Jbel Toubkal

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jbel Toubkal
Tizi'n'Toubkal.jpg
Jbel Toubkal
Stato Marocco Marocco
Regione Marrakech-Tensift-El Haouz
Souss-Massa-Draâ
Altezza 4.165 m s.l.m.
Catena Atlante
Coordinate 31°03′43″N 7°54′58″W / 31.061944°N 7.916111°W31.061944; -7.916111Coordinate: 31°03′43″N 7°54′58″W / 31.061944°N 7.916111°W31.061944; -7.916111
Data prima ascensione 12 giugno 1923
Autore/i prima ascensione René de Segonzac, Vincent Berger e Hubert Dolbeau
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Marocco
Jbel Toubkal

Il Jbel Toubkal in tamazight Adrar n Tougshal cioè la "vetta da cui si vede tutto", con i suoi 4.165 metri, è la montagna più alta del Marocco, della catena montuosa dell'Atlante e di tutto il Nord Africa.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Si trova a 63 km a sud dalla città di Marrakech, nell'Alto Atlante e nel parco nazionale di Toubkal.

Prima ascensione[modifica | modifica sorgente]

Fino al XIX secolo l'interno del Marocco era terra sconosciuta ed il Jbel Ayachi (3.757 m) ne era considerata la montagna più alta dell'Alto Atlante.

I primi europei ad averlo scalato sono stati il Marchese di Segonzac, Vincent Berger e Hubert Dolbeau il 12 giugno del 1923. Essi trovarono sulla vetta un cairn eretto dalle popolazioni berbere locali.

Ascensione alla vetta[modifica | modifica sorgente]

L'ascensione al tetto del Nord Africa attira un gran numero di amanti del trekking. Essa non presenta delle particolari difficoltà tecniche e l'avvicinamento è agevolato dai mulattieri e dai muli che trasportano i pesi. La via di salita più frequentata parte da Imlil (raggiungibile da Asni) e passa dal Rifugio Toubkal (3.207 m).

Nell'agosto del 2010 Rosie Jones ha scalato il monte Toubkal per una raccolta di beneficenza devolta a Help for Heroes.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Help for Heroes: Mount Toubkal challenge 2010 team.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]