Jeanie Macpherson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jeanie MacPherson (Photoplay, settembre 1921)

Jeanie MacPherson (Boston, 18 maggio 1887Los Angeles, 26 agosto 1946) è stata una sceneggiatrice, attrice e regista statunitense.

Attiva dal 1908 al 1946, Jeanie Macpherson (o MacPherson) iniziò la sua carriera cinematografica come attrice prima di lasciare la recitazione per dedicarsi esclusivamente alla sceneggiatura. Dal 1908 al 1917, recitò in 144 pellicole mute. Nel 1913, aveva diretto The Tarantula, un film prodotto dalla Powers Picture Plays di cui non solo era protagonista ma che fu anche il suo esordio come sceneggiatrice.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Educata alla scuola parigina di Madame de Facq e poi al Kenwood Institute di Chicago, prese lezioni di danza da Theodore Kosloff. Esordì come attrice in teatro a Chicago. Nel 1908 girò il suo primo film alla Biograph, The Fatal Hour, un cortometraggio diretto da Griffith, regista per cui lavorò fino alla fine del 1911. Ben presto, sarebbe diventata una delle più popolari attrici degli anni dieci, trovandosi a recitare accanto a attori quali Wallace Reid, Geraldine Farrar, Blanche Sweet e Wilfred Lucas.

Mentre sta lavorando alla sceneggiatura di Maschio e femmina (Motion Picture News 9 agosto 1919 - pag. 1251)

All'inizio del 1912, lasciò la Biograph, passando alla Edison Company e poi alla Champion Film Company. Nel 1913, scrisse la sua prima sceneggiatura e diresse il suo primo film. Sempre più coinvolta nel lavoro di scrittura, si ritirò dagli schermi per concentrarsi sul lavoro di sceneggiatrice. In questa veste, fu uno dei membri fondatori dell'Academy of Motion Picture Arts and Sciences (AMPAS), che venne creata a Hollywood l'11 maggio 1927, un'organizzazione per il miglioramento e la promozione mondiale del cinema. L'accademia, nel 1929, creò il Premio Oscar.

Jeanie Macpherson lavorò per molti anni alla Paramount, diventando la sceneggiatrice preferita di Cecil B. DeMille, per il quale scrisse i copioni dei suoi film di maggior successo fin dai tempi del muto. Sue le sceneggiature di pellicole che avevano come protagoniste dive come Gloria Swanson (Maschio e femmina, Fragilità, sei femmina!) e la cantante lirica Geraldine Farrar (Giovanna d'Arco, L'ultima dei Montezuma). Sue anche le sceneggiature dei film di genere religioso che DeMille amava dirigere: la prima versione, quella del 1923, de I dieci comandamenti e quella del 1927 de Il re dei re oltre a Donna pagana del 1929 e I crociati, del 1935. Scrisse anche La conquista del West (1936), La via dei giganti (1939), Vento selvaggio (1942), Gli invincibili (1947).

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì di cancro nel 1946 all'età di 59 anni e venne sepolta all'Hollywood Forever Cemetery.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Per il suo contributo all'industria cinematografica, le è stata assegnata una stella sull'Hollywood Walk of Fame al 6150 Hollywood Blvd.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

La filmografia è completa. Quando manca il nome del regista, questo non viene riportato nei titoli[1]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Filmati d'archivio[modifica | modifica wikitesto]

Ricerche[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IMDb
  2. ^ L'attribuzione della sceneggiatura solo su Silent Era

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 17429981