Jenny McCarthy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Fondamentalmente non so di cosa io stia parlando, però può darsi che lo capisca. »
(Jenny McCarthy)
Jenny McCarthy
{{{caption}}}
Playmate of the Month (PMOM)
Edizione Playboy Playboy USA
Centerfold ottobre 1993
PMOM precedente Carrie Westcott
PMOM successiva Julianna Young
Dati biografici
Nata a Chicago USA
Giorno 1º novembre 1972
Dati fisici
Misure 97 - 61 - 86 cm
Altezza 170 cm
Peso 55 kg

Jenny McCarthy, all'anagrafe Jennifer McCarthy (Chicago, 1º novembre 1972), è un'attrice e modella statunitense.

È apparsa in diverse pubblicazioni e video di Playboy. È apparsa come Playmate sul numero di Playboy dell'ottobre 1993 (numero 481).

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nel 1992 si iscrisse alla Southern Illinois University di Edwardsville, in cui studiava per diventare infermiera.[1] In mancanza di denaro per pagarsi gli studi, decide di fare dei servizi fotografici pagati dalla rivista per soli uomini Playboy[2], arrivando a comparire in prima pagina nell'ottobre 1993.[3] Divenne "Playmate" (modella di Playboy) nel 1994, diventando uno dei più importanti sex symbol degli Stati Uniti d'America.

Nell'estate del 1995 i produttori di MTV si accorgono di lei e la scelgono per presentare la trasmissione comico-demenziale "Singled Out".[1] Il successo ottenuto come VJ le dà l'opportunità prima di condurre il The Jenny McCarthy Show e poi di interpretare il telefilm Jenny, quasi completamente autobiografico.[4] Nell'1997, arrivò quinta nel concorso delle più belle donne del mondo (organizzato dalla rivista FHM); un anno prima, il settimanale People l'aveva inserita tra le 50 persone più sexy del pianeta.[1] Nel 1998 sempre la FHM la mise al primo posto in quanto a bellezza; in questa speciale graduatoria fu 26º nel 2000, 62º nel 2001, 33º nel 2002 e 57º nel 2003 (per ciò che riguarda solo gli Stati Uniti d'America), 83º nel 2004 (e 18º negli USA) e 54º nel 2005, ma solo per ciò che concerne la sua nazione.

Jenny McCarthy è anche apparsa in alcuni film come Cosa fare a Denver quando sei morto (1995, con Andy Garcia e Steve Buscemi), Gli stupidi (1996), BASEketball e Diamonds (entrambi del 1998), Scream 3 (2000, di Wes Craven e con Courtney Cox) e Scary Movie 3 (2004), film demenziale in cui realizza un divertente siparietto iniziale con Pamela Anderson.[4] Nel 2009 ottiene una parte in un episodio della serie TV Chuck. Ha inoltre scritto due romanzi autobiografici, Jen-X nel 1997 e Belly Laughs: The Naked Truth About Pregnancy and Childbirth nel 2004.[5]

Dal punto di vista sentimentale, Jenny McCarthy ebbe una storia con il suo manager Ray Manzella.[1] Quando la coppia si separò, si legò all'attore e regista John Mallory Asher, con cui si sposò l'11 settembre 1999.[4] Dall'artista, da cui divorziò nell'agosto del 2005 per "gravi divergenze personali", ebbe un figlio di nome Evan, nato il 18 maggio 2002. Ha avuto una storia di cinque anni con Jim Carrey, i due si sono divisi nell'aprile 2010 annunciando la loro decisione attraverso il social network Twitter.[6]

Nel 2003 partecipò ad una puntata della serie Streghe, La rivincita delle bionde. Nel 2005 ebbe il primo riconoscimento ufficiale come attrice: ricevette infatti un premio al Sundance Film Festival per la sua interpretazione in (Dirty Love - Tutti pazzi per Jenny) Dirty Love, da lei anche scritto;[7] lo stesso film vinse 6 premi ai Razzie Awards 2005, tra cui il Razzie Awards come peggior attrice.[8]

Nel 2006 è stata ingaggiata come commentatrice dalla Lingerie Football League, una cui squadra, le Chicago Bliss, aveva in formazione le sue sorelle Amy e Joanne.[9] Nel 2008, in collaborazione con la WWE ha organizzato la 36ª edizione del WWE Saturday Night's Main Event per una raccolta fondi per i bambini affetti da autismo.[10] Nello stesso anno, interpretò Tanya nel gioco Command & Conquer: Red Alert 3 della Electronic Arts. Del 2006 la sua partecipazione al film "Il mio ragazzo è un bastardo" come Lori, la madre della protagonista.

Le sue partecipazioni nelle edizioni speciali di Playboy[modifica | modifica sorgente]

  • Playboy's Playmate Review Vol. 10 maggio 1994 - in copertina e sul retro, pagg. 82-91.
  • Playboy's Girls of Summer '94 giugno 1994.
  • Playboy's Book of Lingerie Vol. 38 giugno 1994.
  • Playboy's Playmates at Play luglio 1994 - pagg. 6-7.
  • Playboy's Book of Lingerie Vol. 39 settembre 1994 - pagina 25.
  • Playboy's Wet & Wild Playmates settembre 1994 - pagina 73.
  • Playboy's Book of Lingerie Vol. 40 novembre 1994.
  • Playboy's Nudes novembre 1994 - copertina.
  • Playboy's Playmates in Bed Vol. 1º gennaio 1995.
  • Playboy's Supermodels febbraio 1995.
  • Playboy's Book of Lingerie Vol. 44 luglio 1995 - copertina.
  • Playboy's Nudes ottobre 1995.
  • Playboy's Winter Girls febbraio 1996.
  • Playboy's Celebrating Centerfolds Vol. 1º dicembre 1998 - pagg. 6-7.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) Jenny McCarthy Biography
  2. ^ (EN) Jenny Mccarthy Biography - Biggest Stars
  3. ^ (EN) Playboy Playmate
  4. ^ a b c (EN) Film Reference - Jenny McCarthy
  5. ^ Jenny McCarthy, Golden Playmare su Corriere della Sera.it
  6. ^ Jim Carrey, Jenny McCarthy announce split, USA Today, 6-4-2010.
  7. ^ Jenny McCarthy su MyMovies
  8. ^ 26th Annual Golden Raspberry (Razzie) Award “Winners”
  9. ^ Lingerie Football 2006
  10. ^ WWE and Jenny McCarthy SmackDown Autism

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 10059641 LCCN: no97065525