Jaroslav Vrchlický

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jaroslav Vrchlický

Jaroslav Vrchlický pseudonimo di Emil Frida (Louny, 17 febbraio 1853Domažlice, 9 settembre 1912) è stato un poeta, critico letterario ed editore ceco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Insegnò all'Università di Praga letterature comparate, si adoperò soprattutto per la traduzione in lingua ceca di molti autori quali Hugo, Dante[1], Leopardi, Ariosto e de Vigny e Annie Vivanti. La sua prolificità spaziò da numerosi lavori drammatici ad un'ottantina di volumi di versi fino a vari saggi critici.

Vrchlicky come stile si avvicina molto ai francesi suoi contemporanei, ad esempio i parnassiani, caratterizzato da un lirismo accentuato dei versi e un uso tecnicistico dei vocaboli.

La sua opera è considerata di rilievo nella società cecoslovacca, ha contribuito infatti ad anticipare le correnti poetiche del Novecento, rinunciando ai modelli romantici che l'avevano fino ad allora caratterizzata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dal 1879 al 1892 pubblicò in versi la traduzione dell'intera Božská komedie di Dante.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 19713400 LCCN: n80163590