Jean Toomer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jean Toomer (Washington, 26 dicembre 1894Doylestown, 30 marzo 1967) è stato un romanziere e poeta statunitense ed un'importante figura dell'Harlem Renaissance.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato col nome di Nathan Pinchback Toomer, discende da varie etnie. Tra i suoi antenati si contano olandesi, francesi, nativi americani, afroamericani, gallesi, tedeschi ed ebrei. I suoi genitori erano Nathan Toomer e Nina Pinchback, Il suo nonno materno era il governatore della Louisiana Pinckney Benton Stewart Pinchback, il primo governatore afroamericano della storia degli Stati Uniti.

Passò la sua infanzia frequentando sia scuole frequentate solamente da bianchi che scuole frequentate solamente da neri, com'era uso durante la segregazione razziale negli Stati Uniti. Nei suoi primi anni si oppose alle classificazioni razziali e voleva essere identificato solamente come un americano dopo aver frequentato prima una scuola di soli neri a Washington, poi una scuola di bianchi a New Rochelle ed infine nuovamente a Washington una scuola di soli neri. Toomer frequentò sei istituti universitari tra il 1914 e il 1917[1] studiando agricoltura, fitness, biologia, sociologia e storia, ma senza mai conseguire la laurea. Le letture e le lezioni nel periodo del college diedero forma alla direzione che voleva dare alla sua scrittura.

Dopo aver lasciato il college, Toomer pubblicò alcuni racconti e dedicò alcuni mesi allo studio delle filosofie orientali, mentre lavorava come preside a Sparta, in Georgia. La segregazione vissuta da Toomer nel Sud lo spinse ad identificarsi ancor di più come un afroamericano.

Nel 1923 Toomer pubblicò il romanzo Canne, un'importante opera modernista. È considerata dagli studiosi come il suo miglior lavoro e consiste in una serie di poesie e racconti sui neri d'America, Canne venne acclamato dai critici e viene visto come uno dei più importanti lavori sia dell'Harlem Renaissance che della Lost Generation.

Per Toomer fu molto difficile pubblicare negli anni trenta, così nel 1940 si trasferì a Doylestown (Pennsylvania), dove diventò un quacchero ed iniziò a ritirarsi dalla vita mondana. Toomer scrisse qualche opera narrativa e pubblicò dei saggi in pubblicazioni quacchere, ma dedicò la maggior parte del suo tempo si comitati quaccheri. Toomer smise di scrivere dopo il 1950, e morì nel 1967 dopo alcuni anni di cattiva salute.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Canne (1923)
  • Blood Burning Moon (1923)
  • Problems of Civilization, di Ellsworth Huntington, Whiting Williams, Jean Toomer and others
  • Essentials: Definitions and Aphorisms
  • An Interpretation of Friends Worship
  • The Flavor of Man
  • The Collected Poems of Jean Toomer

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gli istituti sono: University of Wisconsin, il Massachusetts College of Agriculture, l'American College of Physical Training a Chicago, l'University of Chicago, New York University e il City College di New York.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Jean Toomer and the Harlem Renaissance, editors Michael Feith and Genevieve Fabre. (New Brunswick: Rutgers University Press, 2000. ISBN 0813528461
  • Turner, Darwin T. "Introduction." Cane by Jean Toomer (New York: Liveright, 1993). ix-xxv. ISBN 0-87140-151-7.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 2489741 LCCN: n50013727

migranti Portale Migranti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di migranti