Jeannette Rankin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jeannette Rankin
Rankin1973.jpg

Membro della Camera dei rappresentanti - Montana, at-large
Durata mandato 3 marzo 1917 - 3 marzo 1919
Predecessore Tom Stout
Successore Carl W. Riddick

Membro della Camera dei Rappresentanti - Montana, distretto n.1
Durata mandato 3 gennaio 1941 - 3 gennaio 1943
Predecessore Jacob Thorkelson
Successore Mike Mansfield

Dati generali
Partito politico Repubblicano

Jeannette Pickering Rankin (Missoula, 11 giugno 1880Carmel, 18 maggio 1973) è stata una politica statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureata all'Università del Montana nel 1902, lavorò per vari anni come assistente sociale a Seattle ed iniziò a fare politica sostenendo le suffragette: la sua battaglia fu decisiva al fine di dare il diritto di voto alle donne nel Montana (1914).

Il 7 novembre del 1916 fu eletta con il Partito Repubblicano alla Camera dei Rappresentanti e nuovamente, nel 1941: fu la prima donna ad essere eletta membro in uno dei due rami del Parlamento.

Fervente pacifista, fu l'unico membro del Congresso a votare contro la dichiarazione di guerra al Giappone, dopo l'attacco di Pearl Harbor. In precedenza si era anche opposta alla partecipazione degli USA alla Prima guerra mondiale e, sul finire della sua vita, quando ormai non aveva più cariche istituzionali, si oppose anche alla guerra del Vietnam.

La scelta di non appoggiare l'entrata in guerra degli Stati Uniti contro le potenze dell'Asse la rese molto impopolare tra l'elettorato repubblicano: per questo Jeannette Rankin dal 1943 in poi non si candidò più ed al termine della Seconda guerra mondiale si recò in India dove divenne una sostenitrice della nonviolenza di Mahatma Gandhi.

Ammiratrice di Martin Luther King, fu amica di sua moglie Coretta Scott King e della cantante folk Judy Collins.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 50364569