Jeanne Dielman, 23, quai du Commerce, 1080 Bruxelles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jeanne Dielman, 23, quai du commerce, 1080 Bruxelles
Jeanne Dielman.png
Delphine Seyrig in una scena del film
Paese di produzione Belgio, Francia
Anno 1975
Durata 201 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,66:1
Genere drammatico
Regia Chantal Akerman
Soggetto Chantal Akerman
Sceneggiatura Chantal Akerman
Produttore Guy Cavagnac, Alain Dahan, Corinne Jénart, Liliane de Kermadec, Evelyne Paul, Paul Vecchiali
Casa di produzione Paradise Films, Unité Trois
Fotografia Babette Mangolte
Montaggio Patricia Canino
Scenografia Philippe Graff
Trucco Elaine Marcus
Interpreti e personaggi

Jeanne Dielman, 23, quai du commerce, 1080 Bruxelles, anche conosciuto semplicemente come Jeanne Dielman, è un film del 1975 scritto e diretto dalla regista belga Chantal Akerman.

Prima che uscisse nelle sale, il New York Times lo descrisse come "il primo capolavoro femminile nella storia del cinema". Ivone Margulies, allieva della Akerman, definì la pellicola un paradigma filmico che unisce femminismo ed anti-illusionismo[magari è "disincanto"]. Fu presentato alla Quinzaine des Réalisateurs del 28º Festival di Cannes[1] e The Village Voice lo inserisce al diciannovesimo posto nella lista dei migliori film del Ventesimo Secolo. [2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (FR) Quinzaine 1975, quinzaine-realisateurs.com. URL consultato il 18 giugno 2011.
  2. ^ ^ Hoberman, J. (2001). "100 Best Films of the 20th Century". AMC filmsite: Greatest Films. Village Voice Media.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema