Jeane Kirkpatrick

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jeane Kirkpatrick
Od jeane-kirkpatrick-official-portrait 1-255x301.jpg

16° Ambasciatore presso le Nazioni Unite
Durata mandato 1981 - 1985
Predecessore Donald McHenry
Successore Vernon A. Walters

Dati generali
Partito politico Democratico (fino al 1985)
Repubblicano (dal 1985)
Tendenza politica Anticomunismo

Jeane Kirkpatrick, nata Jeane Duane Jordan (Duncan, 19 novembre 1926Bethesda, 7 dicembre 2006), è stata una politica e diplomatica statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureata in scienze politiche alla Columbia University, inizialmente la Kirkpatrick aderì al Partito Democratico, ma per il suo strenuo anticomunismo se ne distaccò negli anni settanta, non condividendo la sua linea pacifista; entrò quindi a far parte dell'area neoconservatrice riunitasi attorno a Reagan. Proprio di quest'ultimo divenne consigliere per la politica estera in occasione della campagna presidenziale del 1980 ed in seguito aderì al Partito Repubblicano. Dopo la vittoria di Reagan alle elezioni presidenziali, fu nominata ambasciatrice americana alle Nazioni Unite, carica che mantenne dal 1981 al 1985; fu la prima donna a ricoprire tale ruolo.

La Kirkpatrick è diventata famosa per la cosiddetta Dottrina Kirkpatrick, che distingueva fra "regimi recuperabili" e "regimi non recuperabili"; i primi erano le dittature di destra, i secondi le dittature comuniste. Secondo la Kirkpatrick, gli Stati Uniti dovevano sostenere tutti i regimi che fossero anticomunisti, anche le dittature, in quanto erano più facilmente convertibili in democrazie rispetto ai regimi marxisti.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Presidential Medal of Freedom - nastrino per uniforme ordinaria Presidential Medal of Freedom
Dama di I Classe dell'Ordine di Tomáš Garrigue Masaryk - nastrino per uniforme ordinaria Dama di I Classe dell'Ordine di Tomáš Garrigue Masaryk
— 1998

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 71474039 LCCN: n50048591