Javi Martínez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Javi Martínez
Javier Martinez enhanced.jpg
Dati biografici
Nome Javier Martínez Aginaga
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 190 cm
Peso 87 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Bayern Monaco Bayern Monaco
Carriera
Giovanili
Osasuna Osasuna
Squadre di club1
2005-2006 Osasuna B Osasuna B 32 (2)
2006-2012 Athletic Bilbao Athletic Bilbao 201 (23)
2012- Bayern Monaco Bayern Monaco 33 (3)
Nazionale
2005
2006-2007
2007-2011
2010-
2007
Spagna Spagna U-17
Spagna Spagna U-19
Spagna Spagna U-21
Spagna Spagna
Paesi Baschi Paesi Baschi[1]
5 (0)
5 (0)
24 (1)
17 (0)
1 (0)
Palmarès
Coppa mondiale.svg  Mondiali di calcio
Oro Sudafrica 2010
UEFA European Cup.svg  Europei di calcio
Oro Polonia-Ucraina 2012
 Europei di calcio Under-21
Oro Danimarca 2011
 Confederations Cup
Argento Brasile 2013
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 agosto 2013

Javier Martínez Aginaga (Estella, 2 settembre 1988) è un calciatore spagnolo, centrocampista centrale all'occorenza difensore centrale del Bayern Monaco e della Nazionale spagnola, con la quale si è laureato campione del mondo nel 2010 e campione d'Europa nel 2012.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Nato centrocampista difensivo, all'Athletic Bilbao con l'approdo di Marcelo Bielsa è stato trasformato in difensore centrale con ottimi risultati.[2]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

L'esordio all'Osasuna[modifica | modifica sorgente]

Indicato come una delle giovani promesse del calcio spagnolo, nel 2006 fu strappato dall'Athletic Club ai cugini dell'Osasuna per una cifra considerevole (circa sei milioni di euro), vista la giovane età del calciatore al momento del trasferimento (nemmeno 18 anni). Dopo una stagione da titolare nell'Osasuna B, squadra di categoria inferiore affiliata alla società di Pamplona, venne acquistato dai rojiblancos su consiglio dell'ex giocatore di Osasuna e Athletic Bilbao Josè "Kuko" Ziganda, che lo paragonò al centrocampista francese Patrick Vieira, dicendosi pronto a scommettere su un futuro radioso del giovane centrocampista.

Il passaggio all'Athletic Bilbao[modifica | modifica sorgente]

Entrato nelle file dell'Athletic Bilbao dalla stagione 2006/07, venne subito promosso titolare. Il suo debutto nella Liga spagnola è infatti datato 27 agosto 2006 nella prima partita di campionato, il derby tra Athletic Club e Real Sociedad, terminato 1-1. Segna il suo primo gol alla terza giornata, il 17 settembre dello stesso anno, nella partita Athletic Club-Atletico Madrid 1-4. In breve diventa un pilastro inamovibile della formazione basca, come testimoniano le 170 presenze in cinque campionati.

L'approdo a Monaco[modifica | modifica sorgente]

Nella notte del 29 agosto 2012 sostiene a Monaco le visite mediche per il passaggio al Bayern Monaco per 40 milioni di euro, aggiudicandosi così il titolo di calciatore più caro in assoluto nella storia della Bundesliga.[3]

Martinez debutta con la maglia bavarese il 2 settembre 2012, giorno del suo ventiquattresimo compleanno, sostituendo Schweinsteiger nel 6-1 casalingo contro lo Stoccarda. Segna poi la prima rete nel massimo campionato tedesco il 24 novembre, nella vittoria per 5-0 contro l'Hannover.

Il 6 aprile 2013 vince la sua prima Bundesliga (il ventitreesimo titolo dei bavaresi) con sei giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato. Il 25 maggio 2013 vince la sua prima Champions League, giocando da titolare la finale vinta contro il Borussia Dortmund.

Il 1º giugno 2013 vince anche la Coppa di Germania, ottenendo il treble con la compagine bavarese. Il 30 agosto 2013 vince la Supercoppa Europea di calcio, prima anche per i Bayern contro il FC Chelsea, segnando al minuto 120+1' , portando così la sua squadra ai calci di rigore, dove vinceranno grazie ad un errore di Romelu Lukaku.[4] Nel corso dell'annata la squadra bavarese conquista altri tre titoli, la Coppa del mondo per club,[5] la Bundesliga[6] e la Coppa di Germania.[7]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Ha ottenuto una presenza nella Nazionale Basca, ed ha fatto parte delle varie selezioni giovanili spagnole: nel 2007 ha vinto il Campionato europeo di calcio con l'Under-19, mentre nel 2009 ha partecipato al Campionato europeo di calcio Under-21.

Nel 2010 viene convocato nella Nazionale maggiore per il Campionato mondiale di calcio 2010 in Sudafrica, facendo il suo esordio con le "Furie rosse" nell'amichevole pre-mondiale disputata il 29 maggio contro l'Arabia Saudita e laureandosi l'11 luglio campione del mondo, grazie alla vittoria in finale per 1-0 sull'Olanda.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 17 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2005-2006 Spagna Osasuna B SDB 32 2 - - - - - - - - - 32 2
2006-2007 Spagna Athletic Bilbao PD 35 3 CR 1 0 - - - - - - 36 3
2007-2008 PD 34 1 CR 2 0 - - - - - - 36 1
2008-2009 PD 32 5 CR 9 1 - - - - - - 41 6
2009-2010 PD 34 6 CR 1 1 UEL 11[8] 2[9] - - - 46 9
2010-2011 PD 35 4 CR 3 0 - - - - - - 38 4
2011-2012 PD 31 4 CR 8 0 UEL 14[10] 0 - - - 53 4
Totale Athletic Bilbao 201 23 24 2 25 2 0 0 250 27
2012-2013 Germania Bayern Monaco BL 27 3 CG 1 0 UCL 6 0 - - - 34 3
2013-2014 BL 18 0 CG 5 0 UCL 8 0 SG+SU+Cmc 0+1+2 0+1+0 34 1
Totale Bayern Monaco 45 3 6 0 14 0 3 1 68 4
Totale carriera 278 28 30 2 39 2 3 1 350 33

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Javi Martínez con il trofeo dell'Europeo 2012

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2010
Danimarca 2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ L'Euskal Selekzioa non è una Nazionale di calcio e non disputa partite ufficiali.
  2. ^ PAZZA INTER E LOCO BIELSA: È AMORE sportmediaset.it, 30 marzo 2012
  3. ^ Adesso sì, Javi Martinez è del Bayern Monaco eurosport.yahoo.com, 29 agosto 2012
  4. ^ Bayern vince la Supercoppa, Chelsea ko, gazzetta.it, 30 agosto 2013. URL consultato il 21 giugno 2014.
  5. ^ Mondiale per club: trionfa il Bayern. Raja Casablanca battuto 2-0, gazzetta.it, 21 dicembre 2013. URL consultato il 28 giugno 2014.
  6. ^ Festa Bayern Monaco: 24º titolo con 7 giornate d'anticipo, gazzetta.it, 25 marzo 2014. URL consultato il 21 giugno 2014.
  7. ^ Bayern Monaco vince Coppa di Germania, gazzetta.it, 17 maggio 2014. URL consultato il 21 giugno 2014.
  8. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  9. ^ Nei turni preliminari.
  10. ^ 1 presenza nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]