Jens Lapidus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jens Lapidus

Jens Lapidus (Stoccolma, 24 maggio 1974) è un avvocato e scrittore svedese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Lapidus è nato e cresciuto a Stoccolma, nel quartiere Gröndal. Ha studiato giurisprudenza all'Università di Stoccolma e di Londra, ha inoltre intrapreso studi in economia, filosofia e comunicazione.

Esordisce come scrittore nell'agosto del 2006 quando viene pubblicato il suo primo romanzo, La traiettoria della neve, primo libro di una trilogia chiamata Trilogia di Stoccolma (conosciuta anche come Nero Stoccolma), sullo sfondo della criminalità organizzata svedese. Il romanzo diviene ben presto un best-seller rimanendo per diverso tempo in cima alle classifiche scandinave.[1] Dal romanzo viene poi tratto un film per la regia di Daniel Espinosa.

Nel maggio del 2008 viene pubblicato il suo secondo romanzo Mai far cazzate, secondo capitolo della Trilogia di Stoccolma.

I suoi romanzi vengono tradotti in oltre 26 paesi, e per il suo stile e generi che tocca è stato spesso paragonato a scrittori come James Ellroy e Dennis Lehane.[2] Attualmente continua a lavorare come avvocato penalista presso uno studio legale di Stoccolma, dove vive con la moglie e i due figli.

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

La trilogia di Stoccolma
Romanzi grafici
  • Gängkrig 145 (2009)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jens Lapidus, oasidellibro.it. URL consultato il 29-10-2011.
  2. ^ La Svezia criminale di Jens Lapidus, giallo.blog.rai.it. URL consultato il 29-10-2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 12639391 LCCN: no2008083057