Jessica Lindell Vikarby

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Jessica Lindell-Vikarby)
Jessica Lindell Vikarby
Jessica Lindell Vikarby crop 2014.jpg
Jessica Lindell Vikarby nel 2013
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 169 cm
Peso 68 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Discesa libera, supergigante, slalom gigante
Squadra Huddinge SK
Palmarès
Mondiali 0 0 1
Mondiali juniores 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 1º maggio 2015

Jessica Lindell Vikarby (Huddinge, 7 febbraio 1984) è una sciatrice alpina svedese. Nelle liste FIS è registrata come Jessica Lindell-Vikarby

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Stagioni 2000-2007[modifica | modifica wikitesto]

Attiva in gare FIS dal gennaio del 2000, la Lindell Vikarby ha esordito in Coppa Europa il 5 dicembre 2000 a Bardonecchia in slalom speciale, senza qualificarsi per la seconda manche, e in Coppa del Mondo il 26 ottobre 2002 nello slalom gigante di Sölden, che ha chiuso al 7º posto; durante la stessa stagione ha vinto la medaglia d'oro ai Mondiali juniores del Briançonnais nello slalom gigante e ha preso parte ai suoi primi Campionati mondiali: nella rassegna iridata di di Sankt Moritz è stata 25ª nella discesa libera, 13ª nel supergigante, 17ª nello slalom gigante e 8ª nella combinata.

Ai successivi Mondiali di Bormio/Santa Caterina Valfurva 2005 ha ottenuto il 6º posto nella discesa libera, il 28º nel supergigante, l'11º nella combinata e non ha concluso lo slalom gigante. Ha preso parte ai XX Giochi olimpici invernali di Torino 2006, sua prima presenza olimpica (18ª nella discesa libera, 24ª nel supergigante, 18ª nello slalom gigante, 8ª nella combinata) e, l'anno dopo, ai Mondiali di Åre (34ª nel supergigante, 28ª nello slalom gigante, 19ª nella supercombinata, non ha concluso la discesa libera).

Stagioni 2008-2015[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 dicembre 2007 ha conquistato il suo primo podio in Coppa del Mondo, giungendo 3ª nel supergigante di Lake Louise; la prima vittoria è avvenuta invece nella stagione successiva: il 26 gennaio 2009 ha vinto infatti il supergigante di Cortina d'Ampezzo sull'Olimpia delle Tofane. Pochi giorni dopo è stata al via dei Mondiali di Val-d'Isère: il 3 febbraio si è classificata 12ª nel supergigante, ma il giorno dopo, durante una prova della discesa libera, è caduta rovinosamente procurandosi la rottura dei legamenti crociati anteriore e posteriore del ginocchio destro, ponendo così fine alla sua stagione agonistica[1].

È tornata alle gare l'8 gennaio 2010, nella discesa di Haus, e ha preso parte ai XXI Giochi olimpici invernali di Vancouver 2010, dove si è classificata 30ª nella discesa libera, 26ª nel supergigante, 31ª nello slalom gigante e 22ª nella supercombinata. Nelle stagioni successive ha partecipato ai Mondiali di Garmisch-Partenkirchen 2011, piazzandosi 14ª nel supergigante e 7ª nello slalom gigante, e di Schladming 2013, ottenendo il 15º posto nel supergigante e il 13º nello slalom gigante. Ai XXII Giochi olimpici invernali di Soči 2014 è stata 7ª nello slalom gigante e non ha concluso il supergigante; l'anno dopo, ai Mondiali di Vail/Beaver Creek 2015, si è aggiudicata la medaglia di bronzo nello slalom gigante.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 11ª nel 2014
  • 8 podi:
    • 2 vittorie
    • 2 secondi posti
    • 4 terzi posti

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Data Località Paese Specialità
29 gennaio 2009 Cortina d'Ampezzo Italia Italia SG
1º dicembre 2013 Beaver Creek Stati Uniti Stati Uniti GS

Legenda:
SG = supergigante
GS = slalom gigante

Coppa Europa[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 77ª nel 2003

Campionati svedesi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vittorio Savio, Sci: Lindell-Vikarby ko e la Riesch in dubbio in fantaski.it, 4 febbraio 2009. URL consultato il 2 maggio 2015.
  2. ^ (EN) Profilo FIS (dati parziali fino al 2004). URL consultato il 2 maggio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]