Jesús Dátolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jesús Dátolo
Jesús Dátolo - SSC Neapel (2).jpg
Dati biografici
Nome Jesús Alberto Dátolo
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 177 cm
Peso 67 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Atletico Mineiro Atlético Mineiro
Carriera
Giovanili
2002-2004 Banfield Banfield
Squadre di club1
2000-2001 Canuelas Cañuelas 2 (0)
2002-2006 Banfield Banfield 38 (6)
2006-2009 Boca Juniors Boca Juniors 65 (5)
2009-2010 Napoli Napoli 22 (1)
2010 Olympiakos Olympiakos 7 (0)
2010-2012 Espanyol Espanyol 20 (2)
2012-2013 Internacional Internacional 14 (1)[1]
2013- Atletico Mineiro Atlético Mineiro 18 (3)[2]
Nazionale
2009- Argentina Argentina 3 (2)[3]
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 luglio 2014

Jesús Alberto Dátolo (Carlos Spegazzini, 19 maggio 1984) è un calciatore argentino, centrocampista dell'Atlético Mineiro.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Esterno sinistro di centrocampo con vocazione offensiva, inizia la carriera al Cañuelas, nella quarta serie argentina. Nel 2002 approda in Primera División, al Banfield. Viene aggregato stabilmente alla prima squadra a partire dal 2005. Nella prima stagione da titolare realizza 5 reti che accendono l'interesse del Boca Juniors, club che nell'estate del 2006 lo acquista per 1 milione di dollari.

A partire dal torneo Apertura 2007 fa stabilmente parte dell'undici titolare del Boca, con cui vince, tra le altre cose, una Coppa Libertadores nel 2007 e un titolo nazionale nel 2008.

Datolo in azione con la maglia del Napoli

Il 31 gennaio 2009 viene acquistato dal Napoli per circa 6,5 milioni di euro [4], firmando un contratto quinquennale,[5] con un ingaggio di 650 000 euro a stagione.[6]

Esordisce in Serie A il 14 febbraio 2009 nel match interno contro il Bologna, terminato 1-1. Colleziona altre 8 presenze nella seconda metà del campionato. Segna il suo unico gol in maglia azzurra e in Serie A il 31 ottobre 2009 nella trasferta di Torino contro la Juventus, dove subentra cambiando il corso del match realizzando il gol del momentaneo 2-2; la partita finirà poi 3-2 per il Napoli, 21 anni dopo l'ultimo successo azzurro in casa dei bianconeri.[7]

Nel gennaio 2010 il calciatore posa per la rivista gay argentina Romeo Mag.[8] Al suo rientro a Napoli è travolto dalle polemiche[9], e il presidente Aurelio De Laurentis manifesta la volontà di multarlo, ufficialmente per non aver rispettato i diritti di immagine del club.[10] Il 16 gennaio 2010 viene ceduto in prestito con diritto di riscatto ai greci dell'Olympiakos.[11][12] Esordisce in Champions League nell'ottavo di finale contro il Bordeaux, mentre in campionato colleziona 7 presenze. Il club ellenico non esercita il diritto di riscatto e il calciatore, scaduti i termini del prestito, rientra al Napoli.

L'8 luglio 2010 viene ceduto, nuovamente in prestito, all'Espanyol[13] con diritto di riscatto fissato intorno ai 6 milioni di euro.[14] Nella sessione invernale di calciomercato il suo cartellino passa interamente alla società catalana nell'ambito dell'operazione che porta Víctor Ruiz al Napoli.[15]

Il 25 gennaio 2012 viene ceduto ai brasiliani dell'Internacional di Porto Alegre.[16]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Il 22 luglio 2009 ottiene la sua prima convocazione in Nazionale maggiore in occasione dell'amichevole contro la Russia.[17] Esordisce nel corso del match, tenutosi il 12 agosto a Mosca, subentrando a Maxi Rodríguez; dopo 36 secondi dal suo ingresso in campo sigla il gol del momentaneo 3-1 per l'albiceleste.[18] Il 5 settembre 2009 debutta dal primo minuto nel match di qualificazione mondiale contro il Brasile, nel quale va ancora in gol, accorciando momentaneamente le distanze sull'1-2 a favore dei brasiliani.[19]

Inserito tra i 30 calciatori della lista pre Mondiale per Sudafrica 2010,[20] il 18 maggio 2010 viene escluso da Diego Armando Maradona dalla lista definitiva dei 23 convocati.[21]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 24 luglio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Argentina Banfield 1a Div. 12 1 - - - - - - - - - 12 1
2005-2006 1a Div. 26 5 - - - CS 3 1 - - - 29 6
Totale Banfield 38 6 - - 3 1 - - 41 7
2006-2007 Argentina Boca Juniors 1a Div. 25 1 - - - CS+CL 1+7 0+1 RS 2 0 35 2
2007-2008 1a Div. 24 4 - - - CS+CL 2+12 0+2 - - - 38 6
2008-2009 1a Div. 16 0 - - - CS 2 1 RS 2 0 20 1
Totale Boca Juniors 65 5 - - 24 4 4 0 93 9
gen.-giu. 2009 Italia Napoli A 9 0 CI 0 0 I+U - - - - - 9 0
2009-gen. 2010 A 13 1 CI 3 0 - - - - - - 16 1
Totale Napoli 22 1 3 0 0 0 - - 25 1
gen-giu. 2010 Grecia Olympiakos SL 7 0 CdG - - UCL 2 0 - - - 9 0
2010-2011 Spagna Espanyol Liga 15 2 CdR 2 0 - - - - - - 17 2
2011-gen. 2012 Liga 5 0 CdR 2 0 - - - - - - 7 0
Totale Espanyol 20 2 4 0 0 0 - - 24 2
2012 Brasile Internacional A1/RS+A 11+10 8+1 CB[22] - - CL 8 1 - - - 29 10
gen.-ago. 2013 A1/RS+A 8+4 0 CB 2 0 - - - - - - 14 0
Totale Internacional 14+19 1+8 2 0 8 1 - - 43 10
ago.-dic. 2013 Brasile Atlético Mineiro A 11 1 CB 0 0 - - - Cmc 0 0 11 1
2014 M1/MG+A 8+7 0+2 CB - - CL 5 0 RSA 1 0 21 2
Totale Atlético Mineiro 18+8 3+0 0 0 5 0 1 0 32 3
Totale 184+27 18+8 9 0 42 6 5 0 267 32

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Argentina Argentina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
12/08/2009 Mosca Russia Russia 2 – 3 Argentina Argentina Amichevole 1
05/09/2009 Rosario Argentina Argentina 1 – 3 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2010 1
09/09/2009 Asunción Paraguay Paraguay 1 – 0 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2010 -
Totale Presenze 3 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Boca Juniors: Apertura 2008

Competizioni statali[modifica | modifica sorgente]

Internacional: 2012, 2013

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Boca Juniors: 2007
Boca Juniors: 2006, 2008
Atlético Mineiro: 2014

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 33 (9) considerando le partite disputate nel Campionato Gaúcho.
  2. ^ 26 (3) considerando le partite disputate nel Campionato Mineiro.
  3. ^ 4 (2) se si considerano le amichevoli non ufficiali.
  4. ^ Bilancio ordinario d'esercizio (data chiusura esercizio 30/06/2009) Società Sportiva Calcio Napoli s.p.a. direttanapoli.it
  5. ^ "Ecco Dátolo, la nuova Maravilla di Napoli" Sscnapoli.it
  6. ^ Il Napoli riparte ma senza novità in la Repubblica, 07 luglio 2010. URL consultato il 4 ottobre 2010.
  7. ^ Juventus-Napoli 2-3, sscnapoli.it
  8. ^ Gargano, è rottura sul contratto Montervino con Reja a Spalato in la Repubblica, 03 gennaio 2010, p. 11. URL consultato il 23 gennaio 2010.
  9. ^ Donato Martucci, Datolo in posa per una rivista gay: bufera in Corriere del Mezzogiorno, 04 gennaio 2010. URL consultato il 23 gennaio 2010.
  10. ^ (FR) Le footballeur pose pour une revue gay: colère du président du club in Têtu, 06 gennaio 2010. URL consultato il 23 gennaio 2010.
  11. ^ (GR) Nota sul sito ufficiale dell'Olympiakos
  12. ^ Datolo in prestito all'Olimpiakos di Atene, sscnapoli.it
  13. ^ (ES) Espanyol y Nápoles pactan la cesión de Dátolo, rcdespanyol.com, 08-07-2010. URL consultato il 09-07-2010.
  14. ^ 08-07-2010, http://www.tuttomercatoweb.com/?action=read&id=217349. URL consultato il 23-22-2011.
  15. ^ (CA) Víctor Ruiz, traspassat a la SSC Napoli, rcdespanyol.com, 27-01-2011. URL consultato il 21-01-2011.
  16. ^ Inter, UFFICIALE: Preso Datolo!, calciomercato.com, 25-01-2012. URL consultato il 25-01-2012.
  17. ^ Diego Maradona convoca il centrocampista azzurro, sscnapoli.it
  18. ^ Datolo protagonista al debutto nell'Argentina che vince a Mosca, sscnapoli.it
  19. ^ Il Brasile affonda Maradona, l'Argentina ora è nei guai, gazzetta.it
  20. ^ Sette azzurri nelle liste pre Mondiali, sscnapoli.it
  21. ^ (ES) Todo sobre ruedas, ole.com.ar
  22. ^ L'Internacional non partecipa alla competizione poiché già impegnato nella Coppa Libertadores 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]