Jesus (film 1979)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jesus
Titolo originale Jesus
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1979
Durata 117 min (versione cinematografica)
121 min (versione ridotta)
127 min (versione del 2001)
246 min (versione integrale)
Colore colore
Audio sonoro
Genere religioso
Regia John Krish e Peter Sykes
Sceneggiatura Barnet Fishbein
Produttore Richard F. Dalton e John Heyman
Casa di produzione Inspirational Films e The Genesis Project
Fotografia Mike Reid
Musiche Luigi Patruno e Luciano Salvemini
Costumi Eti Khan e Rochelle Zaltzman
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Jesus è un film del 1979 diretto da John Krish, Peter Sykes e John Heyman che racconta la vita di Gesù Cristo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film racconta la storia di Gesù secondo il Vangelo di Luca.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1976 il produttore John Heyman pensò di finanziare un progetto cinematografico che portasse l'intera Bibbia in un film. Il progetto alla fine venne ridimensionato con la sola trasposizione del Vangelodi Luca. Il film sarebbe stato finanziato principalmente da Nelson Bunker e Caroline Hunt, sostenitori del Campus Crusade for Christ, per un importo di 6 milioni di dollari.[1]

Le riprese hanno avuto luogo nel corso di diversi mesi in tutto il Medio Oriente.

Jesus è stato prodotto da John Heyman. L'ex direttore del Jesus Film Project Paul Eshleman, che era sul posto per gran parte della riprese, ha rivelato nel commento audio del DVD che Deacon, era così impegnato alla lavorazione del film ed al suo messaggio da leggere diverse traduzioni della Bibbia ogni giorno, al fine di rappresentare al meglio sullo schermo gli insegnamenti di Cristo.[2] Poiché Deacon si ammalò di polmonite durante le riprese furono necessarie alcune controfigure per alcune scene.

Invece di creare una storia parallela a quella del film come è avvento con altri film biblici come I dieci comandamenti o La più grande storia mai raccontata, i realizzatori hanno scelto di aderire il più possibile al Vangelo di Luca.

Il produttore John Heyman non rimase soddisfatto delle voci dei membri israeliani del cast e decise che venissero tutti doppiati.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Jesus venne distribuito negli Stati Uniti dalla Warner Bros.. Non fu un successo finanziario, visto che riportò una perdita di circa 2 milioni di dollari. Pur lodando la sua "attenzione meticolosa per l'autenticità", i critici stroncarono Jesus per la sua "dolorosa monotonia"[3][4] e per essere "poco più di un vangelo illustrato, con nulla in termini di contesto storico e sociale."[4] Il Los Angeles Times lo definì un "sordo trattamento scolastico domenicale sulla vita di Cristo, meticoloso ma con poca fantasia circa Luca 3-24."[5]

Versioni del film[modifica | modifica wikitesto]

Versioni in lingua straniera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1981, Bill Bright creatò l'organizzazione Jesus Film Project con l'obiettivo di tradurre Jesus in altre lingue e poi distribuirlo in tutto il mondo.

La prima traduzione è stata fatta in lingua tagalog per le Filippine. L'organizzazione ha lavorato con migliaia di missionari in tutto il mondo per mostrare il film.

La versione in cinese mandarino è stata ampiamente diffusa in Cina by the government-linked China Christian Council's Amity Foundation in Nanjing, sia in VCD che in DVD.

Versione integrale[modifica | modifica wikitesto]

Secondo quanto dichiarato dall'attore Brian Deacon la durata iniziale del film era di quattro ore ma nei cinema uscì la versione ridotta di quasi due ore.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2001 venne girata una nuova sequenza di apertura raffigurante la creazione dell'uomo, la cacciata dall'Eden, il sacrificio di Isacco e le profezie di Isaia.

Nel 2002 venne distribuita in VHS un'edizione speciale di Jesus per commemorare le vittime degli attentati dell'11 settembre. Essa contiene un'introduzione da parte dei vigili del fuoco e dei poliziotti di New York City ed ha una durata di 83 minuti.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il The New York Times,[6] Jesus è molto probabilmente il film più visto di tutti i tempi.[7][8]

I responsabili del progetto sostengono che è stato visto oltre 5 bilioni di volte da oltre 3 bilioni di persone.[9] Questa affermazione è stata accolta con scetticismo da altri leader evangelici. Vinay Samuel, direttore esecutivo della International Fellowship of Evangelical Mission Theologians ha detto: "Questi numeri sono, per usare un eufemismo, stati non raccolti in modo scientifico."[9]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • L'uomo che interpreta il corpo di Gesù divenne seminarista proprio a causa di questo film.
  • Il film è stato tradotto in oltre 1000 lingue, facendo di esso il film più tradotto della storia.
  • Peter Frye, Ori Levy e Shmuel Rodensky avevano già recitato insieme nel film La spia senza domani.
  • Brian Deacon si fece crescere capelli e barba, ma il produttore Jon Heyman decise di far indossare a Deacon una parrucca sopra i suoi capelli. Heyman fece indossare a Deacon anche un naso finto in modo tale che avesse un look più mediterraneo.
  • Il film è privo dei titoli di coda.
  • La scena nel Getsemani venne girata alle quattro del mattino.
  • Diverse scene del film, rigirate, furono inserite nel film The New Media Bible: Book of Genesis.
  • Nel 2000 moltissime scene del film sono state montate nel film Jesus - Ragazzi all'inseguimento di Gesù.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come Help Change the World, by Bill Bright, pages 144-145
  2. ^ DVD audio commentary
  3. ^ Shaila Dewan, Putting Jesus in Every Mailbox, New York Times, 16 agosto 2005.
  4. ^ a b Tom Buckley, Film:"Jesus" at Embassy; according to Luke, New York Times, 28 marzo 1980.
  5. ^ Kevin Thaomas, A Sunday-School Treatment of 'Jesus', L.A. Times, 2 novembre 1979, p. H30.
  6. ^ Franklin Foer, Baptism by celluloid, New York Times, 8 febbraio 2004.
  7. ^ The New York Times, July 22, 2003, page 1AR "1979 Bible Film is the Most-Watched Movie of All Time"
  8. ^ Giles Wilson, The most watched film in history, BBC News, 21 luglio 2003.
  9. ^ a b Franklin Foer, ’The Passion’s’ Precedent: The Most-Watched Film Ever? in New York Times, 8 febbraio 2004. URL consultato il 21 luglio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema