Jar of Flies

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jar of Flies
Artista Alice in Chains
Tipo album EP
Pubblicazione 25 gennaio 1994[1]
Durata 30 min : 49 s
Dischi 1
Tracce 7
Genere Grunge[1]
Alternative metal[1]
Hard rock[1]
Etichetta Columbia Records
Produttore Alice in Chains
Registrazione Registrato dal 7 al 14 settembre 1993 al London Bridge Studio di Seattle.
Certificazioni
Dischi d'argento 1
Dischi di platino 4
Alice in Chains - cronologia
EP precedente
(1992)
EP successivo
(1995)

Jar of Flies è il terzo EP del gruppo statunitense Alice in Chains, pubblicato il 25 gennaio 1994 dalla Columbia Records.[1] È stato il primo EP della storia a raggiungere la posizione numero uno nella classifica Billboard 200.[2]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

A detta del chitarrista Jerry Cantrell, venne scritto "in poco più di una settimana di alcool e solitudine". Venne registrato nella settimana tra il 7 ed il 14 settembre del 1993 al London Bridge Studio di Seattle ed è considerato da molti come un piccolo capolavoro degli anni novanta, anche se il sound è molto distante da quello duro e aggressivo tipico delle altre produzioni della band di Seattle.

È il primo lavoro completo che vede il contributo di Mike Inez al basso, che firma la musica di quattro dei sette brani, dopo aver debuttato nel singolo What the Hell Have I?.

Ben tre dei sette brani sono stati estratti come singoli: No Excuses, un tributo di Jerry Cantrell alla sua complicata ma fraterna amicizia con il cantante Layne Staley, la suggestiva I Stay Away e Don't Follow. Altri brani sono comunque diventati dei classici, come Rotten Apple, ma soprattutto Nutshell, una delle canzoni più amate dai fan degli Alice in Chains. Per No Excuses e I Stay Away è stato anche girato un video.

Secondo quanto dichiarato da Layne Staley in un'intervista, il nome dell'album proviene da un esperimento che il chitarrista Jerry Cantrell vide alle scuole elementari. Vennero presi due vasi contenenti entrambi delle mosche, quelle contenute nel primo vaso vennero nutrite in eccesso, le altre vennero nutrite meno del necessario. Inizialmente nel primo vaso le mosche fiorirono e si moltiplicarono prosperose, ma poi morirono a causa della sovrappopolazione. Al contrario la maggior parte delle mosche del secondo vaso sopravvisse per tutto l'anno.[3]

I testi dei brani sono scritti dal cantante Layne Staley, ad eccezione del brano strumentale Whale & Wasp e dei brani No Excuses e Don't Follow, i cui testi sono opera di Jerry Cantrell.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Rotten Apple – 6:58 (Layne Staley – Jerry Cantrell, Mike Inez)
  2. Nutshell – 4:19 (Layne Staley – Jerry Cantrell, Mike Inez, Sean Kinney)
  3. I Stay Away – 4:14 (Layne Staley – Jerry Cantrell, Mike Inez)
  4. No Excuses – 4:15 (Jerry Cantrell)
  5. Whale & Wasp – 2:37 (Jerry Cantrell)
  6. Don't Follow – 4:22 (Jerry Cantrell)
  7. Swing on This – 4:04 (Layne Staley – Jerry Cantrell, Mike Inez, Sean Kinney)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Valutazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • The metal observer: 9.5/10 stelle [4]
  • Ultimate guitar: 9.7/10 stelle [5]
  • Sputnikmusic: 5/5 stelle[6]
  • Metallized: 95/100 [7]
  • reviewstream: 10/10 stelle[8]
  • Scott Floman: A+ [9]
  • Cd Universe: 5/5 stelle[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Jar of Flies in Allmusic, All Media Network. URL consultato l'11 giugno 2013.
  2. ^ (EN) Classifica di Billboard 200 del 12 febbraio 1994, Billboard 200. URL consultato il 24 luglio 2011.
  3. ^ (EN) Rob Andrews, Alice in Chains: A Step Beyond Layne's World. URL consultato il 24 luglio 2011.
  4. ^ Alice In Chains - Jar of flies, metal-observer.com.
  5. ^ Alice In Chains - Jar of flies, ultimate-guitar.com.
  6. ^ Alice In Chains - Jar of flies, sputnikmusic.com.
  7. ^ Alice In Chains - Jar of flies, metallized.it.
  8. ^ Alice In Chains - Jar of flies, reviewstream.com.
  9. ^ Alice In Chains - Jar of flies, oocities.org.
  10. ^ Alice In Chains - Jar of flies, cduniverse.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock