Jens Pulver

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jens Pulver
Jens Pulver at UFC - Neer vs Diaz 2013-12-03 22-51.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 170 cm
Peso 63 kg
Arti marziali miste MMA pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Pugilato, Lotta libera
Categoria Pesi leggeri
Pesi piuma
Pesi gallo
Squadra Stati Uniti Team Curran
Carriera
Soprannome The Pulverizer
Lil' Evil
Combatte da Stati Uniti Nampa, Stati Uniti
Vittorie 27
per knockout 14
per sottomissione 4
Sconfitte 19
Pareggi 1
 

Jens Johnnie Pulver (Sunnyside, 6 dicembre 1974) è un ex atleta di arti marziali miste statunitense.

È stato il primo campione dei pesi leggeri UFC; inoltre ha partecipato alla quinta edizione del reality show The Ultimate Fighter in qualità di allenatore ed ha combattuto per il titolo dei pesi piuma World Extreme Cagefighting e nelle prestigiose organizzazioni asiatiche Pride e ONE FC.

Pulver ha all'attivo anche quattro gare come pugile professionista e una come kickboxer, tutte e cinque vinte.

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Pulver è stato anche soggetto di alcuni libri per la sua infanzia difficile: figlio di un ex fantino della contea di King, veniva costantemente malmenato dal padre alcolista.

Carriera nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Pulver si interessa al combattimento durante l'high school, quando entra nella squadra scolastica di lotta libera. Ha successo immediato in questo sport e vince due campionati statali e viene premiato come all-american.

Dopo aver subito una frattura bilaterale del polso decide di abbandonare la lotta libera e più tardi si dedica alle arti marziali miste.

La carriera da professionista di Pulver inizia nel 1999 con la partecipazione agli eventi Bas Rutten Invitational, dedicati alla leggenda Bas Rutten. In quattro incontri mette a segno un convincente 3-1 terminato con la vittoria su Joe Stevenson, futura stella KOTC e UFC.

Ultimate Fighting Championship[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre dello stesso anno Pulver entra in UFC: il suo primo incontro è un pareggio contro Alfonso Alcarez. Combatte contemporaneamente anche per l'organizzazione WEF, dove vince due incontri prima di venire sconfitto per sottomissione da Din Thomas.

In UFC il cammino è buono e dopo un record nell'organizzazione di 3-0-1 nel 2001 viene scelto assieme a Caol Uno per la sfida valevole per il neonato titolo dei pesi leggeri UFC: Pulver viene premiato dai giudici di gara con un punteggio migliore rispetto al rivale giapponese e diviene quindi il primo campione dei pesi leggeri nella storia dell'UFC.

Successivamente riesce a difendere il titolo contro Dennis Hallman e in particolare contro il fuoriclasse B.J. Penn, che in tale categoria di peso in tutta la sua carriera è stato sconfitto solamente due volte.

Nel 2002 lascia l'UFC da campione imbattuto a causa di una disputa contrattuale con l'organizzazione.

L'esperienza in Giappone[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la sua uscita di scena dall'UFC Pulver prende parte a tornei e federazioni minori e subisce due sconfitte, l'ultima delle quali contro Duane Ludwig.

Nel 2004 inizia la sua avventura in Giappone con la promozione Shooto, nella quale combatte due incontri vincendoli entrambi.

La notte di San Silvestro di quell'anno fa il suo esordio nell'organizzazione Pride Fighting Championships, una delle promozioni più importanti del mondo nelle arti marziali miste, con l'evento Pride Shockwave 2004 che lo vede opposto alla star asiatica Takanori Gomi: Pulver perde al primo round per KO, subendo quindi la sua quinta sconfitta in carriera.

Prosegue in Pride con alti e bassi e nel torneo Pride 2005 Lightweight Grand Prix viene subito eliminato da Hayato Sakurai.

Ritorno in UFC[modifica | modifica wikitesto]

Jens Pulver al Fan Expo dell'evento UFC 100

Nel 2006 Pulver torna in UFC dove dimostra chiaramente di aver perso lo smalto dei bei tempi: viene messo KO da Joe Lauzon e nonostante la vittoria del team allenato da lui nella quinta edizione del reality show The Ultimate Fighter (vince il torneo Nate Diaz) viene sottomesso dal coach avversario B.J. Penn che quindi a distanza di più di cinque anni si prende la sua rivincita.

Dopo queste sconfitte Pulver decide di passare ai pesi piuma ed entrare nell'organizzazione World Extreme Cagefighting, di proprietà della stessa azienda che possiede anche l'UFC.

World Extreme Cagefighting[modifica | modifica wikitesto]

La carriera di Pulver in WEC è disastrosa: debutta nel 2007 con una vittoria su Cub Swanson che porta il proprio record personale a 22-8-1, ma dopo quel match inanella ben cinque sconfitte consecutive, la prima delle quali valida per il titolo dei pesi piuma WEC contro Urijah Faber.

Nel 2009 viene allontanato dalla promozione con un record personale di 22-13-1.

Dopo il WEC[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'avventura negativa con le promozioni della Zuffa Pulver prosegue la propria carriera in federazioni minori degli Stati Uniti d'America.

Nel 2011 e 2012 scende ulteriormente di peso prendendo parte a incontri di pesi gallo e pesi mosca, registrando un record personale di carriera di 26-16-1.

Nel 2012 combatte per l'ambiziosa promozione singaporiana ONE FC contro l'imbattuto Eric Kelly, perdendo per KO nel secondo round. Partecipa al torneo ONE FC dei pesi gallo, e al primo turno supera ai punti il cinese Zhao Ya Fei; viene eliminato in semifinale dall'ex campione Shooto Masakatsu Ueda per sottomissione.

Nell'estate del 2014 viene scelto per allenare la squadra statunitense del reality show australiano Wimp 2 Warrior opposto alla squadra canadese guidata dall'atleta dell'UFC Chris Clements, ma proprio in quel periodo prese la decisione di ritirarsi dalle MMA e mise fine alla propria carriera.

Risultati nelle arti marziali miste[modifica | modifica wikitesto]

