Jerónimo Lobo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jerónimo Lobo (Lisbona, 1593Coimbra, 29 gennaio 1678) è stato un religioso portoghese, missionario gesuita in Etiopia, in Egitto, in Abissinia.

Al ritorno dalla missione, fu rettore del Collegio di Coimbra, città ove morì. Nel 1659 scrisse la Relazione storica d'Abissinia,che contiene la prefazione del traduttore con le notizie biografiche del Lobo ed i suoi viaggi: il primo viaggio non riuscito, poi la descrizione del secondo viaggio; la Relazione dell'impero di Abissinia, la descrizione del Nilo.

L'abate Gioachimo Le Grand, che curò la traduzione in francese della Relazione storica d'Abissinia, fece poi delle aggiunte con le "Dissertazioni sulla storia dell'Abissinia" del Ludolf, parlò dell'Etiopia, del Nilo, del Re d'Abissinia e delle cerimonie relative all'incoronazione, del mar Rosso ed altro.

La Relazione fu stampata a Parigi presso Guerin nel 1758[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Op. cit. Ladvocat e Carlo Castellani, Catalogo ragionato delle più rare o più importanti opere geografiche a stampa

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 100200510 LCCN: n84127692

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie