Jeu de cartes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jeu de Cartes (Gioco delle carte) è un balletto di Igor Stravinskij suddiviso in tre mani, con storia del compositore e coreografia di George Balanchine. Il balletto fu presentato in anteprima martedì 27 aprile 1937 al Metropolitan Opera House di New York City, sotto la direzione dello stesso compositore.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'opera fu commissionata a Stravinskij nel 1935, sebbene l'idea del gioco delle carte, specialmente del poker, non si insediò fermamente nella mente del compositore prima dell'agosto 1936. Il balletto fu composto durante il periodo neoclassico di Stravinskij, già inaugurato da uno dei suoi precedenti balletti, Pulcinella, presentato nel 1920.

Trama e significato[modifica | modifica sorgente]

Il personaggio principale è rappresentato dall'ingannevole Jolly Joker, che ritiene se stesso imbattibile, grazie alla sua camaleontica abilità nel trasformarsi in qualsiasi carta. Ci sono anche altre carte - Regine, Assi -- e diversi giocatori raffigurati nel balletto. Jeu de Cartes mostra come anche le carte dal valore più alto, così come allo stesso modo le persone di elevata posizione sociale, possono occasionalmente essere sconfitte dalle carte di valore minore.

Il tema centrale simboleggia l'eterna contrapposizione tra bene e male. L'opera si presenta in una posizione antitetica rispetto ad un altro balletto precedentemente composto da Stravinskij: Histoire du Soldat, (1918).

Infatti, mentre nel primo è l'uomo a soccombere di fronte alle forze del male, in Jeu de Cartes sono le forze demoniache, rappresentate dalla mutevole e fuorviante figura del Joker, a soccombere.

Movimenti[modifica | modifica sorgente]

Il balletto è suddiviso in tre parti, ciascuna delle quali rappresenta una mano della partita di carte:

  1. Prima mano: Alla breve - Moderato assai - Tranquillo
  2. Seconda mano: Alla breve - Marcia - Variazioni 1-5 - Coda - Marcia
  3. Terza mano: Alla breve - Valse - Presto - Tempo del principio

La durata complessiva del balletto è di circa 20-25 minuti.

Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica classica