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Città Note
Sconfitta 27-19-1 Svezia Sami Aziz Decisione (unanime) SC 9: Gothenburg 23 novembre 2013 3 5:00 Svezia Göteborg, Svezia
Sconfitta 27-18-1 Giappone Masakatsu Ueda Sottomissione (d'Arce choke) One FC 8: Kings and Champions 5 aprile 2013 2 3:52 Singapore Singapore Torneo ONE FC Bantamweight Grand Prix, Semifinale
Vittoria 27-17-1 Cina Zhao Ya Fei Decisione (unanime) One FC 6: Rise of Kings 6 ottobre 2012 2 5:00 Singapore Singapore Torneo ONE FC Bantamweight Grand Prix, Quarti di finale
Sconfitta 26-17-1 Filippine Eric Kelly KO Tecnico (calcio al corpo e pugni) One FC 5: Pride of a Nation 31 agosto 2012 2 1:46 Filippine Quezon, Filippine Debutto in ONE FC
Vittoria 26–16-1 Stati Uniti Jesse Thorton Decisione (unanime) Operation: Fight Night 14 aprile 2012 3 5:00 Stati Uniti Fort Hood, Stati Uniti
Sconfitta 25-16–1 Stati Uniti Tim Elliott KO (ginocchiata) Resurrection Fight Alliance 16 dicembre 2011 2 2:12 Stati Uniti Kearney, Stati Uniti
Vittoria 25–15-1 Stati Uniti Coty Wheeler KO Tecnico (pugni) MMA Fight Pit: Genesis 13 agosto 2011 2 1:59 Stati Uniti Albuquerque, Stati Uniti
Sconfitta 24-15–1 Stati Uniti Brian Davidson Sottomissione (rear naked choke) Titan Fighting Championships 18 27 maggio 2011 1 4:00 Stati Uniti Kansas City, Stati Uniti
Vittoria 24–14-1 Stati Uniti Wade Choate Decisione (non unanime) Chicago Cagefighting Championship III 5 marzo 2011 3 5:00 Stati Uniti Chicago, Stati Uniti
Vittoria 23–14-1 Stati Uniti Mike Lindquist Sottomissione (rear naked choke) XFO: 38 22 gennaio 2011 1 0:49 Stati Uniti Woodstock, Stati Uniti
Sconfitta 22-14–1 Stati Uniti Diego Garijo Sottomissione (ghigliottina) PWP: War on the Mainland 14 agosto 2010 1 1:08 Stati Uniti Irvine, Stati Uniti
Sconfitta 22-13–1 Cuba Javier Vazquez Sottomissione (armbar) WEC 47: Bowles vs. Cruz 6 marzo 2010 1 3:41 Stati Uniti Columbus, Stati Uniti
Sconfitta 22-12–1 Stati Uniti Josh Grispi Sottomissione (ghigliottina) WEC 41: Brown vs. Faber 2 7 giugno 2009 1 0:33 Stati Uniti Sacramento, Stati Uniti
Sconfitta 22-11–1 Stati Uniti Urijah Faber Sottomissione (ghigliottina) WEC 38: Varner vs. Cerrone 25 gennaio 2009 1 1:34 Stati Uniti San Diego, Stati Uniti
Sconfitta 22-10–1 Stati Uniti Leonard Garcia KO Tecnico (pugni) WEC 36: Faber vs. Brown 5 novembre 2008 1 1:12 Stati Uniti Hollywood, Stati Uniti
Sconfitta 22-9–1 Stati Uniti Urijah Faber Decisione (unanime) WEC 34: Faber vs. Pulver 1º giugno 2008 5 5:00 Stati Uniti Sacramento, Stati Uniti Per il titolo dei Pesi Piuma WEC
Vittoria 22–8-1 Stati Uniti Cub Swanson Sottomissione (ghigliottina) WEC 31: Faber vs. Curran 12 dicembre 2007 1 0:35 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Debutto in WEC
Sconfitta 21-8–1 Stati Uniti B.J. Penn Sottomissione (rear naked choke) The Ultimate Fighter 5 Finale 23 giugno 2007 2 3:12 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Sconfitta 21-7–1 Stati Uniti Joe Lauzon KO (pugno) UFC 63: Hughes vs. Penn 23 settembre 2006 1 0:47 Stati Uniti Anaheim, Stati Uniti
Vittoria 21–6-1 Stati Uniti Cole Escovedo KO (pugno) IFL: Legends Championship 2006 29 aprile 2006 1 0:56 Stati Uniti Atlantic City, Stati Uniti
Vittoria 20–6-1 Giappone Kenji Arai KO (soccer kick) Pride Bushido 10 2 aprile 2006 1 3:59 Giappone Tokyo, Giappone
Sconfitta 19-6–1 Giappone Hayato Sakurai KO Tecnico (pugni) Pride Bushido 9 25 settembre 2005 1 8:56 Giappone Tokyo, Giappone Pride 2005 Lightweight Grand Prix, Quarti di finale
Vittoria 19–5-1 Giappone Tomomi Iwama KO (pugno) Pride Bushido 7 22 maggio 2005 1 1:00 Giappone Tokyo, Giappone
Sconfitta 18-5–1 Giappone Takanori Gomi KO (pugno) Pride Shockwave 2004 31 dicembre 2004 1 6:29 Giappone Saitama, Giappone Debutto in Pride
Vittoria 18–4-1 Stati Uniti Stephen Palling KO (pugno) Shooto Hawaii: Soljah Fight Night 9 luglio 2004 3 1:47 Stati Uniti Honolulu, Stati Uniti
Vittoria 17–4-1 Giappone Naoya Uematsu KO (pugno) Shooto 2004: 3/22 in Korakuen Hall 22 marzo 2004 1 2:09 Giappone Tokyo, Giappone
Vittoria 16–4-1 Stati Uniti Richard Hess Sottomissione (strangolamento) IFC: Battleground Boise 25 ottobre 2003 1 2:14 Stati Uniti Boise, Stati Uniti
Vittoria 15–4-1 Stati Uniti Joe Jordan KO Extreme Challenge 52 15 agosto 2003 2 3:12 Stati Uniti Rock Island, Stati Uniti
Sconfitta 14-4–1 Stati Uniti Jason Maxwell KO (colpi) HOOKnSHOOT: Absolute Fighting Championships 3 24 maggio 2003 1 4:54 Stati Uniti Fort Lauderdale, Stati Uniti
Sconfitta 14-3–1 Stati Uniti Duane Ludwig KO (pugno) UCC 12: Adrenaline 25 gennaio 2003 1 1:13 Canada Montreal, Canada
Vittoria 14–2-1 Giappone Takehiro Murahama Decisione (non unanime) UFO: Legend 8 agosto 2002 3 5:00 Giappone Tokyo, Giappone
Vittoria 13–2-1 Stati Uniti Rob Emerson Decisione UW: Ultimate Wrestling 29 giugno 2002 3 5:00 Stati Uniti Minneapolis, Stati Uniti
Vittoria 12–2-1 Stati Uniti B.J. Penn Decisione (maggioranza) UFC 35: Throwdown 11 gennaio 2002 5 5:00 Stati Uniti Uncasville, Stati Uniti Difende il titolo dei Pesi Leggeri UFC
Vittoria 11–2-1 Stati Uniti Dennis Hallman Decisione (unanime) UFC 33: Victory in Vegas 28 settembre 2001 5 5:00 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti Difende il titolo dei Pesi Leggeri UFC
Vittoria 10–2-1 Giappone Caol Uno Decisione (maggioranza) UFC 30: Battle on the Boardwalk 23 febbraio 2001 5 5:00 Stati Uniti Atlantic City, Stati Uniti Vince il titolo dei Pesi Leggeri UFC
Vittoria 9–2-1 Stati Uniti John Lewis KO (pugno) UFC 28: High Stakes 17 novembre 2000 1 0:15 Stati Uniti Atlantic City, Stati Uniti
Vittoria 8–2-1 Stati Uniti Dave Gries KO Gladiators 10 14 ottobre 2000 - - Stati Uniti Sioux City, Stati Uniti
Sconfitta 7-2–1 Stati Uniti Din Thomas Sottomissione (heel hook) WEF: New Blood Conflict 26 agosto 2000 2 0:33 Stati Uniti Stati Uniti
Vittoria 7–1-1 Angola João Roque Decisione (unanime) UFC 26: Ultimate Field Of Dreams 9 giugno 2000 3 15:00 Stati Uniti Cedar Rapids, Stati Uniti
Vittoria 6–1-1 Stati Uniti Eric Hibler KO WEF 9: World Class 13 maggio 2000 1 1:54 Stati Uniti Evansville, Stati Uniti
Vittoria 5–1-1 Stati Uniti David Velasquez KO Tecnico (colpi) UFC 24: This Time It's Personal 10 marzo 2000 2 2:41 Stati Uniti Lake Charles, Stati Uniti
Vittoria 4–1-1 Stati Uniti Phil Johns KO (pugno) WEF 8: Goin' Platinum 15 gennaio 2000 1 0:33 Stati Uniti Rome, Stati Uniti
Parità 3–1-1 Stati Uniti Alfonso Alcarez Parità UFC 22: Only One Can be Champion 24 settembre 1999 2 5:00 Stati Uniti Lake Charles, Stati Uniti Debutto in UFC
Vittoria 3–1 Stati Uniti Joe Stevenson KO (pugni) Bas Rutten Invitational 3 1º giugno 1999 1 0:38 Stati Uniti Colorado, Stati Uniti
Vittoria 2–1 Stati Uniti Ray Morales Sottomissione (ghigliottina) Bas Rutten Invitational 3 1º giugno 1999 1 0:51 Stati Uniti Colorado, Stati Uniti
Sconfitta 1–1 Stati Uniti David Harris Sottomissione (toe hold) Bas Rutten Invitational 2 24 aprile 1999 1 11:57 Stati Uniti Littleton, Stati Uniti
Vittoria 1–0 Stati Uniti Curtis Hill KO Tecnico (resa) Bas Rutten Invitational 2 24 aprile 1999 1 3:00 Stati Uniti Littleton, Stati Uniti

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 106430611