Jan Marek Marci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jan Marek Marci

Jan Marek Marci (in latino: Johannes Marcus Marci; Lanškroun, 13 giugno 159510 aprile 1667) è stato un medico ed erudito ceco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Marci fu professore di medicina all'Università di Praga, di cui divenne rettore nel 1662.

Fu anche medico personale di Ferdinando III e Leopoldo I, e partecipò alla difesa di Praga contro l'esercito svedese nel 1648.

Gli studi di Marci si orientarono principalmente alla meccanica degli urti, all'epilessia ed alla rifrazione della luce. Essendo venuto in possesso del manoscritto Voynich e non riuscendo a tradurlo, chiese all'amico gesuita Athanasius Kircher di aiutarlo nella traduzione, con una lettera conservata con il manoscritto e datata 9 agosto 1666.

Il cratere lunare Marci è a lui intitolato.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Idearum operaticum idea (1636)
  • De proportione motus seu regula sphygmica (1639)
  • Thaumantias. Liber de arcu coelesti deque collorum apparentium natura ortu et causis (1648)
  • Dissertatio de natura iridis (1650)
  • De longitudine seu differentia inter duos meridianos (1650)
  • Labyrinthus, in quo via ad circuli quadraturam pluribus modis exhibetur (1654)
  • Philosophia vetus restituta (1662)
  • Othosophia seu philosophia impulsus universalis (1683)

Controllo di autorità VIAF: 8188555 LCCN: n85802385