Jarhead. Un Marine racconta la guerra del Golfo e altre battaglie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jarhead. Un Marine racconta la guerra del Golfo e altre battaglie
Titolo originale Jarhead
Autore Anthony Swofford
1ª ed. originale 2003
Genere saggio
Sottogenere guerra, biografico
Lingua originale inglese

Jarhead. Un Marine racconta la guerra del Golfo e altre battaglie (Jarhead) è un saggio scritto e pubblicato nel 2003 da Anthony Swofford.

Il titolo in lingua inglese letteralmente significa "testa a barattolo" che, come spiegato nel libro, è un appellativo usato per definire il Marine, per alludere al fatto che non pensa con la sua testa ma esegue gli ordini che gli vengono impartiti. Al soprannome contribuisce inoltre il tipico taglio di capelli militare, il "military cut" pubblicizzato fuori dai barbieri nelle zone dove sono presenti basi militari. Tale taglio, rasando i capelli tutt'intorno e lasciandone circa un solo centimetro sulla parte alta, conferisce alla testa la forma di un barattolo con in cima il tappo da svitare.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1988 Anthony Swofford si arruola volontario nel corpo dei Marines per seguire le orme del padre John Howard Swofford, ex-pilota dell'aeronautica militare reduce della guerra del Vietnam, dove affronta un duro addestramento di tre mesi nel campo addestramento di Parris Island, nella Carolina del Sud. Dopo l'addestramento viene assegnato nel 2º Battaglione 7º Reggimento Marines con base a Camp Pendleton, in California.

Nell'agosto 1990, allo scoppio della guerra del Golfo, Swofford, con il grado di caporale, viene inviato in Arabia Saudita come cecchino appartenente al Plotone STA del 2º Battaglione 7º Reggimento Marines.

La maggior parte del libro segue le vicende drammatiche di Swofford durante l'attesa di scendere sul campo di battaglia tra passatempi, masturbazioni, noie, paure e punizioni sino a quando, il 24 febbraio 1991 la Coalizione scatena l'offensiva terrestre per liberare il Kuwait sotto il controllo delle truppe irachene di Saddam Hussein. Swofford, tuttavia, durante la battaglia per liberare il paese, non avrà sparato nemmeno un colpo e, sentendosi a disagio dal fatto di essere considerato un "eroe", lascia il corpo dei Marines e torna a casa scoprendo che la sua fidanzata lo ha tradito durante la sua permanenza in Medio Oriente.

Avendo difficoltà di inserimento, Swofford decide poi di intraprendere la carriera di insegnante di lingua inglese presso alcune università e ricominciare una nuova vita, sebbene non si sente più la stessa persona di prima.

Adattamento cinematografico[modifica | modifica wikitesto]

Su queste memorie esiste un adattamento cinematografico del 2005 dal titolo Jarhead, con Jake Gyllenhaal nel ruolo di Anthony Swofford.

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura