Bouchafa, Oulahlou, ecc.).

Trofei[modifica | modifica sorgente]

La JSK ha il palmarès più ricco del football algerino. Esso comprende:

  • 14 scudetti (Campione d'Algeria): 1973, 1974, 1977, 1980, 1982, 1983, 1985, 1986, 1989, 1990, 1995, 2004, 2006, 2008
  • 5 Coppe d'Algeria (1977, 1986, 1992, 1994, 2011)
  • 1 Supercoppa d'Algeria (1992)
  • 2 Coppe dei Campioni d'Africa (1981 e 1990)
  • 1 Coppa delle Coppe d'Africa (1995)
  • 3 Coppe CAF (2000, 2001, 2002)
  • 1 Coupe de la Fraternité (1982)

Rivalità[modifica | modifica sorgente]

  • JSM Bejaia
  • USM Alger
  • MC Alger
  • ES Setif

Rosa attuale[modifica | modifica sorgente]

Aggiornata al 15 marzo 2011

N. Ruolo Giocatore
1 Algeria P Malik Asselah
2 Algeria C Billel Naïli
3 Algeria D Sofiane Khelili
4 Algeria D Chemseddine Nessakh
5 Algeria D Ali Rial
6 Algeria C Hocine El Orfi (in prestito dal Paradou AC)
7 Algeria A Sid Ali Yahia-Chérif
8 Algeria C Saad Tedjar
9 Algeria A Farès Hamiti
10 Algeria A Sofiane Younès
12 Algeria P Nabil Mazari
13 Algeria P Mourad Berrefane
N. Ruolo Giocatore
18 Algeria C Lamara Douicher
20 Algeria C Lyès Saïdi
21 Algeria D Koceila Berchiche
23 Algeria C Mokhtar Lamhene
24 Algeria D Nassim Oussalah
25 Madagascar A Ibrahim Amada
26 Algeria D Belkacem Remache
29 Algeria C Nabil Yaâlaoui
33 Algeria D Mohamed Khoutir-Ziti
36 Algeria D Essaïd Belkalem
? Algeria D Chaâbane Meftah
? Algeria C Ouail Choukri

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio