Jeremy Fritz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jeremy Fritz
Fotografia di {{{nome}}}
Ring name Eric Young
Super Eric
Nazionalità Canada Canada
Nascita Florence
15 dicembre 1978
Altezza dichiarata 183 cm
Peso dichiarato 102 kg
Allenatore Waldo Von Erich
Kanyon
Carl LeDuc
Scott D'Amore
Federazione TNA
Progetto Wrestling

Jeremy Fritz (Florence, 15 dicembre 1978) è un wrestler canadese.

Milita in TNA dove interpreta il personaggio di Eric Young e, in passato, di Super Eric. È stato allenato da: Waldo Von Erich, Carl LeDuc, Kanyon e Scott D'Amore con cui ha lavorato in TNA dato che Young faceva parte del Team Canada) di cui D'Amore ne era il capitano. Young militò nelle indies, dove ha fatto incetta di titoli, dal 1998 al 2004, alternando alcune apparizioni negli show secondari della WWE come jobber. In TNA, oltre al titolo mondiale, Young ha vinto 2 volte il NWA World Tag Team Championship con Robert Roode, quando era membro del Team Canada e 2 TNA X Division Championship, di cui solo il primo è riconosciuto dalla TNA. Ha formato per breve tempo un team con Curry Man e Shark Boy. Dopo essere diventato cattivo diventa leader dei World Elite, stable heel. A TNA Bound For Glory conquista il TNA Legends Championship da Kevin Nash. Nel 2010 entra a far parte della Band, con Kevin Nash e Scott Hall.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Inizi[modifica | modifica sorgente]

Dopo essersi diplomato alla scuola superiore, Fritz inizia subito ad allenarsi a Cambridge, in Ontario, presso la scuola di Waldo Von Erich, debuttando il 14 ottobre 1998 a Benton Harbor, in Michigan, sfidando l'amico Sean Ball. Dopo essersi ulteriormente allenato presso Kanyon e Scott D'Amore, viene promosso anch'egli allenatore. Young compete poi nei vari circuiti indipendenti, facendo anche vari altri lavori. In Ontario, apre una sua scuola, la Wrestleplex training, dove hanno studiato molti lottatori poi divenuti noti come Jake O'Reilly ad esempio. In questi periodi, appare anche in WWE, a Velocity, facendo squadra con Robert Roode, perdendo contro Chuck Palumbo e Johnny Stamboli. Dopo essersi presentato come "Showtime" Eric Young, viene sconfitto anche da Sean O'Haire. A Heat, perde contro Val Venis.

Total Nonstop Action Wrestling[modifica | modifica sorgente]

Team Canada (2004-2006)[modifica | modifica sorgente]

Young come membro del Team Canada.

Nel gennaio 2004, Young appare come jobber nella Total Nonstop Action Wrestling. Dopo aver siglato un contratto, il 5 maggio fa il suo debutto come membro del Team Canada, partecipando alla World X Cup, battendo Jerry Lynn, Mr. Águila e Taichi Ishikari in un Ladder Match. Durante il 2004, il Team Canada ha una rivalità con i 3Live Kru. Il 15 ottobre 2004, ad Impact, Young e Robert Roode sconfiggono Christopher Daniels e James Storm, conquistando gli NWA World Tag Team Championship. Il 7 novembre, perdono però i titoli contro B.G. James e Konnan. A Turning Point, il 5 dicembre, sconfiggono James e Ron Killings dei 3Live Kru, riconquistando le cinture.

Ormai in coppia stabile con Roode, iniziano una rivalità con James Storm e Chris Harris, gli America's Most Wanted, perdendo contro di essi i titoli a Final Resolution il 16 gennaio. Young continua a far parte del Team Canada, ma trova un nuovo partner in Petey Williams, ma il 24 aprile 2005, non riescono a conquistare le cinture di coppia NWA, pur provandoci sia a Hard Justice, che a Slammiversary contro i Naturals.

Il Team Canada inizia poi una rivalità con Lance Hoyt e a No Surrender, il Team Canada batte i Naturals e Hoyt in un 6-man Tag Team Match. Gli America's Most Wanted formano così un'alleanza con i Naturals, andando a sfidare Roode, Williams, Young e A-1 a Sacrifice, perdendo. Con Williams lanciato in una carriera da singolo, Young inizia a far coppia con A-1. A Unbreakble, prendono parte al Fatal 4-Way Elimination Match per i titoli di coppia contro Storm e Harris, Alex Shelley e Johnny Candido e i Naturals. Young schiena Candido e Harris, eliminando ben due team, ma A-1 viene schienato da Chase Stevens, non riuscendo così a conquistare i titoli. A Bound for Glory, il 23 ottobre, Young, Roode e A-1 sconfiggono i 3Live Kru. La stessa sera provano ad attaccare Konnan, ma questo viene salvato da Kip James, mentre il Team Canada salva Rhino dall'assalto della stable di Jeff Jarrett. A Genesis, ha luogo il rematch di Bound for Glory, dove il Team Canada esce sconfitto. A Turning Point, la rivalità con i 3Live Kru finisce quando Young, Williams, Roode e A-1 sconfiggono i Kru e Kip James, dopo il tradimento di Konnan nei confronti degli avversari.

Dopo il debutto della TNA su Spike TV nell'ottobre 2005, Young adotta la nuova gimmick di un uomo paranoico e pauroso. Il suo debutto avviene il 15 ottobre 2005, durante un funerale (come previsto dalla Kayfabe) dedicato al Team 3D. La presenza di un fantomatico fantasma, inizia a spaventare Young, che si spaventa anche all'entrata pirotecnica del Team Canada, del quale egli stesso faceva ancora parte. Due settimane dopo che Sting e Christian Cage avevano sconfitto Jeff Jarrett e Monty Brown a Final Resolution, il primo annuncia il suo ritiro. Young, non credendo alla cosa, viene sfidato comunque da Sting il 13 aprile ad Impact, perdendo l'incontro. Durante l'incontro cerca in ogni modo di approfittare di aiuti esterni, sia del Team Canada sia di Jeff Jarrett.

Quando Jim Cornette diventa capo del management della TNA, dice che qualcuno sarebbe stato licenziato e Young inizia ad aver paura di poter essere lui. Young inizia così ad entrare dal pubblico, cantando cori insieme alle persone presenti all'arena come "Don't fire Young" ("Non licenziate Young"), cercando di convincere Cornette a non licenziarlo.. Quest'ultimo annuncia però la fine del Team Canada, ma ad essere licenziato fu Earl Hebner. Il 14 luglio, il Team Canada, perde un "All or Nothing" Match perdendo l'opportunità di rimanere uniti. Così, la stable si scioglie.

Faide con Robert Roode e James Storm (2006–2007)[modifica | modifica sorgente]

A Victory Road, il Team Canada si riunisce per l'ultima volta nel ring. Scott D'Amore, passando per l'ultima volta in rassegna i vari membri, accusa Young di essere stato infedele e lo priva di tutti gli accessori della stable, dicendo che avrebbe sperato fosse lui ad essere licenziato invece che Hebner. Young continua così la sua campagna anti-licenziamento, essendo paranoico e creando anche la maglietta "Don't Fire Eric" ("Non licenziate Eric"). Dopo essere stato colpito con una mazza da golf da Larry Zbyszko in un "Loser gets Fired Match", viene licenziato. A Bound for Glory, tenta di riguadagnarsi il lavoro e ci riesce sconfiggendo Zbyszko. A Genesis, ritorna alla vittoria sconfiggendo Robert Roode. Da qui parte una rivalità molto lunga fra i due.

Young viene poi sfidato da Mr. Brooks, l'assistita di Roode, ad un Bikini Contest il 10 dicembre 2006 a Turning Point, dove Eric vince vestendosi da Spongebob. Brooks tenta poi di far entrare Young nella "Robert Roode Inc." e ci riesce a Against All Odds, dove viene firmato il contratto. Ogni settimana, verrà poi umiliato da Roode, venendo costretto a pulire i bagni e ad interferire nei match in favore del suo rivale. Young era costretto a fare tutto ciò perché Roode aveva il controllo sul suo contratto di lavoro con la TNA e, se fosse stato licenziato dalla Roode Inc., sarebbe stato fuori anche dalla federazione. Tuttavia, inizierà a ribellarsi grazie all'aiuto di un amico che il 26 aprile 2007, si scopre essere Jeff Jarrett. A Slammiversary, sconfigge Roode liberandosi dal contratto con la Roode Inc. mentre a Victory Road, insieme a Gail Kim, sconfigge Roode e Ms. Brooks. A Hard Justice, Young e Roode si danno battaglia in un "Humiliation Match" vinto dal secondo. Dopo il match, Gail Kim accorre per aiutare Young e Roode, nel tentativo di colpirla, colpisce invece Mr. Brooks, abbandonandola nel ring.

Quando Pacman Jones approda in TNA, Young cerca in ogni modo di ottenere un autografo, ma finisce per essere preso in giro da Jones e Ron Killings. Così, Eric inizia a far coppia con Shark Boy, arrivando vicini a diventare primi sfidanti ai titoli di coppia. Combatte poi contro il debuttante Judas Mesias. Il 4 ottobre, sfida James Storm in un Gauntlet Match, battendolo. A Bound for Glory, Young vince la 15-man Fight for the Right Battle Royal schienando Robert Roode al primo roung, ma perdendo contro James Storm nel secondo. Con Storm, inizia una rivalità per il World Drinking Beer Championship, un titolo non riconosciuto che Young riesce a vincere. A Turning Point, difende il titolo in una gara di birre bevute in sessanta secondi.

Super Eric (2008)[modifica | modifica sorgente]

A Impact il 28 febbraio, Young perde il Beer Drinking Championship in un Ladder Match contro James Storm. Ha poi una breve rivalità con Rellik, contro il quale perde ad Impact, mentre a Destination X, Young fa coppia con Kaz, battendo Rellik e Black Reign. Al PPV, debutta come Super Eric, suo alter ego supereroe. A TNA Lockdown, lui e Kaz vincono il Cuffed in a Cage Match, diventando primi sfidanti ai titoli di coppia, e il 17 aprile ad Impact, riescono a vincerli, salvo esserne privati subito dopo quando Young non ammette di essere in realtà Super Eric. Il 1º maggio, fa coppia con A.J. Styles, vincendo contro la Rock 'n Rave Connection. A Sacrifice, Eric e Styles partecipano al Deuces Wild Tournament per decretare i nuovi campioni di coppia, ma perdono contro coloro che andranno a vincere, ovvero i Latin American Xchange, Homicide e Hernandez.

Faida con i Main Event Mafia (2008–2009)[modifica | modifica sorgente]

Il 30 ottobre, ad Impact, Styles e Samoa Joe creano la Frontline, fazione Face opposta ai Main Event Mafia. Young entra nei Frontline insieme a Jay Lethal, Consequences Creed, O.D.B. e i Motor City Machine Guns. Il suo personaggio si evolve, diventando più deciso. Il 13 novembre, Young sconfigge Sheik Abdul Bashir, conquistando il TNA X Division Championship. La settimana seguente viene però privato del titolo a causa delle interferenze di Shane Sewell nel match della settimana precedente e il titolo viene restituito a Bashir. Così, sfida Booker T per il TNA Global Championship, ma perde a causa delle interferenze di Sharmell. A Final Resolution, Sewell aiuta ancora Young a sconfiggere Bashir per l'X Division Title. Così, viene ancora privato del titolo da Jim Cornette, che lo mette in palio in un torneo. Young sconfigge Bashir al primo turno, ma perde contro Alex Shelley al secondo, anche a causa delle interferenze di Chris Sabin.

Il 20 marzo 2009, appare nello show radiofonico di Danny Bonaduce a Filadelfia, dove i due si sfidano per Lockdown. Al PPV, Young sconfigge Bonaduce, che però attacca Eric dopo l'incontro. In suo aiuto arriva Rhino che colpisce Bonaduce con la sua mossa finale.

World Elite and Global Champion (2009–2010)[modifica | modifica sorgente]

Eric Young durante un House Show.

Young inizia a mostrare segni di frustrazione dopo aver perso varie volte contro Sting e Jeff Jarrett. Il 28 maggio, Young effettua il suo primo Turn Heel, attaccando Jarrett che lo aveva appena sconfitto in un King of the Mountain match di qualificazione. La settimana seguente, ha un confronto con Jarrett, che finisce in una rissa. A Slammiversary, abbandona Rhino durante il loro match di coppia con i British Invasion. Inizia quindi una rivalità con Rhino, che riesce a battere grazie all'aiuto involontario di Jesse Neal. Viene poi scelto da Kurt Angle come arbitro speciale del Triple Treath match fra Angle, Jarrett e Mick Foley. Nel match, tutti gli schienamenti di Jarrett vengono contati molto lentamente mentre Angle vince, sottomettendo Foley anche se questi non aveva ceduto. Dopo il match, Young viene messo KO da Jarrett.

Il 23 luglio 2009, ad Impact, Young chiede scusa a Jarrett ed augura buona fortuna a Foley nel suo match contro Angle. Si unisce poi al Team Foley composto da AJ Styles, Christopher Daniels, Robert Roode e James Storm, sfidando il Team British Invasion di Doug Williams, Brutus Magnus, Sheik Abdul Bashir e Kiyoshi. Nel match però, colpisce il compagno Styles con uno Spike Piledriver. Young diventa quindi capo di una fazione chiamata World Elite, rappresentante i vari paesi del mondo. Lui rappresentava il Canada, Bashir l'Iran, Kiyoshi il Giappone e i British Invasion la Gran Bretagna. La settimana seguente, aiuta Williams e Magnus a vincere gli IWGP Tag Team Championship contro il Team 3D. Il 6 agosto, viene rivelato che i World Elite e Main Event Mafia di Angle si uniranno in un'unica grande fazione Heel. La stessa sera, si presenta con un nuovo look dai capelli rasati, con il quale sconfigge Christopher Daniels. Il 10 settembre, la World Elite aggiunge Homicide, rappresentante Puerto Rico ai suoi ranghi. Il 1º ottobre, l'alleanza fra Elite e Main Event Mafia si conclude in una rissa. A Bound for Glory, sconfigge Kevin Nash e Hernandez in un match a tre, conquistando il TNA Television Championship. Il 29 ottobre, difende il titolo per squalifica contro Bobby Lashley. Il 19 ottobre, anche Nash si unisce alla Elite. Perde il titolo il 27 gennaio 2010 in un house show a Cardiff, in Galles, contro Rob Terry. Di lì a poco la stable si scioglie, anche se Young e Nash lotteranno in coppia ad Impact il 21 gennaio, perdendo contro i Nasty Boys.

The Band (2010)[modifica | modifica sorgente]

L'11 febbraio, ad Impact, Young effettua un Turn Face aiutando Nash dopo che quest'ultimo era stato attaccato da Scott Hall e Syxx-Pac e l'8 marzo, Young batte quest'ultimo in un match. A Destination X, Young e Nash sfidano Pac e Hall, dove Nash tradisce Young e si allea con la Band, dandogli un contratto con la compagnia. Il 29 marzo, Nash offre anche a Young un posto nella stable, dicendo di non aver particolari problemi con il canadese, ma ciò che era successo a Destination X era solo una questione di business. Young rifiuta l'offerta, battendo la Band nel main event la stessa sera insieme a Rob Van Dam e Jeff Hardy in un 6-man Steel Cage Match. Tuttavia, a Lockdown, Nash batte Young in uno Steel Cage Match. Il 3 maggio, Eric effettua un Turn Heel contro il Team 3D, unendosi alla Band. La settimana seguente, Nash incassa il suo "Feast or Fired" match battendo insieme ad Hall, il solo Matt Morgan per i TNA World Tag Team Championship. Con la Freebird Rule, anche Young viene nominato campione. Nell'edizione di Impact del 17 giugno, la Band viene privata dei titoli a causa dei problemi giudiziari di Hall. Il giorno dopo, quest'ultimo viene anche rilasciato dalla compagnia. Il 24 giugno, la Band si scioglie con Nash che non voleva che i problemi di Hall, ricadessero sulla carriera di Young.

Team con Orlando Jordan; Television Champion (2010-2011)[modifica | modifica sorgente]

Il 12 luglio 2010, a Xplosion, Young fa il suo ritorno tornando a combattere in singolo, perdendo contro Suicide. Due settimane dopo, cambia gimmick in una persona mentalmente instabile, effettuando un Turn Face, iniziando ad apparire con dei manichini, facendo coppia con Orlando Jordan, ma facendo perdere il suo team contro Jesse Neal e Shannon Moore, gettando nel ring un manichino al quale egli aveva dato il Tag. La settimana seguente, costa a Jordan il suo match contro D'Angelo Dinero. Tuttavia, continuerà ad apparire insieme a Jordan, battendo il 7 ottobre ad Impact, sconfiggendo Neal e Moore. A Bound for Glory, avviene il rematch, che viene vinto da Neal e Moore dopo una distrazione causata dallo stesso Young. Il 4 novembre, Jordan e Young appaiono in un segmento dove cercano di farsi curare da uno specialista. Il 12 novembre, Fritz firma un nuovo contratto con la federazione e torna a fare coppia con Jordan, battendo i Generation Me. Durante il match, Young si presenta con la vecchia cintura del TNA World Heavyweight Championship caduta in disuso quando era nelle mani degli Immortals, proclamandosi il nuovo World Champion. Il 17 aprile, a Lockdown, Jordan e Young non riescono a vincere i TNA World Tag Team Championship in un Fatal 4-Way Steel Cage Match vinto da Jesse Neal e Shannon Moore.

Il 12 maggio, prende parte ad una Number One Contender Battle Royal per il titolo del mondo. Dopo aver eliminato il Television Champion Gunner, Young salta fuori dal ring e lascia l'arena con la cintura. Il 26 maggio, conquista il TNA Television Championship battendo Gunner. A Destination X, insieme a Shark Boy, sconfigge i Generation Me. Come nuovo campione Televisivo, Young inizia una storyline secondo la quale voleva difendere il titolo solo contro le star del cinema, sfidando alcune stelle di American Gladiators e difendendo la cintura contro Jason Hervey, un membro del cast di "The Wonder Years" e contro Scott DiBaio, che riesce a schienare il 25 agosto ad Impact. L'8 settembre, sconfigge il lottatore Robbie E., difendendo il titolo. Il 1º novembre, diventa il campione Televisivo con il regno più lungo, battendo quello di Rob Terry. A Turning Point, viene sconfitto da Robbie E. perdendo il titolo. A Final Resolution, non riesce a riconquistare il titolo.

Team con O.D.B; Knockouts Tag Team Champion (2011–2013)[modifica | modifica sorgente]

Il 22 dicembre, a Impact, fa coppia con O.D.B., nel Wild Card Tournament sconfiggendo Anarquia e Shannon Moore. La settimana dopo, i due vengono eliminati da Magnus e Samoa Joe. I due continueranno a fare coppia iniziando una rivalità con Winter e Angelina Love, battendoli il 26 gennaio in un match di coppia. L'8 marzo, sfidano Gail Kim e Madison Rayne per i TNA Knockouts Tag Team Championship, vincendo il match e Young diventa dunque il primo ad aver detenuto tutte le cinture di coppia della federazione. Dopo il match, O.D.B. accetta di sposare Young. Due settimane dopo, sconfiggono Sarita e Rosita in uno Steel Cage Match rimanendo campioni. A Sacrifice, il 13 maggio, perde contro Crimson un match singolo. Dopo una pausa per partecipare ad American Planets, Young ritorna a Turning Point, battendo Tara e Jesse con O.D.B. mantenendo le corone. La sera dopo ad Impact, viene sconfitto da Jesse in un match. Successivamente, vince un match a tre che includeva Jesse e Robbie E. Dopo il match, Young e ODB vengono attaccati dagli Aces & Eights, infortunando alla cuffia rotatoria Young.

Il 28 febbraio 2013, Young ritorna ad Impact, come ultimo membro del Team Sting nel Lethal Lockdown Match contro gli Aces & Eights.

Nel giugno 2013 vengono ritirati i TNA Knockouts Tag Team Championship, facendo finire il regno di Young e O.D.B. a 478 giorni.

Storyline con Joseph Park/Abyss; TNA World Heavyweight Champion (2013–presente)[modifica | modifica sorgente]

Nel settembre 2013 Eric Young comincia a fare team con Joseph Park. Nei mesi successivi Young tenta di convincere Park che lui e Abyss sono la stessa persona. Ciò viene finalmete rivelato durante un Monster's Ball match tra Young e Abyss quando Eric riesce a togliergli la maschera dimostrando così che Joseph Park e Abyss sono la stessa persona. Successivamente Abyss passerà tra le file degli heel alleandosi con il TNA World Heavyweight Champion Magnus.

Il 10 aprile Young vince una battle royal per decretare il number one contender al TNA World Heavyweight Championship e nella stessa sera sconfigge il campione Magnus conquistando per la prima volta nella sua carriera il titolo massimo della TNA.

Il 19 giugno perde il TNA World Heavyweight Championship contro Bobby Lashley dopo aver effettuato la Spike piledriver ai danni di Lashley e l'arbitro effettuava il conteggio, l'arbitro è stato tirato fuori dal ring da Kenny King, e subisce la spear da parte di Lashley perdendo il titolo.

Nel wrestling[modifica | modifica sorgente]

Mosse finali[modifica | modifica sorgente]
Young esegue una Camel Clutch su Brother Devon.
Mosse caratteristiche[modifica | modifica sorgente]
Managers[modifica | modifica sorgente]
Soprannomi[modifica | modifica sorgente]
  • "Showtime"
  • "The Director"
  • "EY"

Musiche d'ingresso[modifica | modifica sorgente]

  • "Superhero" by Dale Oliver[92]
  • "Wolfpac Theme (Instrumental)" by Jimmy Hart (usata con la Band)
  • "T.N.T." by AC/DC
  • "Vintage" by Dale Oliver
Condotta in pay-per-view TNA[modifica | modifica sorgente]

2004

2005

2006

  • Against All Odds-Team Canada vs Team 3D: sconfitta
  • Destination X-Team Canada vs The Naturals: vittoria
  • Lockdown-Anthem Cage Match-Team Canada vs Team 3D: sconfitta*Sacrifice-World X-Cup Tournament Gauntlet Match: sconfitta
  • Hard Justice-Eric Young vs Johnny Devine: vittoria
  • No Surrender-Eric Young vs A-1: vittoria
  • Bound for Glory-Loser Gets Fired Match-Eric Young vs Larry Zbyszko: vittoria
  • Turning Point-Intergender Bikini Contest-Eric Young vs Miss Brooks: vittoria

2007

2008

2009

2010

2011

2012

2013[modifica | modifica sorgente]

Lockdown - Lethal Lockdown Match - Team TNA Vs Aces & Eights. Vittoria

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Allied Powers Wrestling Federation

  • APWF Cruiserweight Championship (1)

Family Wrestling Entertainment

  • FWE Heavyweight Championship (1)

Memphis Wrestling

  • Memphis Southern Tag Team Championship (1 - con Johnny Devine)

Pro Wrestling Illustrated

  • 96° tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2011)

Total Nonstop Action Wrestling

Altri riconoscimenti

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]