Jean de Brunhoff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jean de Brunhoff (Parigi, 9 dicembre 1899Parigi, 16 ottobre 1937) è stato uno scrittore, pittore e illustratore francese. Creatore del personaggio Babar.

La tomba di Jean de Brunhoff

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di un editore d'arte inizia presto a studiare pittura, nel 1924 sposa Cécile Sabouraud, sorella del famoso pittore Emile Sabouraud, da questa unione nacquero tre figli: Laurent, Mathieu e Thierry.

Nel 1931 creò l'elefante Babar, che divenne uno dei più noti personaggi della letteratura per ragazzi. L'idea del personaggio arrivò quasi per caso, la moglie infatti raccontava spesso ai figli le storie di un elefantino che cercava di scappare dai cacciatori, traendo spunto da questi racconti ed elaborando il carattere dell'elefante si arriva al personaggio di Babar.

Jean de Brunhoff pubblicò altre sei storie prima di morire nel 1937 (a soli 37 anni per una tubercolosi). Suo figlio, Laurent de Brunhoff, era a sua volta uno scrittore e un illustratore talentuoso e portò avanti la serie a partire dal 1946 con Babar et le coquin d'Arthur ed altre storie.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Storia di Babar, l'elefantino (Histoire de Babar, le petit éléphant, 1931)
  • Il viaggio di Babar (Le Voyage de Babar, 1932)
  • Re Babar (Le Roi Babar, 1933)
  • (A.B.C. de Babar, 1934)
  • Le vacanze di Zephir (Les Vacances de Zéphir, 1936)

albi pubblicati postumi con la supervisione del figlio Laurent

  • Babar in famiglia (Babar en famille, 1938)
  • Babar e Babbo Natale (Babar et le Père Noël, 1941)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 9843941 LCCN: n80008552