Jeffrey Goldstone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jeffrey Goldstone (Manchester, 3 settembre 1933) è un fisico britannico naturalizzato statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ricercatore presso il Trinity College a Cambridge dalla fine degli anni cinquanta, è maggiormente noto per lo studio del meccanismo di rottura spontanea di simmetria nella teoria di campo quantistica, che lo ha portato alla formulazione di un teorema che teorizza una particella priva di massa, nota come bosone di Nambu-Goldstone.

Dall'inizio degli anni settanta si è occupato della teoria della quantizzazione del cono di luce delle stringhe relativistiche. Nel 1977 si è trasferito in U.S.A. presso il MIT, dove è stato direttore del centro di fisica teorica fino al 1989, dedicandosi allo studio del solitoni in teoria quantistica dei campi e di teoria quantistica dei grandi numeri.

Dal 1997 si è occupato di algoritmi in computazione quantistica.

Riconoscimenti e titoli accademici[modifica | modifica sorgente]